Foto 2 di 30

UNESCO 2014, le foto di tutti i nuovi siti. Italia a quota 50 con Langhe e Monferrato

5 Vota   

Rani-ki-Vav a Patan, Gujarat (India) - Il “pozzo a gradini della Regina” si trova sulle rive del fiume Saraswati e fu inizialmente costruito come un memoriale per un re nell'XI secolo d.C. I pozzi a gradini sono una forma peculiare di sistemi sotterranei di risorse idriche e di stoccaggio del subcontinente indiano, costruiti fin dal terzo millennio a.C.
In seguito si sono evoluti da quelle che erano semplici buche nel terreno sabbioso verso elaborate opere architettoniche a più piani. Il Rani-ki-Vav fu costruito nel momento dell'apice delle capacità artigiane di costruzione dello stile architettonico Maru-Gurjara, mostrando una grande padronanza di questa complessa tecnica e una straordinaria bellezza dei dettagli e delle proporzioni. Progettato come un tempio invertito per evidenziare la santità di acqua, è diviso in sette livelli di scale con pannelli scultorei di alta qualità artistica; più di 500 sculture principali e oltre un migliaio di opere minori combinano immagini religiose, mitologiche e secolari con riferimenti ad opere letterarie. Il quarto livello è il più profondo e conduce ad una vasca rettangolare di 9,5 m per 9,4 m, ad una profondità di 23 metri. Il pozzo è situato all'estremità occidentale della proprietà ed è costituito da un condotto di 10 metri di diametro e 30 metri di profondità.