Cerca Hotel al miglior prezzo

Sillian (Tirolo), sciare sulle piste del Thurntaler. Val Punteria

Sillian, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Dominata dal monte Thurntaler Sillian è una località turistica posta al confine tra Italia e Austria, la dove termina la Pustertal (Val Punteria) italiana ed inizia la Hochpustertal austriaca che ai estende verso levante fino ad arrivare a Lienz. Anche se il confine geografico è posto a Prato alla Drava, è veramente difficile in questo caso porre un confine tra sud Tirolo e nazione Austriaca, sia per la somiglianza dei paesaggi di S. Candido con quelli di Sillian, che per la morfologia della valle che forma un dolce spartiacque pochissimo rilevato. Ciò nonostante il destino dell’acqua caduta a S. Candido la porterà a compiere un viaggio relativamente breve fino all’Adriatico, mentre una goccia d’acqua caduta a Sillian inizierà un lungo percorso che attraverso la Drava ed il Danubio la porterà fino allo sbocco nel lontanissimo Mar Nero. Ed anche questa è parte della magia delle Alpi.

Il clima delle Alpi presenta sempre una certa variabilità, ma è indubbio che il periodo più ricco di precipitazioni sia la stagione estiva, considerata praticamente la stagione del monsone della chiostra alpina. A dire il vero piove più intensamente ma si tratta in genere di rovesci temporaleschi, che quindi rimangano abbastanza circostanziati nel tempo e lasciano poi spazio anche a giornate limpide di sole. Le temperature estive sono discrete anche considerando che ci troviamo sul fondovalle a più di 1.100 m di altitudine. Si va sui valori massimi di circa 20-22 gradi a luglio ad inizio agosto mentre le minime si posizionano intorno ai 10 °C. In inverno il freddo è adatto per mantenere perfette piste da sci di fondo (ben 100 km di piste) con minime intorno ai -7 -9 °C come media e massime che raggiungono gli 0 °C, mantenendo il paesaggio bene innevato da dicembre fine a marzo.

Gli impianti di risalita di Sillian, "Hochpustertaler Bergbahnen", partono praticamente dal centro città grazie ad una “gondelbahn” cioè una telecabina che i due tronchi sale circa 2/3 della montagna Thurntaler (2.407 m) servita poi da altri 3 skilift e seggiovia, che servono una decina di piste a disposizione di vario livello di difficoltà. Un’altra seggiovia a quadriposto sale dal vicino villaggio di Ausservillgraten si collega agli stessi impianti. In totale sono 45 i km di piste a disposizione per gli appassionati. Per il futuro c’è il progetto di ampliare l’offerta di piste ed impianti con un nuovo impianto di risalita dalla cittadina di Innervillagraten che si collegherà all’Hochalm e alla cima dell’Hochrast posta a 2.436 m di quota.

Con circa 2000 abitanti residenti Sillian è una delle più importanti cittadine della Hochpustertal, che segue per importanza le città Lienz e l’italiana Brunico. La città è considerata un vero paradiso per tutti gli appassionati di attività sportive, specie invernali, ma anche l’escursionismo e la mountain bike trovano qui perfetti terreni su cui esprimersi. I boschi e le montagne del Tirolo offrono possibilità di sport avventurosi, mentre per chi ama pedalare in tranquillità segnaliamo un magnifico percorso ciclabile che segue per 200 km il percorso della Drava (Drau), un fiume noto anche per gli appassionati di pesca sportiva.

Sillian ha anche tantissime attrattive culturali, e tra tutte emerge per bellezza la chiesa parrocchiale di Maria Himmelfahrt in stile tipico barocco tirolese. Altre manifestazioni culturali, come la processione del Sacro Cuore di Gesù, il festival internazionale del coro ed i vari concerti delle bande musicali dei villaggi limitrofi completano le interessanti offerte culturali di Sillian.

Da segnalare il particolare Carnevale di Sillian, un vero gioiello di spettacolo nel Tirolo Orientale. Si tratta dei roghi delle Streghe di una antica tradizione legata alle celebrazioni del carnevale, una vecchissima usanza carnevalesca. Purtroppo la tradizione nasce da un fatto tragico, avvenuto nel lontano 1637 quando a seguito di un processo eseguito nel castello di Heinfels una ragazza di appena 18 anni fu messa al rogo. La festa moderna vede invece prevede una grande sfilata carnevalesca a Sillian nel giorno del martedì grasso, con carri allegorici relativi all’infausto evento. Segue l’evocazione del processo nella piazza principale di Sillian e si conclude con il falò.

Come arrivare? Sillian si raggiunge dall’Italia seguendo tre percorsi principali. Il primo utilizzando l’autostrada del Brennero A22 con uscita a Bressanone. Da qui si procede per la Val Punteria lungo la Statale 49, sui superano le città di Brunico , Dobbiaco e S. Candido (Innichen) nell’ordine e circa 5 km dopo il confine di Prato alla Drava si giunge a Sillian. Una alternativa è utilizzare la A27 Venezia-Treviso Conegliano fino a Ponte nelle Alpi, poi proseguire lungo la valle del Piave in direzione di Cortina, proseguire lungo la SS 51 per il valico di Cimabianche e Dobbiamo e seguire il percorso in precedenza citato. Provenendo dal Friuli si può ipotizzare un percorso seguendo la A23 fino al valico di Coccau, seguendo poi la A10 con direzione Salzburg per poi uscire presso Spittal an der Drau. Da qui si risale la valle della Drava per 51 km fino a Lienz e per un ulteriore trentina di km verso l’Italia fino a giungere Sillian.
  •  

News più lette

13 Dicembre 2017 La Mostra del Presepe a Grottaglie

L’inaugurazione della XXXVIII Mostra del Presepe - l’8 dicembre ...

NOVITA' close