Cerca Hotel al miglior prezzo

Cerreto Laghi: sciare sulla neve dell'Appennino Tosco-Emiliano

Cerreto Laghi, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Gli scenari montani, bianchi di neve e dominati da vette imponenti, in genere fanno pensare alle zone nordiche d’Europa. In realtà sarebbe un vero peccato trascurare dei veri e propri paradisi dello sci e dell’escursionismo, perfetti per assaporare il brivido dell’altitudine ma collocati dove non ce lo aspetteremmo, ad esempio nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano. E’ il caso di Cerreto Laghi, pittoresca frazione del comune di Collagna, incastonata tra Emilia Romagna, Toscana e Liguria. Situata in provincia di Reggio Emilia, la località è abbarbicata alle montagne reggiane ed è a breve distanza dal Passo del Cerreto, sullo spartiacque appenninico, perfettamente raggiungibile dal capoluogo ma meta apprezzata anche dagli abitanti della Lunigiana, specialmente dalle province di Massa Carrara e La Spezia.

Già il nome del luogo dà un indizio sulla spettacolarità del paesaggio. Cerreto Laghi si chiama così grazie alla presenza di piccoli specchi d’acqua, che come pepite sfuggite a una collana costellano il verde della zona, e riflettono l’azzurro di un cielo cristallino. Davanti alla piazza centrale dell’abitato si estende il Lago Cerretano, mentre a qualche chilometro verso valle brillano i laghi Scuro, Le Gore e Pranda. Al centro di tanto splendore, su un piedistallo a 1344 metri di quota, Cerreto Laghi se ne sta aggrappato al versante del Monte La Nuda, composto da accoglienti alberghi, ristoranti, negozi e dalle casette graziose dei circa 118 abitanti del luogo.

Ad attirare tanti turisti in questo piccolo borgo sono soprattutto gli impianti sciistici: 16 km di piste per lo sci alpino sono pronti a regalarvi emozioni mozzafiato, per un totale di 11 tracciati accessibili grazie a 4 impianti di risalita. L’area di partenza e arrivo alle piste si trova proprio sul piazzale del Lago Cerretano: da qui gli impianti salgono lungo il pendio, attraversando una suggestiva foresta di cerri e lecci, e raggiungono un punto panoramico incantevole a 1650 metri di quota, dove sorge il rifugio La Piella. A questo punto una seconda seggiovia a tre posti vi accompagnerà alla sommità del monte La Nuda, dove potrete scegliere tra percorsi di discesa diversi, collegandovi alle 4 piste precedenti o deviando sulla pista Belfiore, che si snoda sul versante occidentale. A completare l’offerta ci sono un campo scuola per i più piccoli o per gli inesperti, munito di tapis roulant, e lo skilift Tornello che arriva al di sotto del Lago Pranda. Chi non si accontenta dello sci tradizionale ma preferisce lo snowboard e le evoluzioni spettacolari si divertirà nello snowpark, allestito a metà strada tra il rifugio La Piella e il Lago Cerretano, facilmente raggiungibile da due piste del comprensorio.

Ma gli sport invernali non si limitano alle discese lungo i pendii della montagna: Cerreto Laghi offre uno splendido Palazzetto del Ghiaccio, situato proprio all’ingresso del centro abitato, lungo la strada provinciale. Qui si può sfrecciare sul ghiaccio in tutta sicurezza, divertendosi in una struttura di tipo olimpionico, assaporando le atmosfere nordiche non solo nella stagione invernale ma anche in estate, con una pausa soltanto nei mesi di maggio e giugno.

Nel periodo estivo, comunque, le montagne candide che vi avevano fatto scivolare con gli sci o la tavola si trasformano in uno scenario verdeggiante di sentieri, pascoli, boschi e panorami magnifici: si possono fare appassionanti escursioni a piedi, a cavallo o in bici, scegliendo tra innumerevoli itinerari tra cui la passeggiata al Monte Alto, alle Sorgenti del Secchia, all’Alpe di Succiso o alla Cima Belfiore. Ma le mete più apprezzate sono i già citati laghi, che offrono vedute splendenti e un silenzio rilassante: sulle rive degli specchi d’acqua potrete sdraiarvi al sole o fare un picnic sull’erba, mentre i pescatori potranno vedersela con trote e lucci.

A rendere il tutto ancor più piacevole ci pensa il clima di Cerreto Laghi, di tipo continentale, caratterizzato da temperature sempre piuttosto miti, che scendono al di sotto dello zero solo quel tanto che basta per regalare qualche nevicata suggestiva. Gli inverni sono poco umidi e le estati ventilate: i valori medi di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -2°C a una massima di 4°C, mentre in agosto si passa dai 19°C ai 30°C. Le precipitazioni, scarse in estate, raggiungono il picco massimo tra ottobre e novembre, quando cadono in media 80-90 mm di pioggia al mese.

Per raggiungere Cerreto Laghi, con i suoi specchi d’acqua fiabeschi e le sue piste mozzafiato, potete scegliere tra diverse possibilità. Per chi viaggia in auto i caselli più vicini sono quelli di Aulla, sulla A15 Parma-La Spezia, e di Reggio Emilia sulla A1 Milano-Bologna. Se preferite il treno ci sono le stazioni di Fivizzano-Rometta, sulla linea Aulla-Lucca, e di Aulla Lunigiana sulla linea ferroviaria Pontremolese. Infine gli aeroporti più vicini sono quelli di Parma, Bologna e Pisa, rispettivamente a 136 km, 87 km e 121 km.

Dove sciare?

Da Cerreto Laghi sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 6 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Cerreto Laghi Fine stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico Pratospilla Fine stagione (a 13 Km), il comprensorio sciistico Careggine Fine stagione (a 21 Km), il comprensorio sciistico Casone di Profecchia Fine stagione (a 21 Km), il comprensorio sciistico Passo delle Radici Fine stagione (a 22 Km) e il comprensorio sciistico Schia Monte Caio Fine stagione (a 23 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Cerreto Laghi.
» il Bollettino neve Pratospilla.
» il Bollettino neve Careggine.
» il Bollettino neve Casone di Profecchia.
» il Bollettino neve Passo delle Radici.
» il Bollettino neve Schia Monte Caio.
  •  
close