Cerca Hotel al miglior prezzo

Pasqua in Europa del nord: nomi diversi per un'unica tradizione

La Pasqua è un momento magico in tantissime regioni e stati d'Europa.
Festa legata al Cristianesimo, è un evento intimamente correlato alla stagione della primavera: cade infattii la prima domenica dopo il primo plenilunio che segue l'equinozio di primavera, che accade il 21 marzo.

Per il 2020 la Pasqua sarà alta, esattamente il 12 aprile.
Questa data consentirà ai turisti di recarsi magari nell'Europa del Nord, dove in aprile la luce consente già di sfruttare le ore serali e quindi avere una giornata molto lunga per visitare tante cose durante una vacanza.

Sono molte le possibilità: l'Inghilterra in genere è un'ottima scelta di viaggio perché il periodo di Pasqua (Easter, in inglese) è molto sentito; tra le tante località, gli eventi di Pasqua a Londra sono particolarmente numerosi e coinvolgono cittadini e turisti ogni anno.

Mentre nell'eterna Parigi si festeggia la Pâques, che può essere una scusa in più per visitare la città dell'amore, in Germania la festa prende il nome di Ostern, e sono molti gli italiani che puntano di trascorrere questo fine settimana a Berlino, sempre molto attiva culturalmente. Nella Germania rurale, invece, la notte di Pasqua si accendono grandi falò: i fuochi bruciano come simbolo della fine dell'inverno e degli eventuali cattivi sentimenti.

Nella vicina Repubblica Ceca la tradizione della Velikonoce prevede anche i mercatini pasquali di Praga, dove le bancarelle nella piazza centrale della capitale attendono i turisti per uno shopping all'insegna della tradizione e dell'artigianato.
Anche a Cracovia, in Polonia, la Pasqua (Wielkanoc) assume una connotazione di festa molto sentita, anche grazie alla profonda tradizione cattolica del popolo polacco.

Gli olandesi festeggiano la resurrezione di Cristo con la Pasen o Pasen Zondag.
Ad Amsterdam e in tutto il paese si celebra la Pasqua come una grande festa primaverile. Il periodo è perfetto anche per ammirare le fioriture dei tulipani che creano distese immense di colore, come quelle del locale Festival dei Tulipani e quella del Parco Keukenhof di Lisse.

In Scandinavia, e in particolare in Svezia, durante la Påskdagen, è l'uovo, simbolo di vita e risurrezione, a monopolizzare la cucina e l'artigianato locale.
Anche qui la vigilia di Pasqua viene festeggiata con grandi fuochi all'aperto, con il cielo crepuscolare della sera che rende questi momenti davvero magici.

La Pasqua in Finlandia (Pääsiäinen) è una tradizione molto importante legata alla resurrezione di Cristo, ma con forti radici pagane, secondo la mitologia nordica; non è un caso, infatti, che i bambini si travestano da streghe e passino di casa in casa con un ramoscello di salice "fustigando" i malcapitati. Il periodo primaverile è inoltre un ottimo momento per visitare il Paese, ancora in gran parte coperto di neve, e approfittarne per praticare sci e sport tipicamente invernali.

Se ti interessa l'argomento, visita anche il nostro canale dedicato alle destinazioni da visitare per Pasqua.
  •  
02 Aprile 2020 Settimana Santa in Italia, le celebrazioni ...

Quest'anno a causa del coronavirus le celebrazioni della Settimana ...

NOVITA' close