Cerca Hotel al miglior prezzo

Il viaggio pi¨ bello di sempre? ╚ la Spagna in camper

Quando si pensa ai viaggi on the road, generalmente sono gli Stati Uniti d’America il primo paese che ci viene in mente come destinazione da scegliere. Le grandi e infinite praterie che separano la East dalla West Coast, l’emozione incredibile di percorrere le strade dei pionieri, oppure rivivere l’epopea della Route 66 sono sicuramente degli ingredienti giusti per ogni viaggio. Allo stesso tempo, però, è proprio in Europa che un percorso emerge in tutta la sua bellezza. Si espande per oltre 800 chilometri, congiungendo la costa atlantica delle Asturie con una delle più incredibili città dell’Andalusia. La Via de la Plata, letteralmente la Strada dell’argento, è un percorso emozionante per la sua capacità di unire luoghi culturali e simbolici del paese iberico, ma anche per la sua antica storia che risale addirittura al periodo della dominazione araba sulla Spagna. Proprio dall’arabo, infatti, deriverebbe il suo nome originario di al-Balat, “cammino lastricato”, mentre l’argento originariamente citato in realtà non sarebbe il prodotto ricavato da queste terre, ma frutto di una mera confusione linguistica.

Il modo migliore per scoprire questa strada non è però l’automobile o la motocicletta, bensì il camper. Certo non è un mezzo che tutti hanno a disposizione, ma questo da tempo non è più un problema grazie a Yescapa. Si tratta, infatti, di un servizio innovativo e particolarmente interessante che si basa sul sistema della condivisione dei mezzi privati con persone che vogliono noleggiarlo per un breve periodo di tempo. Ed ecco come funziona

Yescapa rivoluziona l’approccio ai viaggi in camper

Che sia un piccolo van dalle mille possibilità o una vera e propria casa su ruote, l’unica vostra preoccupazione sarà scegliere il mezzo che meglio si adatta ad esigenze e tipologia di vacanza. Yescapa è infatti un portale che mette in comunicazione diretta proprietari di camper, furgonati e mansardati con i viaggiatori, attraverso una grafica moderna e una facilità d’uso decisamente piacevole.

Oltre 240 mila utenti che, nel corso degli oltre undici anni di attività di questo sito, hanno recensito i mezzi a disposizione e hanno scoperto quanto è facile partire con il camper, senza dover affrontare le spese – spesso proibitive – che questo mezzo comporta all’atto dell’acquisto e della manutenzione.

La comodità la fa davvero da padrona, perché il servizio offerto dal sito è facile e immediato da utilizzare:

  • L’utente che possiede un camper e vuole renderlo disponibile anche agli altri si registra al sito, creando la scheda del proprio veicolo con foto, informazioni utili e le tariffe che deciderà di applicare all’utente finale
  • Il viaggiatore che vuole partire con uno dei camper di Yescapa dovrà solo cercare, attraverso una comoda barra di ricerca, il mezzo per luogo di partenza (e ritorno) e date. Una volta ottenuti i risultati di ricerca, potrà poi filtrarli per tutta una serie di caratteristiche ulteriore (tipo di veicolo, prezzo/giorno, numero di persone massime, equipaggiamenti e preferenze) e decidere se inviare fino a un massimo di 5 richieste di prenotazione, tutte gratuite e senza impegno
  • Una volta confermata la prenotazione, potrà incontrare il proprietario e prendere il camper con sé. Al rientro, come previsto dalla normativa corrente, corrisponderà il prezzo concordato e firmerà il contratto

Il sistema del camper sharing – che soprattutto negli ultimi anni ha visto un incremento significativo in termini di giro d’affari – è regolarmente ammesso in Italia come un accordo tra privati che non prevede, insomma, di essere considerati come un’attività commerciale con obbligo di registrazione. Allo stesso tempo, la firma del contratto e la corresponsione di una somma a titolo di rimborso spese garantiscono che ambedue le parti siano tutelate in caso di problemi, anche non imputabili ai singoli (es. incidenti o imprevisti di qualsiasi natura). In questo caso, Yescapa funge come un intermediario e un collettore di informazioni, particolarmente utile anche nella fase di organizzazione del viaggio, perché sarà possibile sin da subito vedere chi è interessato al camper e scegliere le persone con le recensioni migliori. Trasparenza e comodità a portata di clic, o di tap, anche per scoprire le migliori soluzioni di noleggio di camper in Spagna.

Via de la Plata, il viaggio più bello della Spagna in camper

Abbiamo scelto il camper giusto, ora non ci resta che partire alla volta di Gijon, nelle Asturie. Siamo nel nord della Spagna, e più precisamente in quel principato che dà il nome all’erede alla Corona spagnola. Da questa bella città il percorso inizia quel lunghissimo tratto lineare che porterà fino a Siviglia. In origine la strada era più breve, e si fermava nella Castiglia y Leon, ma nel corso degli anni è stata allungata per arrivare fino all’estremo sud spagnolo. Le possibilità per toccare le varie tappe sono molte, ma l’itinerario più diretto è quello che passa per le autostrade. Le autostrade A-66 e AP-66, in particolare, sono ben attrezzate con aree di sosta e parcheggi appositi per camper. Tuttavia, è consigliabile pianificare in anticipo le soste, soprattutto se si viaggia durante l'alta stagione, per evitare di dover girare più del previsto a caccia di un posto dove sostare per la notte.

Oltre ai luoghi di interesse storico e religioso, la Via de la Plata offre anche una varietà di attrazioni naturali. Le principali località che si possono visitare percorrendo la strada argentea spagnola sono sicuramente Leon, Astorga, Zamora, Salamanca, Plasencia e Merida. In particolare, Salamanca è una rinomata località universitaria situata a meno di 100 km dal confine portoghese e a circa 200 da Madrid. La sua università richiama studenti da ogni parte d’Europa e del mondo, ma la stessa città è ricchissima di monumenti da scoprire, come la Cattedrale (che si divide nella parte vecchia e in quella nuova) o la Casa de lasConchas, letteralmente la “Casa delle conchiglie”.

A Gijon è possibile visitare l’antico Museo delle Ferrovie e il ‘salotto buono’ di Plaza Mayor, mentre Astorga ospita una delle poche opere di Antoni Gaudí fuori dalla Catalogna, con l’imponente Palazzo episcopale. A Zamora si può ammirare la Cattedrale medievale, costruita nel XII secolo, mentre Plasencia è celebre anch’essa per la doppia Cattedrale. Infine, il nostro punto di arrivo, Siviglia, non ha certo bisogno di presentazioni: dall’enorme Plaza de España alla Giralda e all’Alcazar, è una destinazione amatissima dai turisti.

  •  
30 Maggio 2024 La Festa di San Antonio a San Michele al ...

Presso il parco di via Comugne a San Michele al Tagliamento (provincia ...

NOVITA' close