Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Namibia

La Costa della Namibia: vacanza tra mare e deserto

Pagina 1/2

Sebbene fosse temuta dagli antichi marinai, la costa centrale della Namibia è da molto tempo una meta famosa tra gli abitanti della Namibia ed i turisti. Swakop-mund, la principale stazione di vacanze del paese, è caratterizzata dall'abbondanza di edifici coloniali tedeschi. I nomi delle strade ricordano i vecchi signori e amministratori coloniali mentre il tedesco è ancora largamente parlato. Nei caffè della città è possibile gustare dolci e dolciumi tipici tedeschi, mentre i negozi sono pieni di allettanti scelte di carni insaccate. Gli edifici storici più noti comprendono la Woermann House, la vecchia Stazione ferroviaria, Alte Kaserne (Old Fort) e il Palazzo di giustizia che oggi è l'edificio governativo Swakopmund.

Incastonato tra le dune del deserto del Namib, l'oceano e una grande laguna, Walvis Bay è il più grande porto della Namibia, centro dell'industria ittica e destinazione turistica in rapida evoluzione. Le zone lagunari di Walvis Bay sono internazionalmente note per la grande concentrazione di trampolieri, fenicotteri e altri uccelli costieri, mentre i venti sudoccidentali creano condizioni ideali per il windsurf e altri sport acquatici nella laguna. Le dune della costa offrono una gamma di attività avventurose come il sandboarding, parasailing e il quad biking.

A Sandwich Harbour, circa 40 chilometri a sud di Walvis Bay, le dune digradano in una intatta laguna (che una volta faceva da porto) creando uno scenario spettacolare. Sandwich rappresenta anche la più importante regione lagunare costiera di tutta l'Africa. Essa è accessibile esclusivamente mediante veicoli a quattro ruote ed è aperta ai visitatori giornalieri.

All'interno delle cittadine costiere di Swakopmund e Walvis Bay si trova la parte del Namib del parco Namib-Naukluft con le sue pianure di ghiaia, gli affascinanti paesaggi lunari, lo scosceso Canyon Kuiseb e una delle curiosità botaniche del mondo: la Welwitschia mirabilis. La Welwitschia Drive, strada segnalata che parte da Swakopmund e vi ritorna, offre un'affascinante sguardo approfondito sull'ambiente desertico. Ci sono anche passeggiate di due giorni in questa parte del parco, e diversi siti di campeggio con strutture essenziali. La maggior parte di questa zona è accessibile con una berlina.

La National West Coast Recreation Area attira ogni anno migliaia di pescatori pieni di speranza, con angoli per la pesca con nomi pittoreschi come Sarah se Gat (La grotta di Sarah), Bennie se Rooi Lorrie (Il camion rosso di Bennie) and Jakkalsputz (Il mulino di Jackals). Cape Cross non è soltanto la casa della più grande colonia di leoni di mare della costa Namibiana, ma è anche un luogo d'interesse storico. Esso segna il punto in cui il primo Europeo, il navigatore portoghese Diego Cão, mise piede sulla costa sudoccidentale dell'Africa nel 1486.

... Pagina 2/2 ...Ancora più all'interno lo Spitzkoppe si eleva improvvisamente sopra le pianure aride o scarsamente verdi della Namibia. Noto anche come il "Matterhorn of Namibia", questo massiccio di granito è un tipico esempio di inselberg, di montagna-isola. Con i suoi muri rocciosi di granito alti anche 600 metri, lo Spitrkoppe è la più alta meta per gli scalatori del paese.

Il Brandberg non è soltanto la più alta montagna della Namibia (la sommità della sua più alta vetta, il Königstein, si trova a 2.574 metri sul livello del mare), ma è anche la più grande galleria d'arte all'aperto. La più famosa delle sue oltre 44.000 pitture rupestri è il cosiddetto Fregio della dama bianca nella gola di Tsisab. Anche se oggi la figura centrale non è più considerata una donna bianca, il nome "Dama bianca" è rimasto. Zona di campeggio famosa, il Brandberg può essere scalato al meglio noleggiando una guida, dato che non esistono percorsi chiaramente marcati.

Interessanti sono anche i monti Erongo, a sudovest di Omaruru. Le grotte e gli strapiombi di queste montagne e vallate contengono pitture rupestri in abbondanza, compreso la pittura dell'"Elefante bianco" nella Phillips' Cave.
Foto www.fotoseeker.com, cortesia: Ute von Ludwiger, Debbie Walker

Fonte: Namibia Tourism Board (NTB)
Visita Namibiatourism.com.na
 

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close