Cerca Hotel al miglior prezzo

Silvaplana e Surlej (Engadina). Sciare sul Corvatsch e kite ai suoi piedi

Chi pensa che le montagne siano tutte uguali – un po’ appuntite, magari innevate, spruzzate qua e là di foreste – forse non ci è mai stato davvero. Perché ogni rilievo è un monumento a sé stante, e ogni borgo di montagna ha i suoi profumi, le sue tradizioni e i suoi scorci inimitabili. A Silvaplana, nella regione svizzera dell’Engadina, la bellezza del paesaggio raddoppia: merito dei laghi alpini, che orgogliosi riflettono l’imponenza delle Alpi Retiche e il blu terso del cielo. Che la cornice sia verde, d’estate, o totalmente candida, d’inverno, le acque dei laghi contrastano con il paesaggio circostante e regalano uno spettacolo incantevole. A goderne ci sono gli abitanti di Silvaplana, meno di 1000, e i numerosi visitatori che ogni anno la scelgono come meta per le proprie vacanze, dai soggiorni sciistici alle vacanze estive votate alle passeggiate.

Situata tra i laghi di Silvaplana (il maggiore) e Champfèr, a 6 km dalla famosa St. Moritz, la cittadina si estende per 4.477 ettari e comprende le frazioni di Albana, Surlej e parte del villaggio di Champfèr. A vegliare sull’abitato ci sono la cima del Piz Güglia (3380 metri) e il passo Julierpass (2284 metri). Proprio all’altezza del passo sono stati trovati resti di antiche colonne romane, che testimoniano l’importanza di Silvaplana come stazione di transito imperiale lungo la strada dello Julier. Ma il successo turistico è arrivato più tardi, nel corso del Novecento, quando furono migliorate le vie di comunicazione, venne aperta la centrale elettrica e si moltiplicarono le strutture alberghiere. All’inizio dello stesso secolo fu costruito il Castello residenziale Crap da Sass, per volere del conte tedesco von der Lippe, ancora oggi visibile in riva al lago.

Proprio il lago di Silvaplana ha fatto la fortuna della località nel periodo estivo, quando attira pescatori, velisti e appassionati di kitesurf. In agosto ospita persino la Windsurf & Kiteboarding Cup Engadinwind.com, manifestazione di livello internazionale, complici i venti costanti provenienti dal Passo del Maloja. Altri eventi sportivi sono la Mountain-bike cup di giugno e la Corsa Femminile di luglio. Nei dintorni dell’abitato e lungo le sponde del lago si sviluppano poi chilometri e chilometri di sentieri adatti alle escursioni e alla mountain bike, che costeggiano pascoli, guadagnano vette mozzafiato e si immergono nell’ombra fresca dei boschi.

Quegli stessi boschi che d’inverno si vestono di bianco e orlano le piste per lo sci di fondo - ben 180 km di percorsi - cui si aggiungono le piste per lo slittino e le immancabili discese per sciatori e snowboarder. Un ampio comprensorio sciistico vi attende sulla cima del Piz Corvatsch ​(Corviglia in Italiano), a quota 3303 metri, collegata alle piste del Furtschellas e non distanti da quelle di Saint Moritz. Le piste del Corvatsch si possono raggiungere sia dagli impianti che partono da Surlej che dalla località di Segl-Maria che si trova sulla sponda occidentale del lago di Siilvapalana. In totale il comprensorio conta di 120 km di piste, con la possibilità di coprire un dislivello di oltre 1.400 metri, perfetto anche per gli sciatori più esigenti. Da segnalare la pista illuminata, Snow Night Corvatsch, la più lunga di tutta la Svizzera. Ricordiamo che la funivia del Piz Corvatsh rimane aperta in estate, ed in cima si trova una fantastico ristorante panoramico, che oltre alle viste mozzafiato, offre specialità tipiche dell'Engadina

Lo snow park, le piste illuminate in orario serale e le strutture per il curling completano la ricca offerta invernale di Silvaplana. In gennaio c’è un appuntamento speciale per gli appassionati del curling, la Coppa Romana, e nello stesso mese si svolge lo Snowshoe. In dicembre invece non perdete le Giornate del Carving.

Raggiungere Silvaplana non è difficile, trovandosi ad appena 6 km dalla nota località di Saint Moritz. Proprio a Saint Moritz c’è la più vicina stazione ferroviaria, raggiungibile da Tirano mediante la Ferrovia del Bernina, con il Trenino Rosso o il Bernina Express, treni turistici con vagoni scoperti in estate. A Tirano si arriva in treno da Milano. Da Saint Moritz a Silvaplana ci si può spostare comodamente in autobus o in taxi.

Dal punto di vista del clima l'Engadina non delude certo i visitatori. Con il suo orientamento sud-ovest - nord-est, riceve una buona illuminazione nei mesi invernali, mentre le piste da sci, orientate su di un versante a nord-ovest presentano sempre ottime condizioni di innvevamento. Il clima estivo è temperato, compatibilmente con la quota e vede massime intorno ai + 15°C e minime sui + 6°C. L'estate è in teoria la stagione più piovosa, in genere a causa dei temporali pomeridiani che si formano sui rilievi e poi possono interessare le vallate. Luglio ed agosto presentano i quantitativi più alti di precipitazioni, con valori mensili di circa 130-140 mm. In inverno le piogge lasciano spazio alle nevicate, ed in valle le temperature scendono a valori minimi mediamente compresi tra i -6 e i -8 °C, da gennaio a marzo. Le massime rimangono anch'esse sotto zero in genere da fine novembre fino a metà marzo.

Per raggiungere Silvaplana in auto da Milano bisogna prendere la SP5 a Cinisello Balsamo in direzione nord, imboccare la SS.36 a Lissone in direzione Lecco, continuare fino a Chiavenna, prendere la SS.37 (che oltre il confine svizzero diventa Strada Nazionale 3) e seguire le indicazioni per Saint Moritz: Silvaplana è subito prima. Da Venezia invece si prende la A4 Torino-Trieste verso Milano, si esce a Brescia Ovest e si prende la SS.510; quindi si prosegue in direzione nord, ci si immette nella SS.42 e si prosegue fino ad Edolo; ci si immette nella SS.39 fino a Tirano, da qui si entra in Svizzera attraverso la Strada Nazionale 29 e si prosegue fino a Celerina. Da Celerina si prende la Strada Nazionale 3 in direzione sud-ovest fino a destinazione.

Dove sciare?

Da Silvaplana sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 6 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Corvatsch - Silvaplana Fine stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico Engadin - St. Moritz Fine stagione (a 5 Km), il comprensorio sciistico Savognin Fine stagione (a 21 Km), il comprensorio sciistico Caspoggio Fine stagione (a 22 Km), il comprensorio sciistico Chiesa Valmalenco Fine stagione (a 22 Km) e il comprensorio sciistico Livigno Fine stagione (a 27 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Corvatsch - Silvaplana.
» il Bollettino neve Engadin - St. Moritz.
» il Bollettino neve Savognin.
» il Bollettino neve Caspoggio.
» il Bollettino neve Chiesa Valmalenco.
» il Bollettino neve Livigno.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close