Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Lazise

Lazise (Lago di Garda): la visita alla cittą e al suo castello

Pagina 1/2

Elegante come la splendida Trieste, colorata come un villaggio di pescatori, imponente come lo sono solo i borghi medievali che conservano intatte le antiche vestigia, Lazise si erge sulla riva orientale del Lago di Garda in tutta la sua raffinata bellezza.

Questa città di poco meno di 7 mila abitanti, fa parte del territorio della provincia di Verona, incastonata tra le verdi colline Moreniche, il Monte Baldo e Benaco. Suggestivo e pittoresco il centro storico di forte carattere medievale di cui affascina, soprattutto, la singolare pavimentazione a scacchi nella piazza principale e con motivi geometrici lungo le vie.

Le mura sono ancora in buono stato e ben visibili e, assieme a una ricca offerta termale nei vicini centri, costituiscono una grande attrattiva della città. Non da ultimo ha il suo peso anche il parco a tema di Gardaland che consente di fruire di questa graziosa località sia ai grandi che ai più piccini.

Cenni storici
Lazise è un toponimo di matrice latina. Secondo le teorie più accreditate deriverebbe da "lacus", "laces", e quindi starebbe a indicare un villaggio lacustre, il che suona abbastanza plausibile. Il territorio appare abitato fin da epoche preistoriche di cui si sono trovate tracce di palafitte a Pacengo. Il passaggio dell'epoca romana è chiaramente testimoniato dal nome, ma è durante il Medioevo che si vive il periodo storico più significativo del borgo e che getta le fondamenta per quello che sarà in seguito la città.

Dopo le invasioni barbariche Lazise ottenne dei privilegi per il commercio da Ottone II, diventando anche un Comune indipendente. Nel 1200 cadde sotto il dominio dei Della Scala e in seguito passò sotto i Visconti di Milano. Fu proprio in questi anni che furono erette le possenti mura che ancora oggi possono essere ammirate in tutto il loro splendore. Nel '400 il borgo passò sotto la Repubblica Veneziana che ne fece un punto strategico sul Lago di Garda. Il ruolo del paese fu interessante durante il Risorgimento; nel 1866 fu incluso nel Regno d'Italia.

Cosa vedere
Da vedere sicuramente tutto il borgo, passeggiando tra i graziosi vicoli del centro fino ad affacciarsi sul suggestivo lungo lago. L'edificio della Dogana Veneta è uno degli appuntamenti imperdibili per i visitatori. Decisamente fuori dagli schemi soliti, tipici dei canoni veronesi, l'edificio si mostra in tutta la sua imponenza con una figura massiccia ingentilita dalle arcate alla base. Edificata nel '300 fu destinata a svariati usi nel corso del tempo, come deposito del cotone, arsenale, mercato e fino a Casa del Fascio. Oggi è una splendida cornice per mostre ed eventi culturali.

Diverse sono le chiese che valgono una visita in paese. Tra queste quella dei Santi Zeno e Martino, del 1200, ricostruita attorno al '700, e quella di S. Nicolò, dedicata a San Nicola di Bari ed edificata sul porto nel XII secolo.
... Pagina 2/2 ...
Il castello è un'altra attrazione da non perdere. Fu edificato verso l'anno mille per difendere il paese dalle incursioni degli Ungari. La sua struttura fu rimaneggiata più volte nel corso dei secoli, ma oggi è giunto fino a noi pressoché in ottimo stato ed è forse tra i castelli del gardesano che si sono conservati meglio. Fiero ed elegante, l'edificio presenta una base quadrata e cinque torri, più il mastio. Gli stemmi degli Scaligeri son ben visibili in corrispondenza dei due ingressi.

Di grande bellezza sono anche le ville di epoca rinascimentale, come Villa De Beni, nella vicina Pacengo, e romantiche, come Villa Buri a Lazise. Tra le attività anche una visita al vicino parco tematico di Gardaland sarà sicuramente un momento piacevole per tutta la famiglia. Lazise è anche nota come località del Benessere con una offerta termale di alto livello da parte delle sue ottime strutture ricettive.

Eventi
Lazise è un borgo in continuo fermento, quindi tutto l'anno c'è un ricco calendario di eventi tra concerti in piazza, mercatini e manifestazioni. Tra tutti si ricordano: l'antica Sagra della madonna della Neve, a Colà, con spettacoli musicali, celebrazione di riti religiosi e degustazioni enogastronomiche.

A fine agosto la Festa dell'Ospite, una tre giorni all'insegna della buona cucina, della musica e di un bellissimo spettacolo pirotecnico. A settembre l'appuntamento è con la Pasingana, una gara podistica non competitiva. A novembre, l'8, si celebra la festa di San Martino e a dicembre si fa shopping natalizio nel grazioso mercatino di Natale.

Come arrivare
A Lazise si può arrivare in auto percorrendo la A4, autostrada, in direzione Milano-Venezia, per poi uscire a Peschiera del Garda, oppure percorrendo la A22 Brennero-Modena e prendendo l'uscita per Affi. Se si vuole arrivare in treno si deve scendere alle fermate di Desenzano del Garda, Verona, Brescia o Rovereto e quindi proseguire con un autobus extraurbano, generalmente con fermata vicino alla stazione. In aereo si può decidere di atterrare a Verona, all'aeroporto Valerio Catullo, a Orio al Serio, l'aeroporto bergamasco o a Brescia, all'aeroporto Gabriele D'Annunzio.

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close