Cerca Hotel al miglior prezzo

Lagoa (Algarve): vacanza sulla costa del Portogallo Meridionale

Lagoa, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La data di fondazione di Lagoa è sconosciuta. Si sa invece che il borgo nacque sulle rive di un bacino, in portoghese lagoa, che gli diede il nome. Nella cittadina si trovano alcuni elementi manuelini, prova dello sviluppo di cui fu oggetto durante il XVI secolo, ma la sua storia è documentata soprattutto a partire dal XVIII secolo, epoca in cui Lagoa fu promossa al rango di città e si formò il municipio. Nel XVIII secolo uscì alquanto distrutta dal terremoto del 1755; la sua ricostruzione è evidente nella quantità di monumenti e costruzione dell’epoca che si possono ammirare in città. Verso la fine del XIX secolo, la pesca e l’industria conserviera portarono prosperità e dinamismo. Attualmente, il ruolo più importante da un punto di vista economico è svolto dal turismo e si può osservare una crescente diversificazione delle attività.

La cittadina si sviluppò intorno all’Igreja Matriz, risalente al XVI secolo ma completamente ricostruita nel XVIII. Nelle stradine di case bianche che la circondano, punteggiate da camini decorati dai tipici motivi dell’Algarve, si respira ancora l’atmosfera del passato. Una passeggiata lungo il suo tracciato irregolare offre diverse prospettive della città, di cui si possono ammirare gli altari dei Passos - le stazioni della Via Crucis - che segnano le antiche cerimonie della Settimana Santa, oltre a svariati portali e finestre in stile manuelino, che ne ricordano il passato cinquecentesco. La fama di Lagoa si è diffusa in tutto il mondo, grazie all’ottimo vino bianco, prodotto in quella che è una delle regioni vinicole del paese.

Cosa vedere a Lagoa?
Chiesa matrice di Nossa Senhora da Luz - Lagoa
Della chiesa dedicata a Nossa Senhora da Luz del XVI secolo non rimane che un portale manuelino nella torre campanaria. Il tempio attuale risale alla fine del XVII secolo e all’inizio del XIX e presenta una graziosa facciata barocca arricchita da elementi neoclassici. Nell’interno a tre navate risalta il retablo dell’altare maggiore, che reca un’immagine di alta qualità artistica della santa patrona, del XVIII secolo, attribuita allo scultore Machado de Castro, e una di San Sebastiano. Merita infine un cenno un’importante collezione di immagini sacre e reliquiari dei secoli XVII e XVIII, con particolare riguardo a un curioso Bambin Gesù, adagiato in un letto di legno di gusto rocaille. Nella sacrestia, si possono ammirare un magnifico cassettone di legno del Brasile, corredi religiosi di valore (navicella d’argento del XVIII secolo e altri pezzi), nonché vestigia archeologiche dell’originario edificio manuelino.

Praia do Carvoeiro
Vicino a una falesia, sulla quale si distribuiscono armoniosamente le basse case bianche dei pescatori, la Praia do Carvoeiro è una bella e pittoresca immagine del litorale dell’Algarve. Sul piccolo arenile, riparato e molto frequentato dai bagnanti, riposano le imbarcazioni dei pescatori, disponibili anche per escursioni lungo la costa, alla scoperta delle bellissime grotte e caverne dei dintorni. Quasi sulla spiaggia, una vasta offerta di ristoranti, bar e terrazze all’aperto, giacché non esiste alcuna separazione tra la vivace cittadina di Carvoeiro e l’arenile.

Praia da Senhora da Rocha
Incastonata tra alte falesie, la Praia da Senhora da Rocha è un piccolo arenile bagnato da acque limpide e tranquille, ideale per bagnarsi o per belle escursioni in barca lungo la costa, alla scoperta delle grotte dei dintorni. A occidente, la spiaggia è delimitata da una punta rocciosa che la separa da Praia Nova, alla quale tuttavia resta collegata grazie a un tunnel scavato nella roccia. È in questa punta rocciosa che si trova l’incantevole cappella dedicata a Nossa Senhora da Rocha risalente al XIV secolo per ospitare un’immagine ritrovata in questi luoghi, vicino alla quale, dal belvedere, si può ammirare un meraviglioso panorama sulla costa dell’Algarve.

Praia da Marinha
Circondata da un’alta falesia scolpita dall’azione degli elementi, la bellissima Praia da Marinha è considerata una delle cento migliori spiagge del mondo, per la sua natura preservata, quasi allo stato selvaggio. Prima di scendere in spiaggia, lasciatevi incantare dal paesaggio che si avvista dalla cima della falesia che dà accesso all’arenile, e solo dopo scendete la lunga scala. I vostri sforzi saranno ricompensati dalla quiete di questa spiaggia bagnata da un mare soave. Foto Municipio de Lagoa

Fonte: Ufficio turistico del Portogallo
Visita Visitportugal.com
 
  •  

 Pubblicato da - 25 Gennaio 2009 - © Riproduzione vietata

News più lette

14 Dicembre 2017 Il Calendario dell'Avvento Vivente a Noale ...

Dal 1° al 24 dicembre la vivacissima Noale, cittadina di oltre 15.000 ...

NOVITA' close