Cerca Hotel al miglior prezzo

Teglio: vacanza in Valtellina

Pagina 1/2

La Valtellina è una magnifica striscia di verde che taglia la catena alpina da ovest verso est, un orientamento che consente un ottima esposizione al sole ed insolazione, come ci viene testimoniato dagli ottimi vini che qui vengono prodotti. Al cuore di questo importante sistema vallivo, a circa mezza via tra Sondrio e Tirano, si eleva la ridente località di Teglio, ed è forse il suo nome all’origine del nome della valle, città posta a mezzacosta in destra idrografica del fiume Adda, in magnifica posizione opposta la Passo dell’Aprica, famosa per la specialità culinaria più celebre di tutta la valle, i famosi Pizzoccheri della Valtellina.

Con la sua posizione molto soleggiata e rialzata rispetto al fondovalle, Teglio gode di un clima eccellente. Anche in inverno la perfetta insolazione e la sua quota rialzata (circa 900 m sul livello del mare e quasi 500 m sulla valle) la proteggono dall’umidità e dal freddo che ristagna in basso. Anche durante i mesi più freddi qui la neve resiste poco in città grazie alle giornate soleggiate che contraddistinguono il suo micro clima. Più in alto verso Prato Valentino il clima rimane più fresco e il manto nevoso aspetta tutti gli sciatori. In estate ci pensano le brezze a mantenere piacevole la temperatura, anche se è proprio il culmine dell’estate il periodo foriero, assieme all’autunno delle maggiori precipitazioni, con fenomeni temporaleschi intensi, ma fortunatamente di breve durata.

Già al vostro arrivo vi si presenta con un cartello di benvenuto che è tutto un programma: la patria dello Pizzocchero è tutto un programma di gustose specialità valtelline che non si limitano alla famosa pasta di grano saraceno con le patate ed il celebre bitto: a Teglio potrete trovare il meglio in termini di specialità come bresaola, Sciatt, formaggi ed una notevole scelta di vini come gli immancabili Inferno e Sforzato, due perle assolute della valle.

Posizionato su di un esteso terrazzo soleggiato, Teglio con la sua bella posizione domina tutta la media Valtellina, e rimane attorniato da paesaggi ricchi di campi e da vigneti lavorati secondo tradizione, utilizzando tutto lo spazio disponibile. Teglio presenta anche una lunga storia e qualche monumento interessante da vistare: sicuramente grande importanza storica l’ha il Palazzo Besta, con una splendida architettura rinascimentale ben conservata. Molto elegante il cortile interno, con un doppio loggiato, un pozzo ottagonale e interessanti pareti affrescate. Anche l’interno presenta molti affreschi con scene mitologiche e bibliche.

Il simbolo cittadino è senz’altro costituito dalla Torre de li beli miri, ciò che resta del Castello di Teglio. Le sue origini si perdono nel medioevo e secondo alcuni autori potrebbe avere una paternità longobarda. Da visitare altre due monumenti significativi come la chiesa parrocchiale di Sant' Eufemia con il limitrofo Palazzo del Comune e la Chiesa di Sant'Antonio.
... Pagina 2/2 ...Una strada asfaltata conduce in poco più di 9 km al Prato Valentino che si erge a 1680 m sul livello del mare. Qui si trovano degli impianti di sci che negli ultimi anni hanno patito la ricorrente situazione di un innevamento scarso. Un nuovo impianto di neve artificiale dovrebbe porre fine alla penuria di neve e rilanciare le quotazioni della località sciistica. I sentieri da Prato Valentino possono condurre al Passo d'Anzana da dove si gode uno splendido panorama su tutte le Alpi orobie, poste al di là della Valtellina. Un altro sentiero conduce al Passo del Meden con viste verso la Svizzera ed il massiccio del Bernina.

Eventi a Teglio: In primavera si tiene la manifestazione sportiva del Rally “Città di Teglio”. In autunno spazio alla gastronomia con le manifestazioni “Il Pizzocchero d’Oro” e con i “Sapori d’Autunno a Teglio”. Di recente introduzione sono “Il Festival del Maiale “ e la “Festa del Pesce”.

Per arrivare a Teglio ci sono 3 direttrici principali: provenendo da Milano si risale la Statale 36 da Lecco, in direzione dello Spluga. Appena dopo Colico si devia per la SS 38 della Valtellina che in circa 38 km conduce a Sondrio. Superato il capoluogo di provincia dopo circa 10 km si trova il bivio con deviazione verso sinistra che conduce in qualche chilometro all’abitato di Teglio. Per chi arriva dal Bresciano si può utilizzare la SS 510 che costeggia il Lago di Iseo, per poi proseguire a nord di Lovere nella Valle Camonica. Presso Edolo si svolta a sinistra in direzione del Passo dell’Aprica, scendendo il quale si arriva in Valtellina. Da qui si sale velocemente fino a Teglio. Teglio si raggiunge con facilità anche da Bormio, per chi proviene dall’Alto Adige, in estate, può essere conveniente superare il passo dello Stelvio e scendere in Valtellina, scendendo la quale arriverà a Tirano e da qui in pochi minuti fino a destinazione.

Fonte foto, cortesia: Consorzio Teglio Turismo
close