Cerca Hotel al miglior prezzo

Val Venosta, vacanza tra alberi di mele e ghiacciai

L'estate in Val Venosta è veramente un momento speciale, Il piacevole clima mediterraneo, a metà strada tra il calore asfissiante del sud e le fredde temperature del nord è veramente ideale per chi sta cercando relax.

Questa vallata è piena di contrasti che si attraggono con le sue bellezze dal carattere leggermente acre, con la sua storia e le sue genti, rappresenta sicuramente una meta turistica entusiasmante.

La varietà e la versatilità sono ciò che rendono questo paesaggio così ricco. Ne fanno parte la luce brillante dei ghiacciai, come anche lo sfarzo cromatico dei prati alpini, e la semplicità della vallata superiore contrasta con i ricchi frutteti della vallata inferiore.

Tra i 400 e i 4000 metri di altezza chiunque può trovare ciò che cerca. C'è chi si sente attratto dall'affascinante mondo della montagna, dall'Ortler e dal Gran Zebrù, dalla regione perennemente bianca, che già più di 100 anni fa veniva scoperta e apprezzata dai pionieri dell'alpinismo, mentre altri preferiscono situazioni più confortevoli. In entrambi i casi innumerevoli sono le possibilità di scelta.

Per esempio in uno degli innumerevoli sentieri tra monte Sole e monte Tramontana, passando sotto a meli in fiore ed arcaiche testimonianze culturali, o lungo uno dei sentieri sorti sugli storici canali d'irrigazione, che mantengono e irradiano il loro fascino senza tempo.

Un ricordo indimenticabile diventa anche una visita al convento benedettino di Marienberg, situato a 1300 metri d'altezza, L'edificio bianco, risalente al XII secolo, si aggrappa in modo invisibile alla parete della montagna, al di sopra della Malser Haide. Subito oltrepassata la porta, bastano pochi passi verso il cortile del convento per coinvolgere il visitatore in un clima suggestivo di calma e serenità, in un mondo che al giorno d'oggi è praticamente improponibile.

Il pittoresco tappeto di macchie che dipinge il paesaggio dell'alta vallata fino ai ghiaioni che sembrano cadere dolcemente, il lago addormentato di San Valentino dove i pescatori lanciano il loro amo, ed il vecchio romantico campanile di Curon, coperto fino ai fianchi dal lago artitìciale di Resia: tutto questo e molto di più è il fascino estivo della Val Venosta.

Vagare tra tranquille malghe d'alta montagna, accompagnati solo dal rumore dei cristallini torrenti montani, passeggiare alla luce del sole in paesi romantici, e la sera lanciarsi nei divertimenti delle feste paesane.

Queste e non solo sono le ineffabili sensazioni che una vacanza in Val Venosta ti sa regalare. Ora l'offerta si è arricchita con l'avveniristica ferrovia che collega Merano con Malles.

Accanto ad essa la possibilità di attraversare tutta la vallata in bicicletta, tramite una ciclabile suggestiva e adatta a tutti. Da Malles a Merano 57 chilometri affascinanti fra boschi e meleti, cullati dalle onde dell'Adige, ancora giovane e spumeggiante. Stringere amicizia con una natura affascinante e con se stessi: l'estate della Val Venosta lo rende possibile!
  •  
close