Cerca Hotel al miglior prezzo

Florianopolis (Floripa), la cittą brasiliana e le sue spiagge

Florianopolis, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La capitale dello stato brasiliano di Santa Caterina è Florianopolis (Floripa), una caotica metropoli di oltre 400.000 abitanti situata sull’Ilha de Santa Caterina, poco al largo della costa orientale. A dire il vero l’insediamento è suddiviso in due aree nettamente distinte: la zona industriale, estesa sulla terraferma nei distretti di Etrito e Coqueiros, ed il centro storico, separato dal continente da una baia che delimita anche l’elegante quartiere di Beira-Mar Norte. Pur non presentando particolari attrattive di carattere culturale, Florianopolis è una delle località più alla moda dell’America Latina, essendo visitata ogni anno da un numero elevato di turisti provenienti da tutto il mondo e attratti dal sole, dalle lunghe spiagge sabbiose e dalla qualità dei servizi e delle infrastrutture offerte.

L’Ilha de Santa Caterina è abitata da quasi 7.000 anni, dato che alcuni ritrovamenti compiuti nella zona hanno evidenziato la presenza dell’Uomo di Sambaqui nel 4.800 a.C. Fino allo sbarco dei coloni la regione era abitata dagli indigeni carijos, che avevano battezzato Meiembipe, ovvero “la montagna lungo il mare”, la propria città. Uno dei primi europei a mettere piede sull’isola fu Sebastiano Caboto nel 1526, anche se il primo insediamento stabile risale al 1673, quando José Dias Veho fece costruire la chiesa di Nossa Senhora do Desterro. Dopo decenni di passaggi da mani portoghesi a spagnole e viceversa, Florianopolis fu eletta capitale della provincia di Santa Caterina nel 1823, dando inizio ad un’epoca di profonde trasformazioni urbanistiche ultimate all’inizio del XX secolo con la messa in funzione dell’acquedotto, della rete elettrica e del ponte Hercilio Luz per il collegamento con la terraferma.

Il vecchio ponte sospeso, pur non essendo più aperto al traffico automobilistico, continua ad illuminare le notti di Floripa, costituendo l’elemento distintivo dell’eterogeneo skyline urbano del capoluogo. I principali luoghi di interesse turistico, ma anche la maggior parte delle strutture recettive, dei bar e dei ristoranti si trovano nei dintorni della bella Praca XV de Novembro, ad est della stazione degli autobus a lunga percorrenza e a sud dell’esclusivo quartiere di Beira-Mar Norte, che avvolge la baia per oltre 2 chilometri a partire dal margine settentrionale del centro. Su un lato della piazza, raggiunta da gradevoli vialetti ombreggiati, ha sede il Museu Historico de Santa Catarina che, all’epoca dell’occupazione portoghese, accoglieva la residenza del governatore, la cui vita domestica si svolgeva in ampi saloni dai sontuosi pavimenti intarsiati e dai magnifici soffitti neoclassici. Attualmente l’interno del palazzo è invece teatro di una mostra permanente di manufatti indigeni e coloniali, a cui ciclicamente si affiancano allestimenti temporanei di vario genere.

Dallo stesso lato della piazza si erge l’imponente Catedral Metropolitana, le cui campane scandiscono il passare delle ore. Sempre parlando di architettura religiosa non si può non citare la Igreja de Nosso Senhor do Rosario, la chiesa di epoca coloniale meglio conservata di Florianopolis, nonché uno dei punti panoramici più affascinanti della città, in quanto situata in posizione pittoresca in cima ad una scalinata in Rua Trajano. Da Praca XV de Novembro si può imboccare Rua Felipe Schmidt, una strada sempre molto affollata di turisti intenti a guardare le vetrine o semplicemente a farsi vedere in una delle zone più cool della movida locale. Proseguendo verso il lungomare, invece, si arriva alla ben conservata Alfandega, ovvero la “Dogana”, e successivamente al Mercado Municipal, dove ogni giorno più di 150 banchi vengono imbanditi di frutta, verdura, pesce e manufatti artigianali del posto.

A nord del centro Av. Beira Mar Norte corre parallela al litorale di Baia Norte per un paio di chilometri; la passeggiata lungomare è costantemente percorsa da un incessante andirivieni di persone che si rilassano, fanno jogging o un giro in bicicletta, godendosi la leggera brezza marina della baia e gli incantevoli scorci paesaggistici che abbracciano la terraferma. Per gli appassionati, le spiagge a nord di Florianopolis rappresentano il terreno ideale anche per cimentarsi col surf, mentre col calar della sera la vitalità e l’energia che animano la costa si spostano nei diversi locali notturni del centro, secondi solo a quelli della poco distante Lagoa.

Il clima è subtropicale, contraddistinto da estati lunghe, umide e afose e da inverni generalmente miti. Il mese più caldo dell’anno è gennaio, quando le temperature oscillano mediamente tra 29 e 22 gradi, mentre quello più fresco è luglio, caratterizzato da valori compresi tra 21 e 14 gradi. Le precipitazioni sono abbondanti e frequenti durante tutti i 12 mesi dell’anno, tanto che non esiste una vera e propria stagione asciutta, mentre è facile collocare il periodo delle piogge più intense tra dicembre e febbraio, bagnati complessivamente da quasi 600 mm di pioggia. La percentuale di umidità relativa media nell’arco dell’anno si attesta intorno all’80%, un valore che lascia intuire come l’afa un nemico piuttosto fastidioso nonostante i venti provenienti dall’Atlantico.

Florianopolis è dotata di un aeroporto internazionale: l’Hercilio Luz International Airport, situato 12 chilometri a sud del centro e collegato da voli diretti a Sao Paulo, Porto Alegre, Rio de Janeiro e Curitiba, quasi tutte distanti un’oretta di volo. Dalla stazione degli autobus a lunga percorrenza partono mezzi per tutte le principali località turistiche del Brasile meridionale, da Blumenau, raggiungibile in circa 3 ore di viaggio, a Joinville (2 ore e mezzo), senza dimenticare le città già citate nell’ambito delle rotte aeree; tra le destinazioni internazionali, invece, ricordiamo Buenos Aires (24 ore) e Montevideo (20 ore). Per quanto riguarda i trasporti urbani, un’efficiente rete di autobus consente di muoversi piuttosto agevolmente sia in centro che nei suoi dintorni, in particolare da e verso tutte le 42 spiagge dell’isola.
  •  

News più lette

close