Cerca Hotel al miglior prezzo

Falera (Svizzera), vacanza sulla neve del Crap Sogn Gion

Falera, chiamata Fellers fino al 1969, è un minuscolo comune di neanche 600 abitanti situato all’interno del Canton Grigioni, nella parte centro-orientale della Svizzera. Dal punto di vista geografico, il centro abitato sorge a 1.218 metri di altitudine su un altopiano soleggiato nei pressi della montagna del Crap Sogn Gion, un’area molto suggestiva per via degli spettacolari scorci paesaggistici. Sono pochi i turisti che fino ad ora hanno “scoperto” il fascino di Falera, ma anche delle vicine Flims e Laax, che quindi sono ancora località relativamente lontane dal caos e dalla folla che ormai caratterizzano le più rinomate mete di villeggiatura alpine, risultando per questo particolarmente adatte a coloro che abbiano intenzione di trascorrere un soggiorno rilassante, a stretto contatto con la natura, sia in estate che in inverno.

La stazione sciistica di riferimento di Falera è la White Arena, uno dei comprensori più vasti di tutta la Svizzera, che annovera ben 200 chilometri di piste da discesa per una superficie complessiva che supera i 100 chilometri quadrati. I tracciati sono adatti sia a sciatori esperti che a principianti, che tra l’altro avranno modo di imparare grazie ai corsi organizzati dalla scuola di sci e snowboard locale, e si presentano sempre ottimamente innevati anche grazie al lavoro dei cannoni sparaneve che entrano in azione in caso di perdurata assenza di precipitazioni. Oltre allo sci alpino ed allo snowboard, durante la stagione invernale nei pressi di Falera si possono praticare anche il carving, lo sci di fondo, il pattinaggio, il curling, l’escursionismo invernale ed il parapendio, così che sarà praticamente impossibile per chiunque non trovare qualcosa da fare. Particolarmente rinomati sono gli impianti riservati agli snowboarder, che oltre a godere dello spettacolo garantito dai numerosi eventi internazionali, potranno mettersi alla prova presso il fun park ai piedi del Crap Sogn Gion. Il punto più alto del comprensorio sciistico di Flims Laax Falera è invece la vetta del ghiacciaio Vorab, che tocca i 3.018 metri di altitudine.

Con la chiusura degli impianti di risalita si apre ufficialmente la stagione estiva, fatta di escursioni in quota, numerose attività sportive, benessere e cura del proprio corpo nei diversi centri specializzati ed in generale di assoluto relax. Su e giù per le montagne dei Grigioni si snodano la bellezza di 250 chilometri di sentieri per escursioni a piedi e 230 riservati alle mountain-bike, con le quali raggiungere alcuni meravigliosi punti panoramici sulla vallata. Tra le zone più suggestive ricordiamo la meravigliosa Grande Foresta, uno dei boschi più vasti del Canton Grigioni, e le Gole del Reno, conosciute anche come il Grand Canyon della Svizzera per via delle sue impervie pareti rocciose che ogni anno richiamo tantissimi appassionati di arrampicata. Se si vuole praticare qualche attività sportiva non si avrà che l’imbarazzo della scelta, con badminton, tennis e golf che si “spartiscono” la maggior parte dei turisti. Per i meno propensi a faticare, una canna da pesca ed al massimo un costume da bagno sono tutto quello che serve per trascorrere un pomeriggio spensierato presso uno dei tanti laghi della zona, tra i quali spicca l’incantevole Lago di Cauma.

Nella zona di Falera si tengono ogni anno diversi eventi piuttosto importanti, molti dei quali di carattere sportivo. Uno su tutti è il celebre Burton European Open, in programma a gennaio, la manifestazione-raduno di snowboard più importante d’Europa, seguito a ruota dal Red Bull Trailfox, una sfida in mountain-bike che ogni giugno catalizza l’attenzione di appassionati e curiosi.

Il clima è alpino, rigido in inverno e mite d’estate. Il sole è protagonista per buona parte dell’anno, anche in inverno, quando i suoi raggi scaldano i tanti sciatori sulle piste sempre e comunque ben innevate. D’estate, eccezion fatta per qualche improvviso e talvolta violento temporale pomeridiano, le giornate sono contraddistinte da un cielo limpido e privo di nubi, preludio a temperature che da maggio a settembre mettono nelle condizioni ideali per rendere al meglio i tanti sportivi della zona.

Per quanto riguarda i trasporti, Falera è comodamente raggiungibile da tutto il nord Italia. La cittadina dista infatti poco più di due ore d’automobile da Milano e non più di un’ora e mezzo da Zurigo, mentre sono solo 20 i minuti che la separano da Coira.
  •  
loading...
24 Maggio 2017 Il Festival del Pesce a Lignano Sabbiadoro ...

Sapore di mare e di quell’Adriatico che si estende calmo davanti ...

NOVITA' close