Cerca Hotel al miglior prezzo

Samnaun (Svizzera), tra sci e trekking in Engadina

Pagina 1/2

Uno scrigno color smeraldo nel triangolo formato da Italia, Svizzera e Austria: qui si inserisce Samnaun, paradiso vacanziero per chi ama le escursioni, le gite a cavallo e le esplorazioni in mountain bike, ma anche gli sport invernali e i panorami sublimi della montagna, ancora più belli se osservati dall’interno di un baita rassicurante. Un villaggio e una valle, quelli di Samnaun, da cui si può partire alla scoperta della Bassa Engadina o del comprensorio sciistico di Samnaun e Ischgl, a cavallo della frontiera austriaca.

Qui, nell’unica zona franca della Svizzera, ogni stagione dell’anno regala passatempi e panorami diversi, che fanno dimenticare la frenesia delle città e permettono di riscoprire sapori genuini, tradizioni autentiche e l’aria limpida che accarezza le montagne. In estate si può scegliere tra un’infinità di sentieri, che si snodano per oltre 250 km, dai percorsi più complicati per i marciatori esperti alle passeggiate rilassanti, da godere con lentezza e curiosità, magari riscoprendo gli antichi sentieri dei contrabbandieri.

Con occhio attento e curioso si possono scoprire quasi mille specie vegetali differenti, anche rare e tipiche della zona, affiancate da appositi cartelli segnaletici disseminati lungo i percorsi, che spiegano i nomi e le caratteristiche delle piante ma anche degli animali del bosco, proponendo citazioni o stralci poetici. Particolarmente accattivante è il ‘sentiero dei racconti’, ideato dall’artista dei Grigioni Rudolf Mirer, dove le due simpatiche marmotte Murmina e Murmin, le mascotte di Samnaun, fanno amicizia con gli esploratori e la seguono nel loro bel viaggio.

Altrettanto affascinante è la proposta invernale, da assaporare nel comprensorio sciistico che si divide tra Samnaun e l’austriaca Ischgl: la Silvretta Arena, tra Arlberg e il massiccio della Silvretta, è l’area sciistica più grande delle Alpi orientali, con 42 impianti di risalita per oltre 200 km di piste. Gli impianti comprendono il ‘Twinliner’, la prima telecabina al mondo ad essere disposta su due piani, con una capienza fino a 180 passeggeri, e ogni giorno trasportano ad alta quota tanto gli sciatori quanto gli snowboarder, senza dimenticare gli amanti del relax che non aspettano altro che sdraiarsi al sole nel balcone di un rifugio. Giunti sulla vetta si scoprono discese emozionanti, spazi avventurosi per chi osa i fuoripista, e anche un divertente ‘Boarders Paradise’ per i virtuosi dello snowboard, con 1100 metri di tracciati e 30 impianti appositi.

... Pagina 2/2 ...A garantire per i più piccoli un divertimento sicuro ci sono le efficienti scuole di sci di Samnaun, e chi proprio non vuole saperne di sciare può contare su 40 km di sentieri per le escursioni invernali, piste per lo sci nordico e lo slittino, tracciati per le racchette da neve, e dulcis i fundo una vera oasi di pace: lo spazio bagni e benessere di Alpenquell, che con i suoi 1715 metri di quota è il più alto della Svizzera e regala panorami idilliaci in ogni stagione dell’anno.

In ogni momento infatti, dalla primavera all’inverno, Samnaun si agghinda di colori e luci sempre nuovi, ma immancabilmente sublimi: a seconda della stagione, lanciando lo sguardo tra vallate e montagne, ci si sente protetti o sopraffatti dalla forza della natura, liberi di respirare l’aria pura delle Alpi o piccoli e quasi insignificanti al cospetto di simili colossi. Sfumature tenere e fresche, cieli blu intenso o campiture candide di neve e ghiaccio: questi gli abiti magnifici che la natura indossa di mese in mese. Il clima è tipicamente montano: in gennaio, il mese più rigido, le temperature medie vanno da -7°C a 1°C, mentre in luglio variano tra i 13°C e i 25°C. Le precipitazioni, abbastanza frequenti per tutto l’anno, si concentrano soprattutto tra giugno e luglio, quando piove in media per 19 giorni al mese, mentre in inverno non sono rare le nevicate.

Un clima talvolta ostile, che però rende ancora più magica l’atmosfera delle feste natalizie, garantendo nel periodo caldo la possibilità di scoprire il paesaggio e svagarsi all’aria aperta. Tra gli appuntamenti più attesi di Samnaun ci sono la ‘festa della neve di primavera’, che tra marzo e aprile propone una rassegna di concerti nell’arena sciistica di Samnaun-Ischgl, la festa nazionale del 1 agosto con musica, stand e fuochi d’artificio, e i campionati del mondo di ClauWau Santa Claus, quando tanti Babbo Natale si sfidano in diverse discipline di gara.

Per raggiungere Samnaun in auto, dall’Italia, ci sono diverse possibilità. Chi arriva da Bolzano può percorrere la SS42, imboccare lo svincolo per Merano e dopo Mebo continuare sulla SS38, la SS40 e infine la Strada 27; in alternativa, se si preferisce l’autostrada, si può percorrere la A22 del Brennero fino a Innsbruck, quindi prendere la A12 e infine la Strada 27 fino a destinazione. A Innsbruck c’è anche l’aeroporto più vicino alla meta, a 117 km circa, seguito da quello di Bolzano che dista invece 140 km.
loading...
close