Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sudafrica

Parchi Nazionali e Riserve del Sudafrica

Pagina 1/2

Paradiso senza tempo e senza età che ispira rispetto, il Sudafrica è l'immagine stessa dell'esplosione del miracolo della natura con le sue mille sfaccettature, i colori intensi dei tramonti nel bush, le nuvole di polvere alzate dalle mandrie di bufali in movimento e il ruggito dei leoni che sanciscono il loro potere su questa terra, sconfinata e mutevole, ma soprattutto affascinante. Esperienza unica e indimenticabile è la visita ai parchi nazionali e alle riserve private: gli animali vivono protetti nel loro habitat naturale e la loro vita è regolata dai ritmi millenari del giorno e della notte, della caccia e del gioco. Una flora rigogliosa (con circa 24.000 specie catalogate in tutto il paese) e una fauna unica al mondo sono caratteristica comune a tutti i parchi e a tutte le riserve.

Per i sudafricani i parchi devono essere alla portata di tutti, perché loro stessi ne approfittano per organizzare escursioni e vacanze o anche week-end lunghi con la famiglia, per vivere a contatto con la natura.

A differenza di molti altri paesi del continente Africano, il Sudafrica ha sempre tenuto in grande considerazione il suo patrimonio faunistico e floreale. Il primo parco nazionale, il Kruger National Park, fu creato nel 1894 dall'allora Presidente Kruger, che per primo comprese il pericolo che il paese poteva correre se non si fosse provveduto in tempo alla creazione di zone protette. L'esempio di Kruger fu seguito, negli anni, da tutta la classe politica sudafricana e il suo appello per la protezione della natura è stato raccolto dal SANP (South African National Parks), l'ente governativo che oggi sovrintende alla cura e alla salvaguardia dei Parchi Nazionali. Il SANP è impegnato in vari progetti soprattutto grazie all'impegno del dipartimento d'ecologia sociale che si occupa di riparare ad alcuni errori del passato e che, in particolare, ha il compito di coinvolgere le popolazioni locali che devono svolgere un ruolo fondamentale nella conservazione e nel controllo dell'ambiente.

L'unica provincia che gestisce in proprio i suoi Parchi è il KwaZulu Natal che, a tale proposito, ha creato un ente apposito, il EZEMVELO KZN WILDLIFE. Questa organizzazione è strettamente provinciale (pur essendo comunque statale) e sovrintende alla cura e alla salvaguardia di circa 67 zone protette della provincia, suddivise tra parchi e riserve.

Le aree naturalistiche protette, private o pubbliche, sono gestite con criteri di conservazione ambientale e di controllo della fauna. Attualmente in Sudafrica si contano circa 50 Parchi Nazionali gestiti dalla SANP, più i 67 della sola regione del Kwa Zulu Natal, e numerose riserve private. Le aree protette sono catalogate come:

NATIONAL PARKS:
parchi nazionali gestiti direttamente dal governo centrale

NATURE RESERVES/GAME RESERVES:
... Pagina 2/2 ...aree, che possono anche essere private, protette per le loro bellezze faunistiche e floreali. Al loro interno si effettuano safari.

GAME FARMS:
tenute dove sono allevate diverse specie di animali selvatici. Non si effettuano Safari.

WILDERNESS AREA:
aree di grande pregio ambientale protette per la bellezza paesaggistica oltre che per la flora e per la fauna.

Occorre comunque tenere presente che tra parchi nazionali e riserve private esistono sostanziali differenze, dettate non solo dall'estensione e dal prezzo, ma anche dalle modalità di safari e dallo standard dei servizi offerti. Una giornata tipo in una riserva privata è organizzata secondo ritmi ben precisi che dominano i safari e le varie attività previste nel corso del soggiorno. I safari nei parchi e nelle riserve sono due esperienze molto diverse, da compiere entrambe perché si completano a vicenda. Il "Mal d'Africa" nasce proprio qui, nel cuore del continente, dove tutto è cominciato tra le corse delle antilopi in gara con le nuvole che si spostano veloci verso l'orizzonte, e la luna, che, rapida e imprevedibile, prende il posto del sole amplificando la magia della vita.

Tra i parchi nazionali indimenticabile è il Kruger, uno dei più rinomati e antichi parchi del mondo, senza rivali per quanto riguarda le specie animali ospitate. Da non perdere poi la visita al Kgalagadi (ex Kalahari): è uno spettacolo che toglie il fiato anche al turista più esperto che rimane ipnotizzato dall'emozione offerta da contrasti paesaggistici unici, dove dune desertiche si alternano a oasi verdi e lussureggianti con gli animali che vivono in perfetta armonia con la natura

Fonte: South African Tourism
Maggiori informazioni al numero verde: 800 925 245
Visita Southafrica.net
 

loading...
close