Cerca Hotel al miglior prezzo

Boltenhagen, il centro termale sul mar Baltico

Pagina 1/2

Boltenhagen è una piccola ma popolare destinazione balneare della costa baltica, nella parte settentrionale della Germania, nel Land del Meclemburgo-Pomerania Anteriore. È la più antica meta balneare del paese, dotata di servizi e alloggi per le vacanze estive: era infatti il 1803 quando i primi tedeschi la scelsero per i loro bagni, le loro passeggiate sulla battigia e le loro mangiate di pesce fresco sul molo. Caratteristiche ancora vive e pronte da godere, a cui si affiancano il centro termale e le bellezze del territorio circostante.

Sono proprio il molo, costruito nel 1911 e lungo circa 300 metri, e la spiaggia di quasi 5 km, ad attirare ogni anno i turisti, che vanno ad aggiungersi ai 2.600 abitanti del posto. Accanto alla spiaggia sabbiosa si innalzano scogliere imponenti, tra le più alte della Germania dopo quelle di Rügen, che rendono il paesaggio di Boltenhagen struggente e drammatico. Con il cielo terso e una luce così bianca da accecare, con il vento che incita le onde, o con il cielo carico di nuvoloni gonfi, il Mar Baltico regala uno spettacolo unico, di una bellezza algida. Il porto turistico, nella parte orientale della città, si sporge verso una zona di alberghi e spiagge private e verso la baia di Wohlenberger Wiek, che separa il centro dalla vicina Wismar. A ovest si erge invece l’impettito castello di Gross-Schwansee, recentemente convertito in hotel prestigioso, mentre a Klütz, più a sud, sorge il castello in stile Tudor Schloß Bothmer, aperto ai visitatori.
Non dimenticate che Boltenhagen è un centro termale rinomato: al clima mitigato dal mare e all'aria pura si uniscono i benefici delle terme. Nelle strutture dedicate al benessere troverete piscine di acqua salata e altri ambienti rigeneranti, per chi sceglie le terme a fini curativi o semplicemente desidera rilassarsi e fare il pieno di energie prima del rientro dalle vacanze.

Nei dintorni: cultura e natura

Dalla costa di Boltenhagen si gode di una vista magnifica sulla Baia di Lubecca, con la sua acqua fredda e cristallina. Proprio Lubecca, a una quarantina di chilometri, è una delle mete interessanti che si possono visitare nei dintorni. Il centro storico, gravemente danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale, è stato ricostruito con cura e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, soprattutto per gli splendidi palazzi di gusto gotico baltico. La città, che rappresenta il porto principale del Mar Baltico e vanta collegamenti con la Svezia, la Finlandia, la Lettonia e la Lituania, è imperdibile in inverno, nel periodo dei mercatini di Natale.
Anche Wismar, 24 km a sud-est di Boltenhagen, merita una gita, con il suo cuore medievale protetto dall’UNESCO e i tratti tipici da città nordica della Lega Anseatica. Circa 5 km a sud-ovest c’è la già citata Klütz, famosa per il suo castello. Infine a 14 km da Boltenhagen, sempre in direzione sud-ovest, si estende per 33 ettari la riserva naturale Naturschutzgebiet Pohnstorfer Moor.
... Pagina 2/2 ...
Informazioni utili: meteo e come arrivare a Boltenhagen

Il clima di Boltenhagen è piuttosto freddo, nonostante l'azione mitigatrice del mare. Le temperature medie di gennaio vanno infatti da una minima di -3 a una massima di 3°C, mentre quelle di agosto variano tra i 12 e i 22°C. Le precipitazioni – sotto forma di pioggia o neve a seconda dei periodi – si presentano mediamente dai 13 ai 18 giorni al mese, con una maggiore frequenza tra novembre e gennaio.

Per arrivare a Boltenhagen si può contare sugli aeroporti di Lubecca e di Amburgo. Il primo si trova a una quarantina di chilometri dalla meta, a sud della città, in località Blankensee, ed è servito dalla Ryanair e da Wizz Air con collegamenti a Bergamo, Pisa e altri aeroporti europei. L’aeroporto internazionale di Amburgo è invece a 120 km circa, con connessioni con Milano, Roma, Rimini e altre città.

Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale.
loading...
close