Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Toscana

Fine settimana tra Volterra e San Gimigniano

Per un weekend diverso dal solito, nel centro della Toscana la dove confinano le province di Siena, Pisa e Livorno, il Turista vi propone due località limitrofe, diverse tra di loro ma unite da un paesaggio aspro e selvaggio, a tratti armonioso al confine dei dolci contrafforti delle colline metallifere.

Per arrivare nell’area si può percorrere la Superstrada Firenze-Siena fino all’altezza di Poggibonsi, da qui si percorre la statale 68 toccando rispettivamente San Giminiano e Volterra, oppure dalla Statale Aurelia, svoltare verso est nei pressi di Cecina e raggiungere dapprima Volterra e poi San Giminiano.

Volterra si trova a 530 m di altitudine, e la sua posizione panoramica ha contribuito a renderla imortante, strategicamente parlando, già in epoca etrusca. Il paesaggio collinare è piuttosto aspro e a pochi km verso nord-ovest diventa di un desolante fascino con forme di erosine a calanchi che prendono nome di Balze, per i dirupi impressionanti che si creano. La città offre un tessuto urbano decisamente medioevale, piacevole da passeggiare alla scoperta dei piccoli tesori tra chiese, palazzi e l’immancabile e ben fornito museo etrusco. Sicuramente degni di nota il Duomo e il Palazzo dei Priori.

San Gimigniano mantiene pressoché intatto il suo fascino medioevale. Forse è il centro storico che meglio conserva lo stile originario della Toscana dei comuni, con ancora 15 torri delle originarie 72, che ancora testimoniano di quella fase di splendore che abbellì la città in pochi anni, e fu proprio il successivo rapido declino a preservarci questa architettura intatta nei secoli.
Arrivando da sud l’ingresso principale è Porta S. Giovanni, e seguendo il corso lastricato della Via S.Giovanni si arriva a due veri gioielli d’urbanistica, piazza della Cisterna e piazza del Duomo sulla quale si erge la Collegiata,chiesa romanica dalle linee semplici e dai pregevoli interni ricchi di opere d’arte. Prima di lasciare il centro conviene percorrere la via S.Matteo fino ad arrivare alla chiesa di S.Agostino, ricca di affreschi importanti.

  •  
loading...
close