Cerca Hotel al miglior prezzo

Mesagne (Puglia): cosa fare e vedere nella cittą barocca del Salento

Patria del riso patate e cozze, delle favi cu li feddi (fave con pezzi di pane) e dei lampascioni lessi, Mesagne è una delle città più grandi e più popolose di tutto il Salento, non a caso costituita da ben ventidue frazioni. Situata a 10 chilometri di distanza da Brindisi, è collocata lungo la via Appia Antica, ed è una meta turistica molto conosciuta non solo in Puglia, ma anche nel resto d'Italia.

Cenni storici
Si hanno testimonianze di Mesagne sin dai tempi più antichi, visto che la località è stata un centro messapico di grande rilevanza tra il VI e il III secolo avanti Cristo, anche per merito della sua posizione strategica, non lontana dal porto di Brindisi. Durante l'epoca romana è stata attraversata dalla via Appia, mentre in seguito ha fatto parte del feudo di Oria, nell'Alto Medio Evo.

Entrata a far parte del Principato di Taranto ai tempi dei Normanni, a partire dal XII secolo Mesagne ha visto l'arrivo di una piccola comunità greca, mentre il grande e importante sviluppo si è verificato tra il XVI e il XVII secolo, grazie a ordini monastici e ricchi nobili.

Cosa vedere
Sono tanti i luoghi di interesse in quel di Mesagne, che è ritenuta una delle città che rappresentano nel migliore dei modi e conservano alla perfezione la tradizione del barocco pugliese.

Se il centro storico è caratterizzato da viuzze molto strette ma si fa notare soprattutto per la sua forma a cuore, tra gli edifici di architettura religiosa vale la pena di visitare la Chiesa di Sant'Anna, risalente al XVII secolo e progettata da Francesco Capodieci: al suo interno è presente una copia della Deposizione di Paolo Veronese.

Molto suggestive sono anche la Chiesetta di San Leonardo e la Chiesa Matrice, nel centro storico, mentre a ridosso delle mura spicca la Chiesa della Santissima Annunziata.

Il vero luogo imperdibile della località salentina, in ogni caso, è rappresentato dal Castello di Mesagne, che con tutta probabilità ha almeno mille anni di vita. Il castrum è stato donato, nel corso degli anni, ai Cavalieri Teutonici, per poi essere curato direttamente dagli abitanti: al suo interno, oggi, è possibile visitare il Museo Archeologico "Ugo Granafei".

Molto suggestivi sono anche il frantoio ipogeo e la cinta muraria risalente al XV secolo, oltre ai resti archeologici delle necropoli messapiche in via Castello.

Eventi e manifestazioni
Mesagne propone un numero molto elevato di ricorrenze religiose: la Festa di Sant'Anna che va in scena il 26 luglio, per esempio, ma anche la Festa di san Pio da Pietrelcina, in programma a settembre, e la festa patronale della Madonna del Carmine, organizzata il 15 luglio, con la traslazione della statua della Vergine dalla Basilica del Carmine alla Chiesa Matrice.

Nel mese di febbraio, invece, c'è la processione della Madonna di Febbraio. Per gli amanti dello sport, in estate viene allestito il torneo di basket internazionale "Terra dei Messapi", mentre numerosi sono gli appuntamenti per gli appassionati di cucina e di gastronomia, dalla Sagra delle Pesche alla Sagra della Fucazza Chena (cioè la focaccia ripiena, che è tipica di Mesagne), senza dimenticare la Sagra ti li Cozzi cu la Panna (cioè le lumache con l'epifragma: il consumo di chiocciole da queste parti è molto diffuso).

Mentre la Sagra ti li Stacchioddi (cioè delle orecchiette) è destinata a soddisfare i palati più esigenti, gli eventi Fashion Mesagne e Mesagne in Moda & Show garantiscono divertimento e intrattenimento a chi segue mode e tendenze per l'abbigliamento. Infine, tra gli eventi culturali si segnala la cerimonia di assegnazione della Palma d'Oro Mesagnese, premio che intende far conoscere e gratificare i cittadini ritenuti meritevoli per essersi contraddistinti e fatti apprezzare nello spettacolo, nella cultura, nella ricerca, nell'imprenditoria o nell'innovazione. Chiudono il panorama degli eventi i tradizionali mercatini di Natale durante il periodo dell'Avvento.

Come arrivare
Per arrivare a Mesagne in treno, è necessario arrivare fino a Brindisi (collegata, tra l'altro, con Lecce, con Taranto, con Bari, con Milano Centrale, con Roma Termini, con Venezia Santa Lucia e con Torino Porta Nuova) e da lì prendere la linea per Mesagne.Per arrivare a Mesagne in aereo, è necessario sfruttare l'aeroporto di Brindisi (collegato, tra l'altro, con Roma, con Pisa, con Bologna, con Venezia, con Milano, con Londra e con Zurigo).Per arrivare a Mesagne in auto, è necessario prendere a Bari la superstrada Statale 16 che conduce a Brindisi, e da lì seguire le indicazioni per Mesagne.
  •  

 Pubblicato da - 27 Novembre 2015 - © Riproduzione vietata

close