Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Gatteo a Mare

Gatteo a Mare (Emilia-Romagna): la grande spiaggia romagnola

Pagina 1/2

Nel cuore della Romagna più autentica, situata tra Cesenatico e Rimini nella provincia di Forlì-Cesena, si trova Gatteo a Mare, piccola frazione del Comune di Gatteo affacciata sul Mar Adriatico che in un solo chilometro quadrato di estensione raccoglie ed offre al turista tutto il meglio di quello per cui la riviera romagnola è famosa in tutto il mondo: ospitalità e cordialità che si coniugano a servizi d'eccellenza per rendere le vacanze di più di 100.000 turisti ogni anno serene, divertenti e riposanti.

Due Bocche, questo è il nome originario di Gatteo a Mare, è adagiato sulla riva sinistra delle foce del Rubicone, il fiume famoso non tanto per la sua lunghezza o la sua portata quanto perché simbolico luogo della storia dell'antica Roma in quanto fu proprio in questo tratto che nella notte tra il 10 e l'11 gennaio del 49 a.C. Giulio Cesare varcò il fiume alla testa della leggendaria XIII Legione esclamando la storica frase "Alea iacta est" che innescò la miccia dell'attesa guerra civile che portò al declino della Repubblica e alla nascita del glorioso Impero Romano.

Gatteo a Mare, nonostante queste nobili origini, è stata per secoli un'anonima cittadina di pescatori, fondata molto probabilmente durante il Medioevo, che ha legato la sua storia a Gatteo, comune situato una decina di chilometri nell'entroterra dalla chiara origine romana ma che deve la sua fortuna e la sua prosperità alle casate nobiliari dei Malatesta e dei Guidi di Bagno e, soprattutto, alla Chiesa, sotto la dominazione della quale ebbero luogo i primi lavori di bonifica di questo territorio originariamente paludoso ed insalubre.

È solo dopo la Prima Guerra Mondiale che viene scoperta la vocazione balneare del piccolo Due Bocche ed è proprio in quegli anni che vengono costruite le prime strutture turistiche, gli alberghi e gli stabilimenti balneari che hanno cambiato in pochi decenni il volto della piccola cittadina e l'hanno trasformata in una delle perle della costa adriatica. Sull'onda del rinnovamento anche il nome cambia e diventa Gatteo a Mare, a siglare la trasformazione della cittadina da borgo di pescatori a marina di Gatteo, l'affascinante e storico comune da cui dipende.

Ed è proprio la spiaggia, infatti, il punto di forza dell'offerta turistica proposta ai visitatori: ampia in larghezza e di sabbia dorata e fine, ben distribuita e manutenuta, con un mare che, anche se non sempre limpido a cristallino, presenta un fondale basso, sicuro e regolare che digrada dolcemente ed è protetto da numerosi frangiflutti che lo rendono perfetto per la balneazione anche dei meno esperti.
La lingua di sabbia che si snoda dalla foce del Rubicone fino al confine con Cesenatico per circa 900 metri è attrezzata con stabilimenti balneari concepiti appositamente per soddisfare le esigenze delle famiglie: giochi per i bambini, attività in spiaggia, balli di gruppo, giochi e tornei di beach volley, basket e bocce.

Molte anche le proposte sportive, tra corsi di nuoto, vela, acqua gym in piscina, sci nautico, windsurf ed altrettante le manifestazioni e gli eventi serali, concerti, mercatini artigianali, sagre e feste tradizionali, come la “Settimana della Micizia”, nella terza settimana di luglio, in cui con giochi, tornei, mostre fotografiche e gare di sculture di sabbia si celebrano i nostri amati felini casalinghi, "Miss Mamma", in giugno, l'originale concorso nazionale di bellezza e simpatia che ha l'obiettivo di incoronare la mamma più spigliata e affascinante di tutta la Riviera, e la grande e suggestiva "Festa Romana", anch'essa in giugno, con ambientazioni e costumi dell'antica Roma, in cui si rievoca lo storico passaggio di Giulio Cesare lanciando un dado d'oro nel Rubicone.

... Pagina 2/2 ... Nel capoluogo comunale è possibile, invece, partecipare nella sera del 10 agosto alla "Festa Patronale di Gatteo" dedicata a S. Lorenzo, in cui vengono allestiti spettacoli di musica folkloristica nella corte del Castello Malatestiano, simbolo ed orgoglio della città; numerosi sono anche i Festival del Liscio, perché non va dimenticato che proprio Gatteo ha dato i natali a Secondo Casadei, il fondatore dell'Orchestra Casadei che ha segnato un'epoca cominciando la sua carriera quasi infinita proprio su queste spiagge.

Ad oggi si possono contare circa 90 strutture ricettive, 30 stabilimenti balneari, quasi trecento appartamenti da affittare e più di 100 attività legate all'indotto del turismo, come ristoranti, gelaterie, punti ristoro di ogni tipo, pub e locali sul lungomare che si sono uniti nel Gatteo Mare Village, una sorta di grande villaggio turistico che riunisce la maggior parte degli operatori della cittadina per offrire un servizio divertente e completo ai turisti ed ai visitatori che animano Piazza della Libertà, la principale di Gatteo a Mare, e Viale Giulio Cesare che costeggia il mare e culmina a sud sull'omonimo ponte sulla foce del Rubicone, originariamente costruito per celebrare il passaggio del leggendario condottiero e attualmente collegamento ciclopedonale con la vicina e piccola frazione di Savignano a Mare.

Nel suo chilometro quadrato di territorio Gatteo a Mare non offre, però, particolari ricchezze artistiche o architettoniche, ma moltissime sono le possibili escursioni nei dintorni, per i turisti più curiosi che non vogliono passare tutta la giornata in spiaggia.
A pochi chilometri, infatti, si trovano i parchi divertimenti più rinomati di tutto lo Stivale, come Mirabilandia, nel territorio di Cesenatico, o l'Italia in Miniatura ed il Delfinario a Rimini. Qualche chilometro in più, invece, è necessario per arrivare a Castrocaro Terme, rinomato centro termale sull'Appenino romagnolo e capitale del Concorso Voci Nuove che ha dato i natali artistici a molti cantanti famosi, Milano Marittima, con i suoi locali notturni per la gioia dei più giovani, e, per gli appassionati d'arte, Ravenna, la "città dei Mosaici" che conserva tesori inestimabili.
Gli amanti della natura, invece, potranno visitare l'Oasi Marina Costiera che si estende per ben 660 ettari, comprende tutto il litorale della provincia ed ospita molte specie di uccelli rari, soprattutto durante i più importanti flussi migratori, che soddisferanno i più esigenti ed appassionati birdwatchers.

Come arrivare
In auto. È necessario percorrere l'A14 ed uscire al casello Valle del Rubicone per poi seguire le indicazione per Gatteo a Mare. In alternativa si può uscire al casello di Rimini Nord e proseguire per la SS16 Adriatica fino a destinazione.
In treno. Sulla linea ferroviaria Rimini-Ravenna scendere alla stazione di Gatteo a Mare.
In aereo. Gli aeroporti più vicini sono il "Federico Fellini" di Rimini, a 25 km, il "Luigi Ridolfi" di Forlì, a 45 km ed il "Guglielmo Marconi" di Bologna, a poco più di 100 km.
loading...
close