Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sardegna

Tour della Sardegna: Maddalena, Palau, Santa Teresa di Gallura e Capo Testa

Questo nostro itinerario alla scoperta della Sardegna Nord-orientale parte da Punta Palau, che sorge sul lato orientale delle coste settentrionali della Sardegna. La località turistica della Gallura si trova proprio di fronte all'arcipelago della Maddalena. Di origine preistorica (la roccia di Capo d'Orso fu descritta da Omero nell'Odissea ed è ricordata da Tolomeo), rimase disabitata fino alla fine del XVIII secolo e si popolò nel secolo scorso quando divenne il porto di imbarco dalla Sardegna per La Maddalena. Fiorente è il turismo.

Cittadina peschereccia e turistica sulla costa meridionale dell'isola cui dà il nome, La Maddalena è il maggior centro dell'arcipelago. Il porto che si trova quasi al centro dell'abitato, che è posto tra due insenature: ad est quella più ampia, al cui pontile attraccano i battelli dei servizi di linea che arrivano da Palau, ad ovest la più stretta Cala Gavetta che espleta i servizi per pescherecci e barche turistiche. L'isola principale (La Maddalena) e alcune delle minori dell'arcipelago della Maddalena furono abitate in epoca preistorica ed i romani le chiamarono Cuniculariae per i numerosi e piccoli stretti che le dividono l'una dall'altra. In questi ultimi anni La Maddalena si è andata sempre più affermando come stazione balneare, preferita per le attrattive naturali e per le attrezzature ricettive.

Situato sopra un pianoro roccioso ecco il villaggio di Santa Teresa di Gallura. Il pianoro cade a est su una profonda insenatura, detta Porto Longone o Longosardo, la quale si addentra strettissima per un chilometro e funge da porto. Qui sorgeva la città di Longonis, il cui porto, fino a tutto il Medioevo, fu visitato da grosse navi. Fu nel 1808 che il piccolo villaggio venne elevato a comune da Vittorio Emanuele I, col secondo nome della moglie, Maria Teresa. Dalla piazza principale, al centro della cittadina, si raggiunge verso nord la costa rocciosa; qui, sopra un'altura domina la cinquecentesca Torre Longosardo, rotonda, una delle ottanta costruite sotto il dominio di Filippo Il (XVI secolo). Nell'insenatura c'è la spiaggia dell'Arena Bianca.

Capo Testa è un'isola quasi tonda di circa due chilometri di diametro, riunita alla terra da un istmo sabbioso lungo 500 metri e largo poco più di cento, che divide la baia di Santa Reparata (a nord) da baia La Corba (a sud). Le spiagge di entrambe le baie sono frequentate dai turisti. Fra l'istmo e il Capo (granitico), s'inserisce un piccolo gradino calcareo, unico testimonio della formazione marina miocenica sulla costa nord della Sardegna. Alcuni collocano, alla radice dell'istmo, la romana Tibula, dalla quale partiva la via consolare per Othoca (presso Oristano).
  •  
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close