Cerca Hotel al miglior prezzo

San Valentino a New York City: cosa fare, dove mangiare e dormire

Pagina 1/2

New York City trabocca d’amore a San Valentino. Trascorrere la festa degli innamorati nella Grande Mela ha indubbiamente un fascino particolare se non altro per chi apprezza iniziative classiche con quel tocco di trasgressività che mai guasta.

Da concerti, a crociere, da visite al Museo del sesso a pieces teatrali dedicate alla storia d’amore per eccellenza, quella di Romeo e Giulietta…beh, preparatevi ad un grande viaggio fra i sentimenti che lascia spazio come sempre anche alla solidarietà.

I più trasgressivi possono fare un salto al Museo del Sesso al 233 della Fifth Avenue. Da quando ha aperto nel 2002, il MoSex, pseudonimo attribuito alla struttura, ha ampliato la sua collezione facendola arrivare a 15.000 articoli che comprendono immagini, opere d’arte, costumi e invenzioni tecnologiche. Anche le coppie convinte di avere visto già tutto, possono ancora stupirsi con gli attrezzi in esposizione, dai classici vibratori alle Real Dolls di ultima generazione, alle vecchie riviste porno americane. Per un pranzo veloce sono disponibili i piatti stimolanti serviti, alla stregua dei cocktail afrodisiaci, al bar aperto fino alle 14 ad eccezione della domenica quando l’orario di apertura raggiunge la mezzanotte. www.museumofsex.com

Per i più romantici, un classico. Sono tre le ore che servono alla Hornblower’s Valentine’s Day Dinner Cruises per inebriare le coppie desiderose di festeggiare navigando. La crociera inizia con lo Champagne e, dopo una cena di quattro portate, termina con la vista panoramica a scelta su Manhattan o sulle stelle osservabili dal ponte coperto, dopo quattro piani di stanze confortevoli e lounge rooms nelle quali rilassarsi. Non manca il bar fornitissimo ed il dj set con possibilità di scatenarsi sulla pista.
www.hornblower.com

A Carnegie Hall Jessye Norman e Mark Markham sono pronti ad esibirsi in uno spettacolo musicale che spazia dai classici del musical alla Great American Songbook, con canzoni di celebri produttori musicali tra cui Harold Arlen, Leonard Bernstein, George Gershwin, Jerome Kern, Richard Rodgers e Cole Porter.
Biglietti acquistabili sul sito: www.carnegiehall.org.

Per smorzare gli impeti basta fare un salto al Naumburg Bandshell di Central Park dove si tiene la quarta edizione dell’Annual Ice Festival con un programma pieno di sculture di ghiaccio, cabina per scatti fotografici, contest, dolci e silent disco anni ’80 con DJ set live.
www.centralparknyc.org.

Come dicevamo a San Valentino c’è spazio anche per la beneficenza con la Cupid’s Chase 5K New York, la corsa organizzata dalla Community Options, Inc. che da Charles Street Pier porta all’ Hudson River Park con partenza alle 10 del mattino.
Per iscrizioni: www.comop.org.

Essere in coppia non è una caratteristica così determinante per festeggiare comunque. Al New York Transit Museum si organizza la Missed Connections, la festa dedicata a tutti quelli che hanno voglia di innamorarsi. Durante la serata sarà possibile assaggiare alcune prelibatezze di Brooklyn, dalla birra artigianale della Brooklyn Brewery al cioccolato di NuNu Chocolates, visitare stazioni della metropolitana dismesse e assistere alla presentazione del libro di Christian Rudder, co-fondatore di OKCupid, sito di incontri online.
www.blackbaudhosting.com.

Il lato più sentimentale può emergere con tutta la sua forza in due iniziative. La prima, il Romantic Movie Tour condurrà gli innamorati, guidati da un attore di New York City, alla scoperta dei luoghi dove sono state girate le pellicole più romantiche. Alle 15 di ogni sabato e domenica di febbraio, il tour farà tappa per due ore e mezza nelle location di Manhattan divenute famose come la libreria dove Harry incontra Sally nel celebre film, il “negozio dietro l’angolo” di “C’è posta per te” ed il luogo in cui Carrie sta per sposare Big nel film di Sex and The City.
www.onlocationtours.com

La seconda, riguarda la messa in scena da parte del New York City Ballet (Lincoln Center) di Romeo + Juliet, l’opera senza tempo di Shakespeare dal 13 al 22 febbraio.
Biglietti disponibili sul sito www.nycballet.com.

A Staten Island gli innamorati avranno modo di assistere al Valentine’s Day Cabaret: Love Songs, Showtunes and Standards, presentato nello storico teatro del distretto.
Biglietti disponibili su www.stgeorgetheatre.com.

Il buonumore, che anche in clima di buoni sentimenti non guasta, è protagonista della commedia cult “The Rejection Show” messo in scena al Littlefield, teatro situato a Gowanus a Brooklyn, con divertenti sketch su storie e drammi amorosi.
Per acquistare i biglietti visitare il sito: www.littlefieldnyc.com

Coppie e famiglie possono godere infine delle pietanze curate dal celebre chef Eric Levine, disponibili a buffet alla Valentine’s Day Lunch Cruise - Spirit’s New York Cruise.
www.entertainmentcruises.com.

Un cliché, ma vuoi non suggerirlo, la foto ricordo (con tanto di bacio), davanti all'iconica Love Sculpture, opera POP dell'artista Robert Indiana, lungo la 6th avenue.

E per una cena romantica, piena di atmosfera?

A chi, in fondo, non piace trascorrere una bella serata a lume di candela, di fronte ad un buon piatto e ad un bicchiere di ottimo vino? I ristoranti di New York offrono svariate possibilità per San Valentino e non solo.

Ristrutturato dopo i danni inferti dall’uragano Sandy, The Water Club è tornato ai splendori del 1982, anno in cui è stato fondato. Fra i piatti più richiesti e famosi, il Wellington di manzo in miniatura, il jumbo cocktail di gamberi e l’aragosta Termidoro, con porri e funghi brasati e sherry di zabaione. The Water Club, 500 E. 30th St., 212-683-3333.
www.thewaterclub.com

Il ristorante più sexy del Queens è Mar’s ad Astoria. Protagonisti dei menù sono la salsiccia alla griglia, l’agnello con patate croccanti in salsa di yogurt e menta e le animelle di vitello, circondate da cipolle rosse in salamoia arricchite da una goccia di aceto balsamico. La colonna sonora delle serate è affidata al jazz anni 1930 diffuso da altoparlanti in stile retrò. Il bar serve cocktails classici come il Manhattan. Mar’s 34-21 34th Ave., Queens, 718-685-2480.
www.lifeatmars.com

Fra i mattoni bianchi della sala da pranzo e le tante candele alternate a bottiglie di vino, emerge il ristorante “Sorella”, di origine piemontese. Collocato al crocevia fra East Side e Chinatown Inferiore propone un tripudio di piatti della tradizione italiana a volte reinterpretati come il maiale su lardo inglese e muffin a volte del tutto veraci come la ‘nduja, tipica salsiccia di maiale del Sud, con peperoncino piccante calabrese e salsa di dragoncello. Per terminare in bellezza, un bel piatto di formaggio italiano. Sorella, 95 Allen St., 212-274-9595.
www.sorellanyc.com

Tartare di manzo speziato con zenzero, prugne nere e palmito, aragosta del Maine al forno e budino di cioccolato al caramello. Vi state già leccando i baffi? Trattenetevi e riservate il momento in cui gusterete tutto questo al One If By Land, Two If By Sea, ristorante nel cuore del West Village, caratterizzato da affascinanti finestre ad arco e pareti in mattoni ed una abbondanza di composizioni floreali. One If By Land, Two If By Sea, 17 Barrow St., 212-255-8649
www.oneifbyland.com

... Pagina 2/2 ...
Back to Italy con La Lanterna di Vittorio, di fronte a Washington Square Park e nel bel mezzo del caotico quartiere universitario di New York. Si tratta di un piccolo ristorante strutturato su due livelli dotato di un caldo caminetto scoppiettante. Il menù parla italiano con minestrone e lasagne alla bolognese. Ciliegina sulla torta l’ ottimo cappuccino. La Lanterna di Vittorio 129 Macdougal St., 212-529-5945.
www.lalanternacaffe.com

Un'esperienza davvero trasgressiva che rivela la sensualità del cibo e la sua carnalità si può vivere al ristorante Takashi dove gli amanti delle frattaglie possono gustare tagli di cuore, stomaco, costole e altro. Un trionfo della voracità carnivora esaltata dagli spazi stretti. Un cocktail, a fine pasto, lo si può gustare in modo più rilassato al bar “Employees Only” a pochi isolati di distanza. Takashi, 456 Hudson St., 212-414-2929.
www.takashinyc.com

Risparmiare per trascorrere una serata al ristorante Daniel non è così immorale. Anzi. Il famoso chef Daniel Boulud è pronto a trascinarvi fra le delizie del menù a sette portate o fra le scelte alla carte dove un ruolo da protagonista è indubbiamente assegnato al granchio reale dell'Alaska in umido con cuori di palma hawaiana e contorno di arancio, indivia e riso croccante Tamaki, affiancato dalla sogliola di Dover in crosta Kataifi. Daniel 60 E. 65th St., 212-288-0033.
www.danielnyc.com

Butter è aperto da oltre un decennio a NoHo. La suggestiva sala sotterranea offre discrezione e atmosfera. Entrambe si possono amplificare nelle cabine dove è possibile gustare aragosta, carne di vitello, pancetta e tanto altro ancora. Butter 70 W. 45th St., 212-253-2828.
www.butterrestaurant.com

Gramecy Tavern è da gustare, non solo per il cibo ma anche per l’ambiente. Fra le scelte, dentice con cavolo cinese e patate dolci in salsa di arachidi al curry e crema di fagioli su crostini. Gramecy Tavern. 42 E. 20th St., 212-477-0777.
www.gramercytavern.com

L’intimità e la riservatezza sono assicurate infine al ristorante Zenkichi dove i commensali cenano in una cabina tenda dove il personale entra soltanto se chiamato. Situato a Brooklyn, in zona Williamsburg offre piccoli piatti della cultura giapponese come le melanzane giapponesi intrise di miso, le polpette di pollo immerse nella salsa all’uovo e nella mousse fredda di sesamo nero. Zenkichi, 77 N. Sixth St., Brooklyn, 718-388-8985.
www.zenkichi.com

Per soggiornare tante sono le soluzioni.

Il Peninsula di New York propone il pacchetto “Cupid Concierge” valido per il weekend di San Valentino che comprende il soggiorno in Grand Luxe Room, un benvenuto con un mazzo di rose a gambo lungo e champagne, transfer in auto privata a Manhattan, una cena per due al ristorante Clement e un massaggio di coppia da 60 minuti alla Peninsula Spa.
newyork.peninsula.com

L’Hilton Garden Inn e l’ Hampton Inn & Suites di Staten Island propongono l’offerta “Eat. Love. Stay” che prevede una cena di tre portate al Lorenzo’s Restaurant, Bar & Cabaret, champagne in camera, colazione a buffet e un massaggio di coppia al Luxe Salon and Spa.
www.partyeatstay.com.

Al Loews Regency Hotel gli ospiti possono lasciarsi coccolare da fragole con cioccolato e una bottiglia di prosecco. A disposizione parcheggio gratuito e late check-out.
www.loewshotels.com.

Al Paper Factory Hotel di Long Island City nel Queens si festeggia con cena e sfiziosi cocktail presso iI Mundo restaurant.
www.paperfactoryhotel.com.

Il Park Hyatt propone il pacchetto “I Love You x 57” in collaborazione con Carnegie Hall, che include i biglietti per lo spettacolo di San Valentino con massaggio di coppia e una raffinata cena a due.
newyork.park.hyatt.com.

Al Sofitel sempre di New York l’atmosfera è di stampo francese con “Zou Bisou Bisou” che include una scatola di cioccolatini di La Maison du Chocolate all'arrivo, colazione in camera e un mazzo di rose rosse, un massaggio di coppia in camera e una cena di tre portate presso il Gaby Brasserie Francaise.
www.sofitel.com.

Di nuovo a New York con il Towers of the Waldorf Astoria dove la Guerlain Spa propone il pacchetto “Love the One You’re With” che prevede due massaggi di coppia, suite esclusiva, bagno turco privato, champagne e cioccolatini.
www.waldorfnewyork.com.

Infine il Z NYC Hotel di Long Island City si distingue con il pacchetto "Single Ladies" perfetto per ragazze in fuga dal romanticismo.
www.zhotelny.com.

 Pubblicato da il 03/02/2015 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close