Cerca Hotel al miglior prezzo

Principina a Mare (Toscana): vacanza sulle spiagge della Maremma

Principina a Mare, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La splendida località balneare di Principina a Mare è una delle frazioni di Grosseto in grado di conferire maggior vanto alla cittadina fra le più in voga della Toscana.

Incastonata perfettamente nel cuore della meravigliosa Maremma e confinante con lo sterminato Parco Naturale della Maremma, il regale borgo costiero s’avviluppa nel verdeggiante manto di una fitta pineta fresca e sontuosa, affacciandosi su un mare azzurro ch’è fra i motivi dell’ottenimento della Bandiera Blu d’Europa, evidente riconoscimento alla bellezza complessiva di un luogo scelto ogni anno da centinaia di turisti per trascorrere le vacanze estive.

Si tratta di una realtà sub comunale molto giovane e dinamica, costellata di casette ad hoc per gli avventori che vi soggiornano, appartamenti, hotel (piace l’Hotel Principe), residence, campeggi e strutture ricettive di vario genere, uniti nel solo scopo di incrementare una capacità d’accoglienza già notevolmente elevata.

Attività e prodotti tipici

Va poi considerata l’alternanza proficua di lidi organizzati e spiagge libere, un’alternanza che offre una volta di più ampia scelta di modalità di relax in riva al mare, lungo un litorale rinomato per il suo porsi semplice, capace di infondere un profondo senso di libertà e corroboramento repentino.

Qui, inoltre, la voglia di sport e attività all’aria aperta può essere soddisfatta senza problemi o impedimenti particolari, si possono praticare vela, kitesurf e corse con moto d’acqua, ma anche il legame con la terraferma vuole la sua parte e perciò non sono precluse assolutamente gite a piedi, escursioni a cavallo, marce ed esplorazioni dell’entroterra toscano, uno spettacolo da vivere in pillole o tutto d’un fiato.

Se viene fame, sappiate che la Toscana è fra le regioni trionfanti in ambito enogastronomico, così Principina a Mare tiene alto lo stendardo e fede alla sua identità di paese prodigo di leccornie: l’antica tradizione riecheggia nei locali e nei ristoranti, pronti a proporre con facilità perle uniche e celeberrime quali la prelibata carne chianina e il ragù di cinghiale senza ovviamente preterire i vari squisiti insaccati.

In aggiunta e non ultimo certamente, il pesce va gustato in ogni sua forma, il mare è prossimo e costituisce dunque una sicura fonte cui attingere. Le pescherie del territorio sapranno adeguatamente ammaliarvi con i loro suadenti banchi e il profumo dell’acqua salata dalla quale si pesca tesoro ittico d’eccellenza.

La spiaggia di Principina a Mare

Torniamo però doverosamente ad analizzare il litorale, che si traduce – nello specifico caso di Principina a Mare – in ben 12 km di sabbia soffice a rappresentare una spiaggia accomodante, piacevolmente degradante verso il mare e così spaziosa da non risultare mai affollata nemmeno negli apici estivi da bollino nero, ad esempio il Ferragosto.

Ci pensano poi dune, frondosi pini e il lenzuolo rigoglioso della macchia mediterranea a contornare la zona balneare, dettando ulteriori divagazioni che sono in breve nuovi itinerari da seguire, serpeggianti gradevolmente fra le Paludi della Trappola fino alla Foce del fiume Ombrone, passando dai Monti dell’Uccellina. Proprio alla foce, il litorale cambia fisionomia, diventa selvaggio e proprio per questo intrigante con i suoi tronchi arenati, resti paludosi e anfratti avventurosi. I turisti sono soliti costruire delle capanne con il legno che trovano, una consuetudine che permette loro di catapultarsi per un momento in un tempo arcaico, permeato dall’improvvisazione e dal carattere brado di queste terre.

Per quanto concerne la vita notturna, essa divampa in località vicine come Punta Ala, Castiglione della Pescaia e Talamone, dove si addensano i locali più gettonati adatti alla movida giovanile. Principina a Mare preferisce mantenere un profilo tranquillo e suggerisce percorsi incantevoli per ammirare le sue risorse particolari, il suo centro storico, l’antica fortificazione medievale nota come Torre della Trappola, la Chiesa di Santa Teresa di Lisieux, la Cappella di Santa Maria alla Trappola e, infine, la Cappella delle Strillaie.

Come arrivare a Principina a Mare

In auto da Grosseto, bisogna imboccare la SP 40 Aurelia Antica per arrivare a Principina a Mare dopo aver percorso ca. 13 km; la stazione ferroviaria si trova a Grosseto ed è collegata alla località balneare dalle corriere bus R.A.M.A; l’aeroporto più vicino è il Galileo Galilei di Pisa, posto a 140 km, ma si può optare anche per il Peretola di Firenze, lontano 150 km, e il Leonardo da Vinci di Roma a 180 km.

  •  

News più lette