Cerca Hotel al miglior prezzo

I musei da visitare rimanendo a casa: tour virtuali a collezioni online

Con il rischio di contagio da Coronavirus (Covid-19) e le conseguenti misure di contenimento disposte per fronteggiare l’emergenza, sono molti gli stimoli che possiamo cercare per rendere più piacevoli le tante ore da trascorrere in casa.

Questo divieto forzato agli spostamenti dovuto ai decreti emanati dal governo e dalle misure restrittive imposte dagli altri Paesi è sicuramente duro, ma necessario.
Come tutti, anche noi della redazione siamo fermi con i viaggi aspettando che la situazione migliori. Così, per ingannare l’attesa, abbiamo pensato a chi ama muoversi e conoscere sempre cose nuove, scrivendo un articolo sulla letteratura di viaggio con qualche consiglio di lettura a tema.

E per chi ama i musei? Nessun problema, abbiamo pensato anche a loro, mettendo insieme un elenco di luoghi da scoprire e dei principali musei nel mondo che propongono un tour virtuale delle proprie collezioni per una visita comoda, dal divano di casa.

Visite virtuali in Italia


Iniziamo questo viaggio online da casa nostra, in particolare dall’Emilia-Romagna, il cui portale turistico propone un ricchissimo menù di file audio, video, gallerie di immagini e letture per portare il patrimonio regionale a casa dei suoi visitatori virtuali.
Dalla Ferrara degli Estensi al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, passando per una visita al centro storico di Reggio Emilia ai luoghi e monumenti UNESCO di Ravenna, senza tralasciare i musei di Bologna, il portale racchiude un catalogo ben fornito che permette di scoprire bellezze e segreti della regione.
Qui il tour virtuale.

Anche la Lombardia apre le porte dei suoi capolavori: a Milano la Pinacoteca di Brera offre il servizio di visita virtuale delle principali opere esposte, con descrizione storica e immagini ad altissima definizione. La galleria accoglie capolavori assoluti dell’arte mondiale quali il Cristo morto nel sepolcro e tre dolenti del Mantegna, la Pietà del Bellini e la Cena in Emmaus del Caravaggio, ma la lista è davvero cospicua e merita di essere scoperta passo dopo passo.
Qui il tour virtuale.

Sempre nel capoluogo meneghino, il Castello Sforzesco propone 8 storie tematiche e 288 approfondimenti sulle singole opere, 12 tour virtuali che consentono di visitare il Castello, ma anche molti link ad altre opere e musei.
Il tour virtuale è disponibile sul sito ufficiale, sezione media gallery.

La Cineteca di Milano, dal canto suo, in questo periodo di quarantena offre a tutti la possibilità di accedere al suo ricchissimo catalogo di film d'autore in streaming.
Per guardare i film in streaming occorre semplicemente registrarsi sul sito ufficiale.

A Mantova i capolavori di Palazzo Te si possono esplorare virtualmente grazie a Google Street View, che regala una visita a 360 gradi del palazzo e dei suoi capolavori, come la Camera di Amore e Psiche e la Camera del Sole e della Luna.
Non solo: si trovano anche 130 opere digitalizzate con la Art Camera, che consente di zoomare anche i dettagli più inaccessibili.
Qui il tour virtuale.

Il MUSE di Trento mette a disposizione i suoi tanti materiali (videoclip, attività didattiche, tutorial e molto altro), offrendo opportunità educative al mondo della scuola per svolgere delle attività a distanza in questo periodo di chiusura forzata.
Qui il progetto Il Muse per #iorestoacasa.

A Firenze la Galleria degli Uffizi (vedi foto) permette ai visitatori di scoprire i capolavori delle sue collezioni navigando tra immagini ad alta definizione nella sezione Ipervisioni.
Qui il tour virtuale.

Spostandoci a Roma è possibile compiere un viaggio digitale tra i Cinque Musei in Comune (Musei Capitolini, Mercati di Traiano-Museo dei Fori Imperiali, Museo dell’Ara Pacis, Museo Napoleonico e Musei di Villa Torlonia) e dei loro capolavori.
Qui il tour virtuale.

Ancora a Roma, i Musei Vaticani consentono di accedere al catalogo online, dove si trovano foto e informazioni essenziali delle opere d’arte mobili esposte lungo il percorso di visita, come quelle del Museo Gregoriano Egizio, del Museo Pio Cristiano, della Pinacoteca, la collezione d’Arte Contemporanea, le opere del Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo e molto altro.
Qui il tour virtuale.

Oltre cento opere di Raffaello custodite tra Italia, Francia, Spagna, Austria, Germania, Inghilterra, Scozia, Ungheria, Russia, Stati Uniti e Brasile e 30 città del mondo: Musement celebra il cinquencentenario della scomparsa del maestro (6 aprile 1520) con l'iniziativa "Raffaello500", un percorso museale virtuale che accompagna il pubblico alla scoperta dei capolavori più famosi e di quello meno noti dell’artista.
Qui il tour virtuale.

Viaggiare virtualmente in Europa


Al di fuori dell’Italia non ha bisogno di presentazioni il Louvre, il museo più visitato al mondo con oltre 10 milioni di ingressi annui.
Siamo sulla rive droite della Senna, nel cuore di Parigi, dove il museo apre le sue porte agli ospiti virtuali per mostrare le opere, le sale, le facciate e le gallerie che custodisce, spaziando dalla collezione sull’Antico Egitto alla Galerie d’Apollon.
Qui il tour virtuale.

Sempre in Francia, la Fondation Claude Monet ha messo a disposizione un tour online della casa di Giverny dove visse il pittore molti anni, dal 1883 al 1926.
La visita permette di esplorare le diverse stanze, come la sala da pranzo, la cucina di maioliche bianche e azzurre, lo studio di Monet, ma anche le camere da letto e i bagni.
Qui il tour virtuale.

Ad Atene si trova il più grande museo della Grecia, nonché uno dei più importanti al mondo: è il Museo Archeologico Nazionale. Le sue collezioni raccontano, oggetto dopo oggetto, l’antica cultura greca dalla preistoria alla tarda antichità.
È possibilie visitare online il ricchissimo patrimonio che comprende anche antichità egiziane e orientali.
Qui il tour virtuale.

Il Museo del Prado, situato immediatamente a est del centro storico di Madrid, accanto al Parque del Retiro, accoglie opere dei maggiori artisti italiani, spagnoli e fiamminghi, da Goya al Mantegna, da Rubens a Tiziano.
Grazie alla sua digitalizzazione, la collezione è visibile online.
Qui il tour virtuale.

Una vera istituzione di Londra è il British Museum, fondato nel 1753, che ospita oggi oltre 8 milioni di pezzi, metà dei quali sono visibili sul database del museo tra gallerie e sezioni tematiche.
Qui il tour virtuale.

In Russia, nella splendida San Pietroburgo, il Museo Statale Ermitage (o Hermitage) è ospitato nello splendido edificio che in passato fu parte della reggia imperiale degli zar Romanov, prima della Ricoluzione d’Ottobre del 1917.
Oggi questo interessantissimo museo d’arte apre le porte al pubblico online mostrando l’impressionante ricchezza della collezione esposta nelle sue sale.
Qui il tour virtuale.

Musei in virtuale nel resto del mondo


Il Guggenheim Museum ha la sua sede principale a New York City, ma negli anni ha aperto sedi distaccate in altre città del mondo. Oggi sono quattro i musei Guggenheim, rispettivamente a Venezia, Bilbao e Abu Dhabi, oltre a quello nella Grande Mela.
Qui i tour virtuali: Guggenheim New York, Guggenheim Venezia e Guggenheim Bilbao.

Ancora a New York, il Metropolitan Museum, conosciuto anche come MET, è in assoluto uno dei musei più importanti e famosi al mondo e può vantare una collezione di oltre 19 milioni di opere.
Oltre all’esposizione permanente, il museo organizza durante tutto l’anno mostre temporanee secondo un fitto calendario di appuntamenti.
Qui il tour virtuale.

Rimaniamo negli Stati Uniti, dove la National Gallery of Art, nella capitale Washington, è un importante museo d'arte, tra i più vasti e completi degli States, la cui collezione di capolavori comprende opere d’arte europee e americane.
Qui il tour virtuale.

A Città del Messico lo straordinario Museo Nacional de Antropología (MNA), accoglie la maggiore collezione del mondo di arte precolombiana delle culture che abitavano l’odierno territorio nazionale: tra queste gli aztechi, i mixtechi, i maya, gli olmechi, i toltechi e gli zapotechi, provenienti dai più importanti siti archeologici del Messico.
I reperti esposti sono visibili online nelle sezioni delle collezioni di archeologia ed etnografia.
Qui il tour virtuale.

Sempre nella capitale messicana si può entrare nella Casa Azul di Frida Kahlo nel quartiere di Coyoacán, dove la pittrice nacque e visse gran parte della sua vita, che oggi accoglie la casa-museo di una delle artiste messicane più iconiche del XX secolo.
Qui il tour virtuale sul sito ufficiale, oppure con Google Street View.

A Pechino, il National Art Museum of China è uno dei più grandi musei d’arte della Cina.
La sua collezione propone opere antiche, moderne e contemporanee dell’arte cinese, ma c'è anche una sezione dedicata al mondo occidentale.
Qui il tour virtuale.

Cataloghi virtuali UNESCO e Google, praticamente illimitati

Il 16 marzo 2020 l'UNESCO ha comunicato l'apertura della sua Biblioteca Mondiale Digitale (World Digital Library), che contiene 19.147 documenti - tra cui mappe antiche, foto, libri, giornali, manoscritti e registrazioni audio - provenienti da 193 Paesi, che coprono un periodo compreso tra l'8.000 a.C. e gli anni Duemila. Il catalogo è disponibile gratuitamente in sette lingue (arabo, inglese, spagnolo, portoghese, francese, russo e cinese).
Qui il link alla World Digital Library.

Se ancora non bastasse, chiudiamo questa rassegna tra l’arte, la bellezza e i musei del mondo ricordando che è disponibile online il servizio Google Arts & Culture, immensa raccolta di immagini in alta risoluzione di opere esposte nei principali musei del nostro pianeta e delle gallerie che le accolgono.
  •  
26 Ottobre 2020 Le celebrazioni del Dia de Muertos in Messico ...

La morte è un tema tabù che generalmente si associa a concetti ...

NOVITA' close