Foto 10 di 30

UNESCO 2014, le foto di tutti i nuovi siti. Italia a quota 50 con Langhe e Monferrato

3 Vota   

Shahr-i Sokhta, Iran - Il nome significa 'Città bruciata' e si trova all'incrocio delle rotte commerciali del Bronzo che attraversano l'altopiano iraniano. I resti della città di mattoni di fango rappresentano la nascita delle prime società complesse nell'Iran orientale. Fondata intorno al 3200 a.C., fu popolata per quattro periodi principali fino al 1800 a.C., durante i quali si svilupparono diverse aree distinte all'interno della città. Queste includono una zona monumentale, alcune zone residenziali, una zona industriale ed un cimitero. I cambiamenti dei corsi d'acqua e quelli climatici hanno portato al probabile abbandono della città nei primi anni del secondo millennio. Le strutture, le necropoli e il gran numero di reperti rinvenuti, così come il loro ottimo stato di conservazione grazie al clima secco del deserto, rendono questo sito una ricca fonte di informazioni per ciò che concerne l'emergere delle società complesse e dei reciproci contatti nel terzo millennio a.C.  - © Rasool abbasi17 / CC by-SA 3.0 www.wikipedia.org