Cerca Hotel al miglior prezzo

Le mostre 2022 da vedere in Italia

Il 2022, ce l'auguriamo tutti, sarà l'anno in cui il mondo comincerà ad uscire dalla pandemia Covid 19, ed anche se al momento stiamo vivendo una difficile quarta ondata con l'arrivo della primavera la situazione dovrebbe migliorare rapidamente. E allora si tornerà a viaggiare ed uno dei motivi per viaggiare in Italia tornerà ad essere la passione dell'arte, magari organizzando dei weekend in giro per la penisola, sfruttando i ponti delle festività 2022, e scoprendo le più belle mostre d'arte in programma quest'anno.

Partendo da nord verso sud ecco allora la lista delle mostre 2022 in Italia che si svolgeranno nei prossimi mesi e che vi consigliamo di non mancare!

Le mostre nel nord Italia


Iniziamo dalle mostre d'arte in Piemonte, regione che come sempre offre un buon numero di esposizioni da mettere in agenda!
A Torino l'anno inizia all'insegno della pop art: presso Palazzo Barolo, e fino al 22 di febbraio in mostra l'arte di Andy Warhol Super Pop che vedremo raffigurato anche negli scatti di Fred W. McDarrah. Fino al 30 gennaio avremo esposte le opere di De Chirico, Savinio ed altri pittori italiani presso la Fondazione Accorsi – Ometto, con la retrospettiva dal titolo “Parigi era Viva”.
Fino al 13 marzo 2022 a Novara, presso il Castello Visconteo Forzesco, sarà disponibile la mostra “Il mito di Venezia – da Hayez alla Biennale” che celebrerà grazie ai migliori paesaggisti dell'800 i 1600 anni di storia della città lagunare.

Passando alla Lombardia, ricco sarà il programma delle mostre d'arte che verranno ospitate dalla città di Milano. Iniziamo con Tiziano e l’immagine della donna, una bella mostra a Palazzo Reale dedicata all’immagine femminile. L'evento che si svolgerà tra febbraio e maggio 2022 è realizzato in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna, includerà anche opere di Tintoretto, Veronese e Palma il Vecchio.
Sempre al Palazzo Reale di Milano da febbraio un'interessante retrospettiva su Joaquin Sorolla. Maestro della luce, uno dei maestri dell'impressionismo in Spagna.

Il Mudec, fino al 22 marzo accoglie una bella retrospettiva su Piet Mondrian, e sempre a partire da marzo accoglierà una mostra dedicata a Chagall, dal titolo Love and Life, mentre sempre il Palazzo Reale ha in serbo altre mostre: ottobre vedrà l'arrivo di Max Ernst con “Bellezza e bizzarria” e da novembre sarà il turno di Hieronymus Bosch e L’Europa meridionale, che punterà l'attenzione sul Rinascimento spagnolo ed italiano.

A Brescia, presso il Palazzo Martinengo, la mostra “Donne nell’Arte. Da Tiziano a Boldini” dal 22 gennaio al 12 giugno presenterà più di 90 capolavori, che racconteranno il ruolo della donna, dagli albori del Rinascimento al periodo della Belle Époque.

Trasferiamoci in Liguria: il Palazzo Ducale di Genova, dall'11 febbraio al 22 maggio ci coinvolgerà in una magica retrospettiva dal titolo “MONET. Capolavori provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi”, 50 pezzi capaci di raccontarci la storia più intima del pittore francese, grazie alle opere a lui più care. Fino al 30 gennaio troverete questa mostra a Palazzo reale di Milano.

Spostiamoci in Veneto: dal 9 aprile al 26 settembre 2022 la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia accoglierà una mostra che verterà l rapporto tra il surrealismo e la magia. Sarà una grande mostra dedicata per la prima volta ai surrealisti e al loro interesse per la magia, la mitologia e l’esoterismo. A Treviso invece, dal 25 marzo 2022 al 26 Giugno, presso la Sala Canova del Museo Bailo, la mostra “Da Canova al Romanticismo storico” permetterà di ammirare alcuni capolavori del grande scultore veneto.

Sempre a Treviso potremo scoprire un allievo di Tiziano: presso il Museo Santa Caterina, dal 25 febbraio al 26 giugno verrà allestita una mostra su Paris Bordon, con l'occasione unica di vedere pezzi di grande valore provenienti da importanti musei come l’Ermitage di San Pietroburgo, la National Gallery di Londra, l’Ashmolean Museum di Oxford, il Museo Puskin di Mosca, il Kunsthistorisches Museum di Vienna, le Gallerie degli Uffizi di Firenze ma anche i Musei Vaticani ed il Louvre di Parigi.

A Padova dal 29 gennaio al 5 giugno troviamo invece la mostra “Dai Romantici a Segantini” con i capolavori della Fondazione Oskar Reinhart che di forniranno una vero inno alla natura. Il successo della manifestazione è garantito dalla cura di Marco Goldin. Dove? Al Centro San Gaetano. Non lontano, ad Abano Terme, dal 15 gennaio al 5 giugno 2022 la mostra "Robert Capa. Fotografie oltre la Guerra" sarà allestita nelle stanze di Villa Bassi.

L'astrattismo di Vasilj Kandinskij sarà l'obiettivo di Palazzo Roverella a Rovigo, che dal 26 febbraio e fino al 26 giugno 2022 ospiterà un importante mostra sull'artista russo che ci svelerà l'evoluzione nel tempo della sua pittura.

Monet e gli impressionisti in Normandia saranno protagonisti della mostra al Museo Revoltella di Trieste, in Friuli Venezia Giulia, disponibile dal 3 febbraio al 5 giugno: oltre 70 opere che raccontano il movimento impressionista e i suoi stretti legami con la regione della Normandia. Oltre a Monet l'occasione di ammirare capolavori di Renoir, Delacroix e Courbet.

Anche l'Emilia-Romagna vanta un interessante ventaglio di mostre da non perdere: alle Scuderie Ducali di Parma, fino al 13 febbraio avete l'occasione di chiudere in bellezza l'anno dedicato a Dante, con la mostra “Un splendor mi squarciò ’l velo” con le magiche stampe di Francesco Scaramuzza. A Bologna invece interessante mostra su Antonio Canova e i suoi rapporti con la Pinacoteca Nazionale e il suo ruolo nella restituzione delle opere italiane sottratte durante le campagne napoleoniche, con un'esposizione che si chiuderà il 20 febbraio 2022.
Sette giorni dopo si concluderà la mostra di Palazzo Albergati su Giovanni Boldini con oltre 100 opere a disposizione degli appassionati della Belle Époque.

L'arte in mostra nel centro sud


Spostiamo la nostra attenzione al centro sud della penisola. In Toscana, ed in particolar modo a Firenze avremo occasione di visitare alcune mostre interessanti. Particolare quella disponibile fino al 21 giugno 2022 presso la Villa Medicea della Petraia, in località Castello a Firenze. La “Stanza dei Modelli” è un evento gratuito in cui ammirare preziose sculture in ceramica restaurate dal Museo Ginori. Sempre a Firenze, presso il Museo Stefano Bardini fino al 1 maggio 2022 sarà disponibile la prima personale in Italia della pittrice britannica Anj Smith.

Eccoci nel Lazio: anche la città di Roma offre importanti esposizioni per tutti gli appassionati d'arte: a partire dal 18 febbraio e fino all'8 gennaio 2023 il Chiostro del Bramante accoglierà la mostra “Crazy. La follia nell’arte contemporanea”, con esposti pezzi di Lucio Fontana, Ian Davenport, Alfredo Jaar e Yinka Shonibare, raccolti in una caleidoscopica mostra da Danilo Eccher.
A Palazzo Bonaparte, a partire dal 5 marzo 2022, aprirà i battenti la mostra “Bill Viola. Icons of Light” dove verranno proposte 10 installazioni dell'artista italo-americano famoso per le sue tecniche di videoarte.
Infine c'è grande attesa per l'arrivo di Van Gogh a partire dal 10 ottobre 2022. Ancora protagonista di questa mostra il Palazzo Bonaparte che esporrà varie opere di Vincent van Gogh per ripercorrere la parabola storica e artistica di un genio dell’arte.

Vediamo ora cosa offre la regione Campania: ancora pochi giorni, più esattamente fino al 23 gennaio, per ammirare la mostra su Frida Kahlo, il caos dentro. La trovate a Palazzo Fondi nella città di Napoli. Fino al 22 aprile occhi ed orecchie potranno deliziarsi della mostra “Enrico Caruso - Da Napoli a New York” che è stata allestita all'interno del MANN il Museo Archeologico Nazionale di Napoli che offrirà oltre 250 fotografie e materiale audiovisivo sul grande tenore, per celebrare il centenario della sua scomparsa.
Sempre in questo museo, e fino al 2 maggio 2022 potrete visitare la mostra “Divina Archeologia. Mitologia e storia della Commedia di Dante nelle collezioni del MANN” dove verrà proposto un dialogo virtuale tra il Sommo Poeta e alcuni reperti archeologici che bene si possono correlare alla sua poetica.
Fino al 6 marzo 2022, presso il Maschio Angioino, trovate la mostra su David Lachapelle, un evento unico nel suo genere, con una collezione organizzata esclusivamente per lo storico luogo partenopeo.
  •  
14 Gennaio 2022 Il Mercatino dei Gaudenti a Trento

A Trento la gente del posto ama fare un giro al Mercatino dei Gaudenti, ...

NOVITA' close