Foto 20 di 30

UNESCO 2014, le foto di tutti i nuovi siti. Italia a quota 50 con Langhe e Monferrato

2 Vota   

Setificio di Tomioka e siti correlati, Giappone - Il complesso di sericoltura e della filanda furono fondati nel 1872 nella prefettura di Gunma, a nord-ovest di Tokyo. Costruito dal governo giapponese con macchinari importati dalla Francia, si compone di quattro siti che attestano le varie fasi della produzione di seta greggia: dalla produzione di bozzoli in una fattoria sperimentale all'impianto di stoccaggio a freddo per le uova di bachi da seta, passando per la trattura dei bozzoli e la filatura della seta grezza in un mulino, senza dimenticare la scuola per la diffusione della conoscenza della sericoltura. Il setificio di Tomioka mostra il desiderio del Giappone di adottare rapidamente le migliori tecniche di produzione di massa, diventando un elemento decisivo nel rinnovamento della sericoltura e l'industria della seta giapponese nell'ultimo quarto del XIX secolo. Segnò l'ingresso del paese nell'era moderna, industrializzata, trasformandolo nel primo esportatore mondiale di seta greggia, in particolare verso la Francia e l'Italia - © KYODO