Cerca Hotel al miglior prezzo

Le 10 spiagge pił belle dell'Andalusia

Pagina 1/2

Scegliere la propria destinazione per le vacanze estive quando non si sa esattamente cosa aspettarsi può comportare il rischio di rimanere delusi una volta sul posto.

Ovviamente questo discorso vale anche per le spiagge, soprattutto se si tratta di località estere e non si hanno riscontri diretti di amici o parenti che ci sono già stati. Molti italiani scelgono la Spagna come meta estiva data l'ampia disponibilità di spiagge di cui il paese dispone. Molte delle spiagge più belle si concentrano in Andalusia, la regione più meridionale della penisola iberica, bagnata da due diversi mari, rispettivamente il Mediterraneo e l'Oceano Atlantico.

Nel primo caso, il litorale spagnolo è conosciuto con il nome di Costa del Sol, mentre il tratto che si affaccia sull'Atlantico prende il nome di Costa de La Luz.

Abbiamo scelto quelle che per noi sono le dieci migliori spiagge della regione, privilegiando alcuni parametri come l'ambiente circostante e il lato selvaggio della costa, senza dimenticare comunque le comodità offerte dalle strutture balneari.

Ecco quindi la lista delle dieci spiagge più belle sul mare dell'Andalusia.

Playa de los Muertos
Siamo circa 68 km a nord-est di Almeria, al limite settentrionale del Parque Natural Cabo de Gata, nel comune di Carboneras. Playa de los Muertos deve il suo nome al fatto che spesso, in passato, qui arrivavano i cadaveri dei naufraghi trascinati dalla corrente. Nonostante lo spettacolo naturale offerto dal paesaggio – dove le colline riparano questa striscia di sabbia e sassolini lunga circa 1 km – non è una spiaggia molto frequentata, poiché piuttosto isolata e accessibile solo a piedi attraverso i sentieri, lasciando l'auto nei parcheggi a pagamento lungo la strada statale. A Playa de los Muertos non esistono bar o stabilimenti ed è possibile praticare anche il nudismo.

Playa Valdevaqueros
All'estremo sud della Spagna, nel comune di Tarifa, la bellissima spiaggia di Valdevaqueros misura oltre 4 km di lunghezza per una larghezza media di 120 metri. La particolarità di questa lingua di sabbia risiede nella sua posizione sull'estuario del Rio del Valle, un fiume che termina il suo percorso proprio nelle acque dello Stretto di Gibilterra, e nella spettacolare duna di sabbia che occupa la parte ovest della spiaggia. L'origine della duna è artificiale, nel senso che furono i militari spagnoli negli anni Quaranta a creare i presupposti affinché si formasse spostando enormi quantità di sabbia.
Oggi Playa de Valdevaqueros è una delle principali mete europee per gli appassionati di kitesurf e windsurf.

Playa de Maro
È una spiaggetta riparata da ripide scogliere, circa 60 km ad est di Malaga, nei pressi della famosa località balneare di Nerja.
È una spiaggia di sabbia nera a e ciottoli che si apre davanti a uno splendido mare cristallino. Questo tratto di costa è dominato in lontananza da una torre di guardia di origine medievale. La Playa de Maro è una delle tante spiagge e calette del Parque Natural Acantilados de Maro - Cerro Gordo.

Playa de Bolonia
Si trova molto vicina a Playa Valdevaqueros, comune di Tarifa, e presenta anche molte similitudini con questa spiaggia.
È un'enorme striscia di sabbia bianca frequentata dagli amanti del kitesurf e del windsurf e, proprio come a Valdevaqueros, anche qui un'enorme duna occupa la parte più occidentale di questo tratto di costa. Nel 2001 la Duna de Bolonia è stata dichiarata monumento naturale.
Nei pressi della spiaggia, inoltre, si trovano i resti di un'antica città romana – Baelo Claudia – scoperta da un archeologo francese nel 1917.

Playa de Matalascañas
Ci spostiamo sull'Oceano Atlantico, nel Parque Nacional de Doñana. Purtroppo questa zona ha subìto negli anni un forte sviluppo turistico e Playa de Matalascañas è diventata una delle mete più frequentate del tratto di costa tra Cadice (Cádiz) e Huelva. La lungheza della spiaggia urbana è di circa 5,5 km, tuttavia lungo i 40 km di litorale del comune di Almonte esistono ancora tratti di spiaggia vergine non invasa dalle strutture balneari.
Uno dei tratti distintivi della spiaggia è un'enorme roccia dalla forma cilindrica situata proprio a riva, nota con il nome di Torre de La Higuera – o più comunemente come “La Peña” – che è in realtà una parte di un'antica torre di guardia che crollò in occasione del terremoto di Lisbona del 1755.

... Pagina 2/2 ...
Playa de Cantarriján
Nel comune di Almuñécar, provincia di Granada, la piccola Playa de Cantarriján è una delle spiagge nudiste più conosciute della Costa Tropical. È lunga in totale circa 700 metri, ma divisa in due parti – una per bagnanti con il costume, l'altra per i nudisti – ed è composta da sabbia e sassolini. La zona dei nudisti è libera e non presenta stabilimenti balneari, mentre l'altra parte è dotata di servizi. Si trova all'interno del Parque Natural Acantilados de Maro-Cerro Gordo.

Caños de Meca
La zona di Caños de Meca si trova 8 km a nord-ovest di Barbate, provincia di Cadice, ed è caratterizzata da una serie di immense spiagge che si susseguono da Cabo Trafalgar fino al Parque Natural de la Breña. Tra le varie spiagge, quella di Cabo Trafalgar è famosa per trovarsi in prossimità del faro costruito sul Tómbolo de Trafalgar, il quale dichiarato monumento naturale: è composto dal capo e dal piccolo istmo che lo unisce alla terraferma. È proprio davanti a questo tratto di costa che nel 1805 si è combattuta la famosa battaglia di Trafalgar che portò alla sconfitta di Napoleone.

Playa de Agua Amarga
Il Parque Natural Cabo de Gata, nei pressi di Almeria, è ricco di spiagge straordinarie. Se ne contano a decine, soprattutto nella parte est. Abbiamo già parlato di Playa de Los Muertos in apertura, ed ora segnaliamo anche quella di Agua Amarga, una spiaggia situata nell'omonimo paese e composta da sabbia fine. Dotata di servizi, è un luogo semplice e tranquillo, ideale per trascorrere una giornata al mare comodamente ed è facilmente raggiungibile.
La zona occidentale della spiaggia è affiancata da una scogliera dove si trovano diverse grotte, mentre nella parte orientale si trova un vecchio edificio abbandonato che un tempo serviva per la lavorazione e il trasporto dei minerali.

Cala de Enmedio
Rimaniamo nel Parque Natural Cabo de Gata, spostandoci solo di pochi metri da Playa Agua Amarga. Cala de Enmedio è una piccola spiaggia selvaggia di appena 150 metri di lunghezza composta da sabbia finissima. Ai lati la spiaggia è racchiusa da rocce che in realtà sono dune fossilizzate, le quali come vere e proprie lingue di pietra si addentrano nel mare cristallino creando effetti suggestivi. Nel mese di agosto è più frequentata, mentre durante il resto dell'anno è generalmente semi-deserta.
Poche centinaia di metri più a sud, inoltre, si trova Cala del Plomo, simile nell'aspetto alla precedente ma più frequentata dai bagnanti perché più facilmente raggiungibile.

Playa de El Portil
Concludiamo la nostra carrellata di spiagge nella località di El Portil, nel comune di Punta Umbría, nei pressi di Huelva.
Questa ampia spiaggia urbana e dotata di servizi si sviluppa lungo quattro chilometri di litorale e si trova proprio in corrispondenza della foce del Río Piedras; di fronte alla spiaggia si trova la Flecha de El Rompido, una stretta penisola sabbiosa che è la naturale continuazione della più famosa Playa Islantilla.

close