Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sardegna

Guida della Sardegna, informazioni utili al turista

Posta al centro dell'area occidentale del Mediterraneo, la Sardegna è ormai la meta di un popolo sem­pre più numeroso ed esigente, quello dei viag­giatori intelligenti alla ricerca del meglio: il mare più bello ed intatto, fra quelli più vicini ed accessibili, e l'entroterra ugualmente incontaminato, affasci­nante e vasto, dove gli interventi umani appaiono quasi insignificanti. Anche le caratteristiche sociali ed umane dei sardi offrono altrettanti motivi d'interesse: le produzioni artigianali e gastronomiche, o il rispetto delle più genuine tradizioni, che invogliano i turisti a praticare anche viaggi al di fuori dell'affollamento estivo, alla ricerca di spiagge del tutto deserte e sagre tradizionali: dal Carnevale, alle cerimonie pasquali, fino alle numerose feste di settembre ed ottobre, che coincidono con la chiusura dell'«anno agrario», evento molto sentito, visto che un tempo, la popolazione era esclusivamente composta da pastori e con­tadini.

Il clima è ideale e mai caldissimo da maggio a settembre, perchè ventilato, anche nei mesi di luglio e agosto, ma “estivo” anche ad aprile ed ottobre (soprattutto nel sud dell’isola), con scarsi rischi di piovosità impre­viste. Per questo motivo si sta facendo molto per indirizzare sull'isola un inte­resse sempre maggiore verso un turismo non solo balneare ma anche rivolto al patrimonio naturale e culturale, anche all’interno del territorio dove si possono trovare montagne, foreste e monumenti anche di origine romana. Ideali per queste escursioni i mesi primaverili e pre-autunnali.

Il mare sardo attualmente risulta uno dei più famosi del mondo per la qualità ambientale e il paesaggio delle coste e delle mille, accoglienti insenature. Per chi ha la volontà di spostarsi da qualsiasi località dell’isola avrà comunque la possibilità di trovare tanti angoli incantevoli e tranquilli senza rimanere mai deluso: acqua limpida con incredibili sfumature dal verde al turchese all’azzurro, natura intatta, scogli e sabbia dorata. Una terra da amare, esplorare e da rispettare dunque ma anche da apprezzare per le sue grandi qualità turistiche che comprendono tantissime attività anche sportive: nuoto, immersioni subacquee, vela, windsurf, golf lungo la costa; canoa, trekking, arram­picate, jogging, escursioni a cavallo nell'entroterra; tennis, calcetto e tanti altri sport, invece, sono praticabili in tutti i centri costieri. Per gli appassionati di golf è ben noto il Pevero Golf, nei pressi di Cala di Volpe (Costa Smeralda), uno dei campi più belli del mondo, anche per il contrasto dei colori, tra il verde del percorso, le rocce e la macchia circostante. Altri «green» sardi si trovano a Is Molas (Santa Margherita di Pula, vicino a Cagliari) a Stimino (SS), a Puntaldia (San Teodoro, Nuoro) e ad Arbatax (Tortolì, Nuoro).

L'icona a corredo di questa guida è un quadro dell'artista sardo Bob Marongiu.
  •  
loading...
close