Cerca Hotel al miglior prezzo

Riscone (Brunico), week end in Val Pusteria, ai piedi del Plan de Corones

Non è solo il centro principale della Val Pusteria: Brunico ne costituisce il cuore culturale, il bacino storico, il fulcro economico e amministrativo. Incastonato tra le montagne della provincia di Bolzano, nel Trentino Alto Adige, il comune è circondato da città interessanti come Bressanone e la stessa Bolzano, è famosa per le vicine stazioni sciistiche e include alcune frazioni imperdibili in ogni stagione dell’anno.

Tra le frazioni più belle di Brunico c’è certamente Riscone, situata a un paio di chilometri dal centro città. Gioiello semplice e originale allo stesso tempo, intriso di atmosfere magiche che affondano le radici in tempi lontani, il borgo montano ha alle spalle una lunga storia ed è ricco di tradizioni affascinanti: il nome lo deve al Castello di Rischon, citato nei documenti a partire dall’anno 1050 circa.

È emozionante pensare a tutti gli uomini che col passare dei secoli, in questo stesso borgo, hanno ammirato il medesimo panorama: a seconda della stagione, da sempre i visitatori o gli abitanti di Riscone hanno accarezzato con lo sguardo le stesse foreste, esplorato gli stessi pascoli, hanno cercato riparo da simili nevicate e si sono lasciati abbagliare dal candore dei monti glassati di ghiaccio. Ciò che è mutato, tuttavia, è il modo di avvicinarsi alla montagna e alle sue meraviglie: oggi, rispetto ad un tempo, ci sono strutture alberghiere confortevoli e impianti sciistici moderni, pronti a regalare vacanze da sogno.

Adagiata su un altopiano, dominata dalla mole del Plan de Corones, la cittadina è incorniciata da un paesaggio incantevole con innumerevoli possibilità di escursione, favorite dalla disponibilità della cabinovia anche in estate. La meta più ambita per le esplorazioni o gli sport invernali è certamente la cima del Plan de Corones, raggiungibile da diversi lati della montagna: si può arrivare da Valdaora in Val Pusteria e da San Vigilio di Marebbe in Val Badia, oltre che da Riscone. Ad attendere gli avventurieri sulla vetta, in inverno, ci sono oltre 100 km di piste battute, servite da 32 impianti di risalita all’avanguardia: 14 telecabine, 8 seggiovie e 9 sciovie vi scorteranno ai punti di partenza, da cui lanciarsi alla scoperta di discese mozzafiato.

Quello di Plan de Corones è il comprensorio più famoso e più grande dell’Alto Adige, particolarmente amato per la grande varietà di piste e per i panorami spettacolari che si ammirano durante la discesa. Si va dalle piste più semplici e rilassanti, adatte anche ai principianti, a le cosiddette ‘nere’ come la Silvester, la Hernegg, la Pré da Peres Race, la Erta e la Piculin; chi preferisce lo snowboard, invece, presso l’impianto Belvedere trova un fantastico snowpark, il più grande dell’Alto Adige, dove ci si può sbizzarrire in evoluzioni spettacolari. Il punto più elevato, da cui sembra di poter abbracciare uno spazio sconfinato, si erge a 2275 metri di quota, ed è proprio qui che si trova la Campana della Concordia, la campana più grande di tutto l’arco alpino, con un peso di ben 18 mila kg.

Un efficiente impianto di innevamento artificiale garantisce il divertimento sulla neve sino a primavera, ma bisogna precisare che il clima di Riscone, anche senza aiuti artificiali, sarebbe perfetto in ogni stagione dell’anno: in inverno è frizzante quanto basta per regalare abbondanti nevicate e preparare a dovere le piste, e in estate le temperature sono abbastanza miti da favorire le camminate all’aria aperta. I valori medi di gennaio, il mese più rigido, vanno infatti da un minimo di -5°C a un massimo di 6°C, mentre in luglio si va dai 15°C ai 29°C. Le piogge sono abbastanza frequenti in primavera e in estate, mentre cedono il passo a qualche nevicata nella stagione invernale.

Con un clima così, tipicamente alpino, l’inverno non è solo la stagione del divertimento, ma è anche il momento dell’anno più magico, con un’atmosfera natalizia che fa innamorare grandi e piccoli. A Brunico, a due passi da Riscone, come a Bolzano, Merano, Bressanone e Vipiteno si allestiscono ogni anno i mercatini natalizi, che riempiono il paese di luci dalla fine di novembre all’Epifania. Le bancarelle, cariche di dolciumi e prodotti dell’artigianato locale, si dispongono sulle strade e nelle piazze, mentre in tutto il paese si svolgono le visite guidate e si ascolta la musica dei Corni delle Alpi.

Anche in estate si svolgono alcune manifestazioni caratteristiche, ideali per chi vuole assaggiar ele ricette tipiche della zona e svagarsi a contatto con le tradizioni montane. Verso la fine di giugno, a Riscone, si svolge la Sagra del paese, mentre alla fine di luglio, nel cuore di Brunico, c’è la Festa della città vecchia.

Per arrivare in paese ci sono varie possibilità. Chi viaggia in auto, dopo aver preso l’autostrada A22 del Brennero, raggiunge Brunico e le frazioni mediante la SS 49 della Val Pusteria. Chi sceglie il treno può contare sulla linea ferroviaria Lienz-Fortezza, che tocca diverse località della vallata, mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Venezia, Verona, Bolzano, Innsbruck e Monaco di Baviera.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close