Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Marbella

Marbella (Andalusia): vacanza sulle spiagge della Costa del Sol

Pagina 1/2

Il turchese del Mediterraneo e le montagne della Sierra Blanca stringono Marbella lungo la Costa del Sol, a metà strada tra Malaga e Gibilterra, nell'estremo sud della Spagna. La città conta circa 140.000 abitanti ed è una rinomata meta balneare apprezzata per le sue spiagge, il porto Banús, i campi da golf e la vita notturna instancabile. Le moderne strutture turistiche si inseriscono in un centro storico dal sapore arabeggiante, con le case intonacate di bianco e il profumo dei fiori d’arancio nell’aria, a sua volta incastonato in una splendida baia, dove dominano l’odore di salsedine e la fragranza irresistibile del pesce fresco.

I mori, che la chiamavano Marbil-la, la dotarono di mura possenti e del castello, ma i cattolici se la ripresero nel 1484. A lungo fu un semplice borgo di pescatori, salito alla ribalta dagli anni Quaranta del Novecento, quando il principe Max Egon Langenburg se ne innamorò e pensò di trasformarlo in un luogo di villeggiatura. Fu lui ad aprire lo storico Hotel Marbella Club nel 1954, che impressionò i turisti con le sue villette e le sue palme, e a inaugurare una stagione di successi tuttora in corso. Certo, Marbella ha conosciuto momenti difficili, come quando è stata protagonista di traffici mafiosi, ma le autorità spagnole hanno provveduto a riportare l’ordine in quello che merita di essere considerato un piccolo paradiso, tanto che oggi è considerata la città più ricca ed elegante di tutta la Costa del Sol.

Divertimento, relax e cultura convivono in un raggio di pochi chilometri. Siamo sulla Costa del Sol, nel litorale dell'Andalusia, e chi ha voglia di sole e di mare ha a disposizione qui una costa di oltre 25 chilometri, in cui gli ampi arenili rincorrono le calette più intime e dove non mancano ristoranti, alberghi e servizi. Anche a Puerto Banús, il porto turistico di Marbella, accanto alle barche a vela e agli yacht ci sono locali accoglienti in cui sorseggiare qualcosa a ogni ora del giorno e della notte.
Gli sportivi possono invece contare su un’ampia gamma di campi da golf, adatti ai principianti e ai golfisti esperti, e sull’offerta appassionante di sport nautici, per non parlare dei club di tennis e dei circoli di equitazione.

Il divertimento e la vita da spiaggia non sarebbero gli stessi senza il centro storico di Marbella. Incastonato ai piedi della Sierra Blanca, con gli occhi proiettati verso il mare, il nucleo antico della città è un dedalo di viottoli, scalinate e piazzette arse dal sole, con alberelli di aranci e vasi di fiori. Il bucato steso tra una finestra e l’altra disegna ampie vele bianche gonfiate dal vento, e dalle case sfuggono chiacchiere e profumi di pietanze andaluse.

La Piazza de Los Naranjos (Piazza degli Aranci) corrisponde al centro del borgo, risale al Rinascimento ed è incorniciata di edifici cinque e seicenteschi come il Palazzo del Comune e la vecchia Casa del Corregidor, cioè del sindaco. La plaza de la Iglesia è più piccola ma ospita la cinquecentesca iglesia de Santa María de la Encarnación e una torre superstite della fortezza araba medievale, risalente addirittura al IX secolo.
Da vedere anche le Terme di Guadalmina, la villa romana di Río Verde, le vestigia della basilica paleocristiana di Vega del Mar e il Museo del Grabado Español (Museo delle Incisioni Spagnole Contemporanee), che ha sede nel cinquecentesco Hospital Bazán e comprende creazioni firmate Dalí, Picasso e Mirò.

... Pagina 2/2 ... Il lato più esplosivo di Marbella lo si vede durante le feste, quando le strade sono gremite di gente e sulle tavole abbondano il pescado frito, il gazpacho freddo di pomodoro e l’ajoblanco (una zuppa a base di olio, aglio e mandorle), accompagnati dal buon vino di Malaga. Gli appuntamenti più attesi sono le Fiestas de San Bernabé di inizio giugno con corride e concerti, le celebrazioni della Semana Santa (Pasqua) e le feste di ottobre dedicate al patrono San Pedro de Alcantara.

Nei dintorni di Marbella, si possono visitare alti luoghi incantevoli come il Parque Natural Sierra de las Nieves e percorrere gli innumerevoli percorsi escursionistici che ricamano le montagne. Proprio vicino a Marbella, nel cuore della Sierra Blanca, sorgono inoltre due splendide località come Istán e Ojén.
Ritornando lungo la Costa del Sol, infine, si incontrano interessanti borghi come quello di Mijas e le note località turistiche di Fuengirola, Benalmádena e Torremolinos.

Clima
Il clima mediterraneo è perfetto per le giornate all’aria aperta e la vita da spiaggia, con temperature miti e tante ore di sole. I valori medi di gennaio sono compresi tra gli 8 e i 17°C, mentre quelli di luglio e agosto tra i 28°C e i 32°C. Le precipitazioni sono scarse: novembre e dicembre, i mesi più colpiti, contano mediamente sette giorni di pioggia ciascuno.

Come arrivare
Grazie alla vicinanza di Malaga, che si trova poco più di 50 km a nord lungo la costa, raggiungere Marbella è piuttosto agevole. L’aeroporto di riferimento è il Pablo Ruíz Picasso di Malaga è servito da numerosi voli di collegamento con l’Italia e le più importanti città europee, anche da compagnie low cost, ed è collegato a Marbella dalla AP-7 (Autopista del Mediterráneo).
loading...
close