Cerca Hotel al miglior prezzo

Saalbach-Hinterglemm, settimana bianca in Austria

Vedendo gli impianti moderni di oggi, calandosi nel divertimento serale e assaporando tutti i comfort delle strutture turistiche, pare impossibile che questa località sciistica dell’Austria abbia alle spalle una storia tanto lunga, che secoli fa la vedeva solitaria e silenziosa, immersa tra montagne aspre. Oggi Saalbach-HInterglemm, comune di quasi tremila abitanti del Salisburghese, è invece una meta molto accogliente e decisamente apprezzata dai visitatori, che in ogni stagione dell’anno le chiedono relax e divertimento.

Incastonata nel paesaggio affascinante del distretto di Zelle am See, in una valle orientata lungo la direttiva est-ovest, la cittadina fa parte delle Alpi di Kitzbühel ed è incorniciata dai monti Spielberghorn (2044 metri), Hochkogel (2249 metri), Zwölfer (1984 metri) e Schattberg (2020 metri). Sin dai primi anni del 1200 sorgeva in questa posizione un piccolo insediamento, chiamato Salpach nel 1350. Saalbach-Hinterglemm rimase una comunità agraria a lungo, fino al XX secolo, ma con l’aumento delle ricchezze e l’arrivo dei primi turisti, nel 1945, iniziò l’ascesa della località.

La neve, immancabile nella stagione fredda, è senza dubbio una delle maggiori risorse del paese, tanto che lo stemma comunale a forma di scudo rosso è attraversato in diagonale da due sci d’oro affiancati da un emblematico fiocco di neve argenteo. Effettivamente non tutte le mete montane possono vantare di aver ospitato i mondiali di sci alpino nel 1991, di possedere 200 km di piste e di poter contare su 55 impianti di risalita tra funivie e skilift. Non mancano poi i tracciati per lo sci di fondo, che si snodano per una decina di chilometri, i fun park e gli half pipe per gli amanti delle evoluzioni più emozionanti.

Quando il sole scompare dietro la sagoma delle montagne, allungando le sue dita d’oro in un’ultima carezza sulla neve, il divertimento non si spegne affatto: è proprio ora che i più dinamici, se non hanno esaurito l’energia, possono proseguire la giornata sciistica sulla pista illuminata di Hinterglemm o sulla vicina pista dell’impianto Schanteilift a Leogang. Gli animi romantici e gli sciatori meno esperti possono invece optare per le slitte, a cui sono riservate ben cinque piste illuminate.

Verso primavera poi, con l’aumentare delle temperature e il rinverdirsi del paesaggio, lo scenario sciistico va in letargo e cede spazio alla versione calda della montagna: il territorio nei dintorni di Saalbach-Hinterglemm diventa perfetto per i percorsi in mountain bike, con circa 280 km di sentieri e lo svolgimento annuale dell’Adidas Freeride, evento internazionale dedicato a questa appassionante specialità.
Anche senza neve le 4 funivie aperte del comprensorio consentono di raggiungere i sentieri ad alta quota, e tra una passeggiata e l’altra ci si può ristorare in una trentina di baite diverse gestite in alpeggio, pronte ad offrire i prodotti gastronomici tipici della zona e a proporre avvincenti gite montane.

A completare l’offerta irresistibile della valle ci sono innumerevoli manifestazioni ed eventi che si susseguono durante l’anno. Accanto agli appuntamenti rinomati, come la Harley Davidson Biker Mania e il World Games of Mountainbiking, vengono anche organizzati i cosiddetti “Après-Ski-Party” e tanti concerti all’aperto. E ancora l’emozionante corsa di motoslitte “Swatch-Snow-Mobile”, che vede sfidarsi delle squadre formate da quattro persone, con personaggi noti e piloti.
Tra gli eventi sportivi di maggior fama, per finire, c’è la maratona internazionale di sci alpinismo “Mountain Attack”.

Per raggiungere Saalbach-Hinterglemm ci sono varie possibilità. Chi viaggia in auto e viene da Salisburgo, e cioè da nord, deve percorrere l’autostrada di Tauernautobahn fino alla città di Bischofshofen: lungo la strada di Pinzgauer Bundesstrasse (B 311), procedendo verso Zell am See, nei pressi di Maishofen ci si imbatte nell’indicazione stradale per Saalbach – Hinterglemm.
Venendo da ovest, lungo l’autostrada del Brennero si procede in direzione d’Innsbruck; vicino all’uscita di Innsbruck Ost c’è lo svincolo per l’autostrada Inntal Autobahn (A 12), si continua in direzione di Wörgl, si imbocca l’uscita Wörgl West, quindi lungo la Strada Bundesstrasse 312 si prosegue fino a Saalfelden, quindi Maishofen, dove si trova l’indicazione stradale per Saalbach – Hinterglemm.
Chi opta per il treno può scendere alla stazione di Zell am See e prendere un autobus fino alla meta, mentre in aereo si può atterrare ai vicini aeroporti di Salisburgo e Monaco.

Alla meta vi accoglierà un clima tipicamente montano, rigido in inverno e carico di neve, e mite d’estate come si addice alle escursioni paicevoli. Le temperature medie di gennaio vanno da una minima di -6°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto, i mesi più caldi, la minima si mantiene intorno ai 13°C e la massima non supera i 24°C. Il maggiore inconveniente è rappresentato dalle precipitazioni che si presentano spesso durante l’anno e toccano il picco massimo tra giugno e luglio, quando piove in media per 18 giorni al mese.
  •  
close