Cerca Hotel al miglior prezzo

Leogang (Austria), sciare nello Skicircus

Pagina 1/2

Gli abitanti della città sono appena 3 mila, ma il brulicare di turisti sulle piste, tra impianti di risalita e discese, arriva alle centinaia di migliaia. Non è un’esagerazione, ma una realtà che anno dopo anno si verifica a Leogang, incantevole villaggio della zona di Pinzgau del Salisburghese, tra le montagne sublimi dell’Austria. Ad accarezzare il borgo, tra il Steinberg Leogang e le Kitzbüheler Alpen, c’è il corso argentino del fiume Leogang Ache, e la cornice è delle più preziose, smeraldina in estate e candida di neve in inverno.

Insieme alle vicine località di Saalbach-Hinterglemm, Leogang dà vita alla stazione sciistica “Skicircus”, che si rivela una delle più popolari e frequentate mete invernali dell’Austria, con i suoi 200 km di piste comprese tra gli 800 e i 2100 metri di quota, intervallati da laghi artificiali affascinanti e imbiancate dai cannoni per la neve nel caso le temperature non siano abbastanza basse.

I visitatori possono contare su 60 impianti di risalita moderni ed efficienti, che li catapulteranno direttamente nell’emozione delle discese; inoltre il comprensorio ha la fama di essere molto innovativo e all’avanguardia, poiché negli ultimi dieci anni sono state investite somme consistenti per le infrastrutture della zona, per il sistema di innevamento artificiale e la creazione dei laghi che servono da riserva idrica.

Storicamente, Leogang è una delle città di minatori più antiche delle Alpi, nominata per la prima volta in un documento del X secolo ma certamente utilizzata per l’estrazione già precedentemente dai popoli illirici. Il museo locale delle miniere, il Bergbaumuseum, racconta proprio i lunghi secoli di attività minerarie, prima che il borgo diventasse una cittadina vera e propria e conoscesse il successo legato al turismo invernale dopo la seconda guerra mondiale.

Il risultato è una Leogang vivace e divertente, che ha perduto parte del suo sapore timido, da piccolo borgo sperduto, ma ha acquistato tante strutture ricettive accoglienti e curate e ha saputo valorizzare un patrimonio storico interessante, costituito da edifici notevoli come la chiesa parrocchiale, le vecchie miniere e gli edifici dei bagni di una volta, che oggi ospitano una mostra artistica di Alfred Kubin, artista austriaco che ha speso gran parte della sua infanzia nella vicina Zell am See.
... Pagina 2/2 ...
Nei mesi estivi la cittadina si veste di colori brillanti ed è pervasa di profumi selvaggi: l’aria frizzante dell’alta quota, l’odore fresco della resina e la vegetazione montana invitano a trascorrere tante ore all’aria aperta, apprezzando i sentieri escursionistici e praticando magari qualche sport più ardito, come l’arrampicata o le pedalate in mountain bike.

In più, perché nessuno senta la mancanza dei divertimenti invernali, l’estate è un susseguirsi coinvolgente di eventi, gare e competizioni sportive di ogni genere, feste e manifestazioni popolari. Non mancano mai le corse in mountain bike e le sfide di vario tipo, dalle più estreme a quelle tranquille, alla portata di tutti, così come i concerti, le feste all’aperto e gli eventi organizzati dal Club Held.

Le attività sulla neve e le giornate in mezzo alla natura sono favorite dal clima della zona, che è rigido in inverno e quindi carico di neve, e fresco d’estate per consentire le escursioni senza il problema dell’afa. Le temperature medie di gennaio vanno da una minima di -6°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto, i mesi più caldi, la minima si aggira intorno ai 13°C e la massima non supera i 24°C. Il maggiore inconveniente è costituito dalle precipitazioni, che si presentano frequentemente e toccano il picco massimo tra giugno e luglio, quando piove in media per 18 giorni al mese.

Per raggiungere Leogang ci sono varie possibilità. Chi prende il treno può scendere alla stazione ferroviaria di Saalfelden, a circa 6,5 km dalla meta, mentre in aereo si può atterrare a Salisburgo, Innsbruck o Monaco, rispettivamente a 70 km, 130 km e 190 km. Se si prende l’auto e si arriva dall’Italia si può percorrere l’autostrada del Brennero A22, che diventa A13 in Austria, in direzione Innsbruck, e uscire a Innsbruck est, per poi entrare nell’ Inntalautobahn (A12) in direzione Wörgl e uscire a Wörgl Est. A questo punto si imbocca la strada per St. Johann, Fieberbrunn e Hochfilzen fino a Leogang.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close