Cerca Hotel al miglior prezzo

Siviez (Svizzera), settimana bianca l'inverno e trekking l'estate

Siviez è un’incantevole stazione sciistica situata nel Canton Vallese, a pochi chilometri dalla città di Sion e dalla Valle del Rodano. La cittadina è, insieme a Nendaz e Veysonnaz, uno dei punti di riferimento per gli appassionati di sci alpino che abbiano intenzione di trascorre qualche giorno sulle piste del comprensorio delle “4 Vallées”. Quest’ultimo è ritenuto uno dei luoghi migliori d’Europa per sciare, vista la varietà e l’ottimo stato delle piste, sempre innevate e costellate da numerosi rifugi nei quali vengono preparate ad ogni ora del giorno pietanze e specialità tipiche. In totale sono poco meno di 420 i chilometri di piste alle quali si può accedere partendo da Siviez o da Verbier, probabilmente la località più conosciuta del comprensorio del quale fa parte anche La Tzoumaz, per un numero di impianti complessivo superiore a 100 tra seggiovie, funivie e cabinovie.

Siviez, il paese più alto della zona con i suoi 1730 metri di quota, è ottimamente collegato con la vetta del Mont Fort, che tocca i 3.300 metri e da cui partono diverse piste anche abbastanza impegnative. Se avete intenzione di praticare sci di fondo dovrete invece rimanere a fondovalle, lungo il quale si estendono parecchi chilometri di piste perfettamente battute e immerse in suggestivi scenari nelle vicinanze di incantevoli boschi. Nel caso in cui gli sci non facciano per voi, il consiglio è quello di calzare un paio di scarponi comodi e di mettersi in cammino lungo i tanti sentieri che si dipanano lungo i crinali delle montagne, attraversati da percorsi più o meno agevoli a seconda delle intenzioni, e anche da qualche tratto particolarmente indicato ad essere praticato con le ciaspole, le racchette da neve.

Scioltasi la neve e riposto il materiale da sci, Siviez adatta la propria offerta turistica alla stagione. La chiusura degli impianti coincide infatti con l’apertura dei sentieri in precedenza inaccessibili a causa del ghiaccio. Assolutamente da non perdere è l’escursione in teleferica fino alla cima del Mont Fort, dalla cui vetta si godrà di un panorama straordinario, capace di svariare fino al Monte Bianco o al Cervino. Particolarmente suggestivo è anche l’alpeggio di Balavaux (Isérables), dove contro il cielo azzurro si stagliano alcuni giganteschi larici. I più spericolati potranno poi dilettarsi con la mountain-bike, un mezzo per il quale sono stati predisposti anche percorsi ad hoc.

Come a voler confermare l’innata natura turistica di Siviez e del comprensorio delle 4 Vallées, ogni anno la zona ospita numerosi eventi di diverso genere. Gli sportivi dovranno segnare in rosso sul proprio calendario la data del Grand Raid, generalmente in programma ad agosto, una estenuante maratona ciclistica in mountain-bike che da Verbier conduce fino a Grimentz dopo aver compiuto un dislivello complessivo di ben 4.600 metri. Altrettanto affascinanti, ma decisamente meno faticosi, sono il Festival Internazionale dei cori alpini e il Festival di Chitarra.

Il clima è prettamente alpino, con inverni rigidi e nevosi e estati sempre piuttosto fresche. La temperatura media invernale è di qualche grado inferiore agli zero gradi, anche se a partire dalla seconda metà di febbraio, in coincidenza di pomeriggi assolati, la temperatura in città può anche salire 4/5 gradi sopra lo zero. D’estate le ore diurne sono miti e particolarmente adatte a camminate in montagna, mentre per uscire di sera è preferibile premunirsi di maglione e giacca. Le precipitazioni sono relativamente poco abbondanti, tanto che la zona è servita da un’estesa rete di canali e dall’imponente diga della Grande Dixence.

Per quanto riguarda i trasporti, Siviez è facilmente raggiungibile partendo dall’Italia, trovandosi a poco più di cento chilometri di distanza da Aosta. Dopo aver fatto rotta verso Sion ed aver raggiunto Nendaz, non resterà che imboccare la cosiddetta Route de Siviez, la strada che, come deducibile dal nome, conduce fino in città.
  •  
close