Cerca Hotel al miglior prezzo

Lenzerheide (Svizzera), vacanza tra neve, boschi e laghi gelati

Pagina 1/2

L’estate in montagna è un tripudio di colori accesi e cieli limpidi, preparati da una primavera incantevole e seguiti da un autunno spettacolare dalle tinte calde, preludio della stagione più attesa: forse l’inverno, infatti, il momento migliore per godere il fascino delle Alpi, che si trasformano in uno scenario fiabesco fatto di bagliori lunari e scintillii preziosi. Manti soffici di neve punteggianti di alberi, laghi gelati e cime montuose spruzzate di zucchero sono le bellezze che la Svizzera regala, in particolare l’Alta Valle di Lenzerheide, con i suoi borghi caratteristici e i suoi sentieri avventurosi.

Lenzerheide, in romancio ‘Lai’, è insieme a Valbella una frazione di Vaz/Obervaz, nel distretto svizzero dell’Albula. Incastonata ai piedi del Parpan Rothorn, attraversata dal Rain digl e sfiorata dal bacino artificiale Igl Lai, si tratta di una località rinomata per il turismo estivo e invernale, particolarmente amata per l’ospitalità impeccabile e soprattutto per il paesaggio magnifico, intriso di aria pura e tappezzato di foreste incontaminate.

Per arrivare alle origini del villaggio non occorre spostarsi molto indietro nel tempo: il centro di Lenzerheide è piuttosto giovane, infatti tra il XV e il XVI secolo il territorio era utilizzato come maggengo, l’unica attività che vi si svolgeva era l’estrazione del metallo dalle pendici del Parpan Rothorn, e l’unico collegamento viario era rappresentato dalla ‘strada superiore’ che portava al Passo del Settimo e allo Julierpass. Era il 1882 quando venne aperto il primo albergo del paese, che fungeva da stazione termale estiva, e nel 1886, quando alcune famiglie delle frazioni vicine iniziavano a trasferirsi qui, venne edificata la prima chiesa cattolica.

Una semplice cittadella, dunque, priva di meraviglie artistiche o architettoniche e con una storia piuttosto breve alle spalle, ma che negli anni ha saputo valorizzare un patrimonio paesaggistico e naturalistico senza eguali. Per chi non resiste allo sci, ma anche per chi preferisce passeggiare, non c’è niente di meglio che una vallata completamente inondata di sole, sempre esposta alla luce e resa scintillante dall’aria tersa della montagna. L’etichetta ‘famiglie benvenute’ dimostra un’attenzione immancabile verso i genitori e i viaggiatori più piccoli, e una grande varietà di alberghi, alloggi e baite saprà garantire a tutti la vacanza sognata.

Se arrivate a Lenzerheide in estate apprezzerete il verde tenero dei pascoli, in cui si inserisce il lago Heidsee: dopo aver fatto una lunga passeggiata tra i boschi o una bella pedalata per i sentieri, sarà un vero piacere distendersi lungo le rive dello specchio d’acqua o immergere le gambe nell’acqua fresca, ricaricandosi per riprendere il cammino.

Il paradiso degli sciatori e degli snowboarder, invece, si delinea nei mesi invernali, in un territorio candido che va dai 1230 ai 2865 metri di quota, servito da 40 moderni impianti di risalita e composto da piste di diverso tipo, terrazze panoramiche baciate dal sole e rifugi confortevoli in cui gustare un piatto caldo. C’è davvero l’imbarazzo della scelta: 155 km di discese, 3,5 km di piste notturne, un funpark e una cinquantina di chilometri di tracciati per lo sci di fondo, senza dimenticare l’itinerario per racchette da neve, lungo circa 15 km, e gli 80 km di sentieri per le escursioni. I più piccoli, per finire, apprezzeranno tantissimo la pista per gli slittini, lunga circa 8600 metri.

Dove sciare?

Da Lenzerheide sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 8 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Arosa-Lenzerheide Fine stagione (a 11 Km), il comprensorio sciistico Tschiertschen Fine stagione (a 11 Km), il comprensorio sciistico Chur - Brambruesch Fine stagione (a 15 Km), il comprensorio sciistico Savognin Fine stagione (a 15 Km), il comprensorio sciistico Davos Fine stagione (a 22 Km), il comprensorio sciistico Laax Fine stagione (a 24 Km), il comprensorio sciistico Splugen / Rheinwald Fine stagione (a 26 Km) e il comprensorio sciistico Grusch Fine stagione (a 30 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Arosa-Lenzerheide.
» il Bollettino neve Tschiertschen.
» il Bollettino neve Chur - Brambruesch.
» il Bollettino neve Savognin.
» il Bollettino neve Davos.
» il Bollettino neve Laax.
» il Bollettino neve Splugen / Rheinwald.
» il Bollettino neve Grusch.
... Pagina 2/2 ...
Il comprensorio sciistico, oltre a Lenzerheide, si snoda tra diverse località montane: tra queste ci sono Churwalden, Parpan, Valbella e Lenz, tutte accoglienti e suggestive, con piccoli centri dalla storia più o meno antica, e bei mercatini natalizi nel periodo delle feste. Chi cerca una parentesi di puro relax potrà recarsi alla stazione termale di Alvaneu, alle porte della Valle del Landwasser, un fantastico centro benessere con sorgenti solforose, una piscina coperta e una all’aperto, con l’acqua a una temperatura di 34°C.

Non mancano le manifestazioni tradizionali da non perdere, ma specialmente gli eventi sportivi. A Lenzerheide e dintorni si svolgono infatti il Women’s Bike Festival di giugno, un ciclo di conferenze, attività ed escursioni dedicate alle donne e alla mountain bike, ma anche la Maratona dei Grigioni, che nello stesso mese vede i maratoneti impegnati in un percorso che va da Coira al Parpaner Rothorn.
In agosto si svolge invece la maratona ciclistica Challenge des Alpes, che tocca i quattro colli di Albula, Bernina, Forcla di Livigno e Julier, per un totale di 220 km e un dislivello di 4000 metri.

Il clima è proprio quello ideale: freddo in inverno, carico di neve come vogliono i veri appassionati dello sci, e fresco in estate, quando l’afa sarebbe un disagio per chi ama passeggiare e trascorrere delle lunghe giornate all’aria aperta. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -2°C a una massima di 6°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 15°C ai 27°C. In primavera sono frequenti i temporali, abbondanti ma fugaci.

Per arrivare a Lenzerheide da Trento in auto si deve percorrere l’autostrada A22 del Brennero, uscire a Bolzano e procedere verso Merano sulla SS38, prendere la SS40 all’altezza di Spondigna e procedere in direzione St. Moritz. All’altezza di Preda si seguono i cartelli per Albula fino a destinazione. Venendo invece da Varese bisogna percorrere la E53/A2 verso Lugano, entrare in A13/E43, uscire in direzione St. Moritz e seguire le indicazioni fino a Lenzerheide. L’aeroporto di Zurigo è a 151 km.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close