Cerca Hotel al miglior prezzo

Settimana bianca a Santa Caterina Valfurva: sci ed ospitalitą

Santa Caterina Valfurva si raccoglie ai piedi della Costa Sobretta (2800 m). in un'ampia conca su cui svettano il Pizzo Tresero (3601 m) e il Corno dei Tre Signori (3360 m). Sono secolari le sue origini di centro alpino di villeggiatura e comunque solo a partire dagli ultimi anni Sessanta ha dato corso alla sua vocazione turistica, la qualità delle sue infrastrutture la rende una delle mete valtellinesi più frequentate in inverno.

Una nuova seggiovia quadri posto in zona Soliva, nella Valle dell'Alpe, al di là della Cresta Sobretta, collega le piste tradizionali con altre tre nuove tracce: Cameraccia, Vallalpe e Del Sole, incrementando così il già notevole carosello del comprensorio.

Chiunque abbia inforcato gli scii per discendere i pendii del Sobretta, potrà certamente confermare l'alta qualità della neve (favorita dall'esposizione a Nord e garantita da un ottimo servizio di innevamento programmato) che copre le 16 piste, adatte a ogni sciatore e che si estendono per oltre 40 km. Le due cabinovie che collegano il paese con la Cresta Sobretta formano l'asse portante degli impianti di risalita, ben connesso al resto delle seggiovie e sciovie. la pista più nota è la nuova Edelweiss, inaugurata proprio per ospitare le prove femm)nili di sci alpino dei Campionati Mondiali 2005.

Fondo, carving, snowboard, telemark e freestyle allargano l'offerta mentre i più piccoli sorrideranno certamente nel mini-club Bimbi, perfettamente attrezzato con una manovia, giochi, strutture al coperto e l'assistenza di personale specializzato.

Diversi solarium si affacciano dai tanti rifugi disseminati sui pendii (Bellavista, Palù, Paradiso e Ristoro 2000) mentre si raccomanda una visita al Museo Vallivo della Valfurva a San Nicolò, nei pressi di Santa Caterina Valfurva. Fonte: Regione Lombardia
  •  
loading...
close