Foto 8 di 12

Le abbazie pił belle d'Italia: benedettine, cistercensi, francescane, olivetane e vallombrosane

4 Vota   

Abbazia di Vallombrosa, Toscana - Vallombrosa, Acquabella: non lontano da Firenze e dalle sue ansie, a Reggello, si parlava così, fra toponimi che indicavano la ricerca di una quiete superiore e di una comunione totale con Dio. Nacque così, intorno al 1036, questa abbazia per volere del fiorentino Giovanni Gualberto, oggi santo, che fondò la congregazione poi detta vallombrosana. Nuova regola, ritrovata purezza, sul modello “nazionale” benedettino. Luoghi suggestivi, perfetti per portare avanti quella tutela del creato che è alla base della spiritualità monastica. Oggi i vallombrosani, per la loro sensibilità all’ambiente, coltivano ancora l’abete bianco e il faggio, così come per secoli si sono occupati della pulizia e della tutela della foreste di questo scampolo di Toscana. Anche per questo sono stati scelti come padri protettori del Corpo forestale dello Stato. Oggi la struttura molto ampia, ha una farmacia dove ancora si producono, in modo artigianale, medicamenti ed elisir, ed ha anche due foresterie per periodi di riflessione e attività con gruppi di adulti e ragazzi  - © JacobH - CC BY-SA 3.0 - Wikipedia

INFO: www.monaci.org Visita 7- 18 Tel 055 862251