Cerca Hotel al miglior prezzo

La Ría di Ferrol: tra capo Prioriño e Punta do Segaño

Galizia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Si estende dalla foce del fiume Xubia, tra capo Prioriño e Punta do Segaño. La sua forma di imbuto delimitata da una bocca stretta e da una zona interna suddivisa in varie insenature ne fanno uno dei migliori porti naturali al mondo. Cinta all'omonima insenatura, brilla in tutta la sua bellezza marinaresca la cittadina di Mugardos. Le sue case aperte con balconi variopinti o bianche verande, danno vita a un meraviglioso insieme architettonico nelle vicinanze della spiaggia di Raso. Questa cittadina, cui Felipe III concesse privilegi reali, è celebre per la sua dedizione al polipo.

Da qui, dirigendosi verso l'estremità più occidentale della ría, si giunge al castello A Palma. Adibito, attualmente, a prigione militare, fu concepito come baluardo difensivo assieme al castello de San Felipe, situato sull'altra parte della ría. Una strada locale conduce dal castello al monastero di Santa Catalina da cui si possono godere incantevoli panorami della ría.
Nei paraggi piacevoli, non lontano dalla riparata cala di Chanteiro, a Punta Segaño, si erge la cappella di Chanteiro, ove, il lunedì e il martedì di Pentecoste si venera la Vergine della Merced con un pellegrinaggio popolare, in occasione del quale la si ringrazia per aver protetto la regione dalla peste del XV sec. Il timpano romanico, con una semplice scultura in legno della Vergine, costituisce l'elemento più pregiato.

In tutta questa regione, detta Ferrolterra, persiste l'influenza marcata della città di Ferrol. Nel visitarla, più che i monumenti veri e propri, colpisce il suo disegno: mirabile esempio di urbanistica neoclassica, favorita da Carlo III nel XVIII sec. Data la posizione strategica, la sua storia è ricolma di continue battaglie navali per la sua conquista. Lo stile razionalista predomina al centro della cittadina, nel quartiere A Madalena. Nelle sue vie, costituenti un reticolo perfetto, sulle facciate in stile modernista, risplendono le verande. La plaza de Armas è il punto centrale, mentre la piazza Marqués de Amboage fa a gara con essa in fatto di dimensioni.

Nei pressi del porto è situato il quartiere O Ferrol Vello, il quartiere più antico. La chiesa di San Francesco, eretta nel XVII sec., su un convento francescano risalente a tre secoli addietro, collega i due quartieri. Così come quella precedente, anche la cappella del Socorro fa gala di un puro stile neoclassico. Al porto destinato al commercio, al diporto e alla pesca è riconducibile l'attività delle sue vie.

Tra gli avvenimenti culturali più rilevanti, si annovera la Settimana Santa, dichiarata di interesse turistico grazie alle processioni, ai "pasos" religiosi risalenti, in gran parte, al XVIII sec.
Oltrepassata A Graña, bordeggiando la costa, si giunge al castello di San Felipe. Situato nella zona più stretta della ría, è un eccellente belvedere sulla medesima. Un poco più in là, i panorami dal promontorio di capo Prioriño concludono l'itinerario lungo la ría ferrolana. Da lì, si godono panorami avvincenti come la vicina spiaggia di Doniños e la relativa laguna costiera che, racconta una leggenda, celerebbe una città sommersa. Foto cortesia, Concello di Ferrol

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo
Milano 02/72004617 - Roma 06/6783106
Visita Spain.info
 
  •  

 Pubblicato da - 01 Marzo 2009 - © Riproduzione vietata

12 Dicembre 2017 La mostra di Frida Kahlo a Milano, Museo ...

La passione, l’arte, la femminilità, il profondo amore per ...

NOVITA' close