Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanze Portogallo: clima, temperature e quando andare

Portogallo, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il Portogallo è geograficamente caratterizzato da tutta una serie di altipiani che digradano verso il mare. A Nord i passi montani rappresentano in sostanza la continuazione delle cordigliere spagnole.

L’entroterra montuoso (Serras) vede crinali orografici tra i quali spicca la Serra de Estrela (1991 m) caratterizzato da una modesta ma apprezzabile (in considerazione della latitudine) nevosità invernale. Nella regione a sud del Tago prevalgono terre più uniformi che digradano progressivamente verso l'oceano Atlantico, mentre le estreme propaggini dell'Estremadura e della Sierra Morena terminano nella regione dell'Alentejo con dorsali più livellate. Si tratta delle zone chiamate Charuecas, vaste lande con poca vegetazione, che introducono alle steppe della meseta spagnola.

Sul comparto meridionale del paese la Serra de Monchique e la Serra do Caldeirao, separano nettamente il resto del Portogallo dall'Algarve, area più prettamente a clima mediterraneo con connotati prossimi a quello subtropicale.

Le coste sono a nord in genere abbastanza uniformi e basse, caratterizzate per lunghi tratti da dune che talora delimitano vaste lagune e che divengono alte e rocciose da capo Carvoeiro fino alla Baia di Setubal, ma in prevalenza basse e poco tormentate fino al Capo di Sào Vicente.

Al nord, ovvero l’area più ricca di rilievi del Paese, prevale un clima è decisamente oceanico, contraddistinto da abbondanti precipitazioni determinate dal frequente passaggio di sistemi perturbati atlantico, specie nel periodo compreso tra ottobre e marzo (semestre freddo). A sud della capitale Lisbona e del Capo da Roca (la punta più occidentale) l’influsso della bassa latitudine prende il sopravvento con accentuazione di caratteri climatici tendenti all’aridità, conseguenza della maggiore attività da parte della fascia anticiclonica subtropicale semipermanente e che trae forza particolarmente nel periodo estivo. Le piogge sono quasi esclusivamente autunno-invernali. Infine, in Algarve, l’estrema regione meridionale prossima all’Africa e protetta in direzione dei quadranti settentrionali da alcuni rilievi, il clima accentua le proprietà subtropicali divenendo non particolarmente dissimile dal quello tipico di alcuni comparti nordafricani. In generale la particolare conformazione territoriale del Portogallo, esteso maggiormente in senso latitudinale e poco in longitudine, e l’essere affacciato all’oceano Atlantico, mitiga gli eccessi climatici che sono tipici della vicina Spagna, con escursioni termiche medie annue meno imponenti, estati un po’ meno calde ed inverni decisamente meno rigidi (in confronto alle aree continentali spagnole). Il clima complessivo della nazione è comunque generalmente assai gradevole in tutti i periodi stagionali, se si eccettua una certa piovosità autunno-invernale, crescente a mano a mano che si sale verso nord.

Nell’arcipelago delle isole Azzorre, formato da nove isole montuose di origine vulcanica, il clima è temperato e piuttosto umido con limitate escursioni termiche annue e piovosità medio-bassa, limitata al periodo invernale.

Di seguito evidenziamo alcune particolarità climatologiche di qualche località rappresentativa:

Lisbona (costa atlantica centrale)
Temperature massime medie: si va dai 14.5°C di gennaio ai 27.9°C di agosto.
Temperature minine medie: oscillano tra 8.2°C circa di gennaio e 17.7°C di agosto.
I valori minimi possono raramente scendere in inverno, sotto 0°C (record storico -2.8°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si oltrepassano talora i 40°C nonostante la vicinanza dell’oceano (record 43.0°C)
Precipitazione media annua: 750.7 mm, con massimi in novembre (113.5 mm in 14 gg) e febbraio (110.8 mm in 15 gg); mesi più secchi luglio (4.8 mm, in 2 gg); agosto (5.7 mm, in 2 gg); giugno (21.2 mm in 5 gg), in pratica il trimestre estivo. Temporali diffusi non mancano tra novembre e febbraio, periodo nel quale possono aversi anche alcuni giorni nebbiosi a causa delle umide correnti oceaniche.

Porto anche chiamata Oporto (costa atlantica nord)
Temperature massime medie: si va dai 13.5°C di gennaio ai 25.0°C di agosto.
Temperature minine medie: oscillano tra 5.1°C circa di gennaio e 15.0°C di agosto.
I valori minimi possono sfiorare in inverno, i -5°C (record storico -5.1°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si oltrepassano talora i 40°C nonostante la vicinanza dell’oceano (record 40.1°C)
Precipitazione media annua: 1264.9 mm, con massimi in dicembre (175.6 mm in 15 gg) e gennaio (170.8 mm in 17 gg); mesi più secchi luglio (15.6 mm, in 6 gg); agosto (21.5 mm, in 5 gg); giugno (53.2 mm in 9 gg), vale a dire il periodo estivo. Temporali diffusi non mancano tra ottobre e marzo, ma sono possibili anche nei rimanenti mesi. Da notare come l’area sia assai soggetta al passaggio dei fronti oceanici, con clima fresco anche nel periodo estivo, piogge alquanto abbondanti tra ottobre ed aprile e molti giorni piovosi (ben 145-150 l’anno).

Faro (Algarve, sud)
Temperature massime medie: si va dai 16.1°C di gennaio ai 28.8°C di agosto.
Temperature minine medie: oscillano tra 7.7°C circa di gennaio e 18.0°C di agosto.
I valori minimi possono raramente scendere, in inverno, sotto lo 0°C (record storico -1.2°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si avvicinano talora i 45°C (record 44.3°C)
Precipitazione media annua: 522.8 mm, con massimi in dicembre (94.1 mm in 11 gg) e gennaio (77.8 mm in 12 gg); mesi più secchi luglio (1.4 mm, in 1 gg); agosto (4.3 mm, in 1 gg); giugno (7.6 mm in 4 gg), insomma il periodo estivo. Temporali non mancano tra novembre e febbraio. Da notare come il regime pluviometrico dell’area sia tipicamente subtropicale con stagione secca (estate) e delle piogge (inverno) nettamente delimitate.

Cosa mettere in valigia:
Un abbigliamento comodo ed informale è l'ideale per visitare il Portogallo; indumenti molto leggeri e colori chiari sono consigliati per la calda Algarve. Indispensabili l’ombrello e k-way se si staziona sul comparto settentrionale, laddove le piogge sono frequenti, anche in estate talvolta. In estate sempre a portata di mano occhiali da sole, cappellini e creme solari, con particolare attenzione a mano a mano che si scende verso sud.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close