Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle della Spagna

Per molti la Spagna è sinonimo di sole, mare e fiesta.
Per ragioni geografiche si presta effettivamente molto bene alle vacanze estive: bagnata da due mari – il Mediterraneo e l'Oceano Atlantico – per un totale di quasi 6000 km di costa (isole comprese), vanta un numero enorme di spiagge, calette e scogli in cui fermarsi a prendere il sole o fare un bagno.

Siamo consapevoli che molte delle spiagge più spettacolari si trovino sulle isole, da Ibiza a Fuerteventura, passando per Maiorca e Formentera; per scoprirle tutte, rimandiamo ai link in fondo all'articolo.
Concentrandoci invece solo su quelle sul continente, è ovviamente impossibile citarle tutte, ma abbiamo deciso di proporvi una lista delle spiagge più belle della Spagna, per fornirvi qualche spunto in vista del vostro prossimo viaggio.

Playa de los Alemanes, Zahara de los Atunes (Andalusia)


Iniziamo con una bella spiaggia di sabbia dorata affacciata sull'Oceano Atlantico.
È detta anche Playa de Agua de en Medio e si trova da Cabo de la Plata e Punta de Gracia, a sud di Zahara de los Atunes.
Misura circa 1500 metri di lunghezza per 50 metri di larghezza ed è solitamente poco frequentata, viste anche le immense spiagge che si trovano nei dintorni (soprattutto l'adiacente Playa de Atlanterra).
Le dune di sabbia che c'erano una volta sono ormai compromesse dall'affluenza del pubblico, ma dato il suo orientamento verso ovest, è un luogo perfetto per ammirare il tramonto ogni sera.

Playa de Bolonia, Tarifa (Andalusia)


Rimaniamo nei paraggi, a solo qualche centinaio di metri più a sud-est della precedente, nei pressi di Tarifa.
Si tratta di una grande striscia di sabbia bianca e incontaminata, frequentata soprattutto dagli sportivi che praticano kitesurf e windsurf.
Una splendida e gigantesca duna – la Duna de Bolonia, monumento naturale dichiarato dallo Stato – si trova nella porzione occidentale della spiaggia. Se per caso vi stancate dell'oceano, sappiate che nei pressi sono visibili le rovine di un'antica città romana nota come Baelo Claudia.
Per approfondimenti sulle spiagge nella zona, leggete il nostro articolo sulle spiagge più belle dell'Andalusia.

Playa de los Muertos, Carboneras (Andalusia)


Ancora in regione, ma ci spostiamo nella provincia di Almeria, sul Mar Mediterraneo.
Nonostante il nome vagamente inquietante – retaggio di un passato in cui spesso arrivavano qui a riva cadaveri di naufraghi, sospinti dalle correnti – è oggi una delle spiagge più belle e conosciute della Costa del Sol.
Vi si accede a piedi percorrendo alcuni sentieri sconnessi che dal parcheggio arrivano sulla spiaggia.
In quanto parte del Parque Natural Cabo de Gata, non sono presenti stabilimenti balneari né servizi, ma proprio per questo è ancora più bella, così selvaggia e incastonata tra le scogliere.

Playa de Pals, Pals (Catalogna)


Risaliamo la costa e arriviamo in Catalogna, nella famosa Costa Brava.
Qui non c'è che l'imbarazzo della scelta: per circa 200i km, infatti, si susseguono spiagge e calette nascoste nella macchia mediterranea, affacciate su un mare cristallino dai riflessi turchesi e smeraldo. Ne scegliamo una in particolare: nella comarca del Baix Empordà, la grande spiaggia sabbiosa si estende da Pals a L'Estartit, una decina di km più a nord, interrotta solo dalla foce del Ter.
Se invece cercate qualcosa di più di piccolo, attraverso un sentiero tra i pini e le scogliere, da qui si può raggiungere anche la vicina Platja de Sa Riera.

Playa de Es Castell, Palamós (Catalogna)


Nuovamente in Costa Brava: la spiaggia di Es Castell è una meravigliosa distesa di sabbia ancora piuttosto tranquilla. C'è un baretto sulla spiaggia e qualche barca ancorata di fronte, ma per fortuna fino ad ora la gente, tramite referendum, ha saputo preservarla dalle costruzioni turistiche.
In posizione dominante sulla costa, nascoste dalla vegetazione della Punta de Sa Cobertera, si possono ancora ammirare le vestigia di un antico insediamento, noto appunto come Es Castell, che fu abitato dal VI secolo a.C., fino al I secolo d.C.
Dalle rovine, proseguendo sul sentiero (il cosiddetto “camino de ronda”) si raggiungono altre deliziose calette, di cui una delle più suggestive è la bellissima Cala Estreta.
Se vi interessa approfondire, leggete anche il nostro articolo sulle spiagge più belle della Costa Brava.

Playa Tamarit, Tarragona (Catalogna)


Una bella spiaggia di sabbia, tranquilla, ideale per rilassarsi e fare un bagno, ma ottima anche per le famiglie grazie agli stabilimenti e ai servizi che offre. Ogni anno riceve il riconoscimento della Bandiera Blu spagnola.
Posta pochi km ad est di Tarragona, lunga più di 1,7 km, è sufficientemente grande per fare sì che non sia mai tropo affollata. A renderla particolarmente pittoresca è lo splendido Castello di Tamarit che domina la costa dall'estremità meridionale della spiaggia.

Playas de Barcelona (Catalogna)


Non potevamo lasciare fuori dalla lista delle spiagge catalane quelle di Barcellona: non per la loro particolare bellezza (sono infatti semplici spiagge cittadine come tante altre), ma sicuramente per la loro fama e facilità di accesso.
Barcellona è una delle città più visitate d'Europa e, in estate, il caldo, i turisti e la confusione spingono molti a prendersi una tregua dalle strade per concedersi un tuffo in mare.
Quelle più vicine al porto, e quindi alle Ramblas, sono generalmente le più frequentate: la Barceloneta è la più famosa, amata soprattutto dai giovani e dagli stranieri, ma potete camminare liberamente tra le nove spiagge (da sud a nord, rispettivamente: Sant Sebastià, Sant Miquel, Barceloneta, Somorrostro, Nova Icària, Bogatell, Mar Bella, Nova Mar Bella e Llevant) e scegliere quella che più fa al caso vostro.

Playa de la Concha, San Sebastián (Paesi Baschi)


È una delle più famose e frequentate della Spagna.
Lunga oltre 1 km e larga circa 40 metri, si affaccia sull'omonima baia a San Sebastián (Donostia, in basco); è quindi una spiaggia cittadina, per cui aspettatevi stabilimenti, turisti, bar e ombrelloni. Tuttavia, la sabbia dorata, l'azzurro dell'oceano e l'isola che sorge nel mezzo della baia, sono particolarmente invitanti durante i mesi estivi.
L'altra porzione di spiaggia sulla baia (ad ovest, più piccola), prende il nome di Ondarreta.

Playa de Penarronda, Castropol (Asturie)


Situata tra i comuni di Castropol e Tapia de Casariego, nel nord della Spagna, è una grande distesa di sabbia posta tra due promontori e divisa in due dalla foce del fiume omonimo (o río Dola).
Lunga 600 metri e larga fino a 300 metri, è un luogo spettacolare dal punto di vista paesaggistico e naturalistico: qui vivono alcune specie animali e vegetali a rischio di estinzione.
In acqua, a pochi metri dalla riva, sorge una grande roccia nota come “Pedra Castelo”.
La spiaggia di Penarronda è facilmente raggiungibile anche in auto.

Playa de Trengandín, Noja (Cantabria)


Un'altra splendida spiaggiona (circa 3,5 km di lunghezza) di fine sabbia bianca affacciata sull'Atlantico (o Mar Cantabrico, in questo tratto).
La spiaggia è dotata anche di servizi, ma date le sue dimensioni non è mai troppo affollata.
Una delle caratteristiche che rende immediatamente riconoscibile la Playa de Trengandín è la presenza di numerose rocce che affiorano dall'acqua a pochi metri dalla riva.
Si trova nei pressi del Parque Natural de las Marismas de Santoña, Victoria y Joyel, la zona umida peninsulare più importante del nord del Paese. Qui transitano anche le rotte migratorie di diverse specie di uccelli.

Playa de las Catedrales, Ribadeo (Galizia)


Concludiamo il nostro giro delle spiagge spagnole in Galizia.
Il vero nome sarebbe Playa de Aguas Santas, ma per il turismo internazionale è ormai diventata la Playa de las Catedrales. Si trova 10 km a ovest dalla località Ribadeo (provincia di Lugo) ed è famosa per gli archi e grotte delle scogliere che si affacciano direttamente sul mare.
Le volte scolpite nella roccia si possono apprezzare meglio con la bassa marea, quando si può camminare sulla sabbia, mentre con l'alta marea è meglio ammirarle da lontano per ragioni di sicurezza. Non è comunque il posto più tranquillo dove rilassarsi e fare un bagno, ma la natura qui ha dato spettacolo.

Se vi interessano le spiagge spagnole, leggete anche questi articoli sulle isole:
- le spiagge più belle di Minorca;
- di Maiorca;
- di Formentera;
- di Fuerteventura;
- di Gran Canaria;
- di Tenerife;
- delle Canarie.
  •