Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Santorini

Santorini (Thira), cosa vedere nella mezza luna delle Cicladi

Pagina 1/2

Santorini o Santorino che dir si voglia, è forse l'isola più bella del Mediterraneo. Il suo nome in greco è Thira è la sua sconvolgente bellezza deriva da una immane catastrofe geologica, avvenuta circa 3.600 anni fa. L'isola prima era un sorta di atollo, con una caldera quasi completamente circolare con un unico accesso dal mare. Ne abbiamo la certezza per alcuni affreschi di Akrotiri, che raffigurano l'isola con questa morfologia, e risalgono a poco prima dell'esplosione. Poi una violentissima eruzione esplosiva sconvolse questo lembo delle isole Cicladi facendo sprofondare metà della caldera, e generando uno tsunami che cancellò la civiltà minoica sulla vicina isola di Creta. Forse il mito di Atlantide nasce proprio da questa immensa esplosione.

Ora Santorini è un isola abbstanza tranquilla, dal punto di vista geologico, anche se nel 1956 fu colpita da un violento terremoto, e ultimamente il sollevamento dell'isola e uno sciame sismico ci hanno ricordato che il destino dell'isola rimane legato a quello del suo vulcano, o forse sarebbe meglio dire Supervulcano, dato che la sua ultima grande eruzione fu al limite di questa categoria di vulcani. Ricordiamo che l'isola fa in effetti parte dell'arco vulcanico del sud Egeo, che include, oltre a Santorini, le isole di Methana, Milos e Nisyros . Ciononostante Thira rimane un'isola dalle placide acque blu cobalto, e dale colorate rocce vulcaniche trapuntate dal bianco delle case, ed è meta di migliaia turisti che ogni giorno vengono a rigenerarsi in questo vero paradiso della natura.

Santorini possiede una perfetto clima meteorologico per una vacanza di mare: le estati si presentano secche, e la ventilazione garantita dal vento di nord-est, il celebre Meltemi, garantiscono temperature gradevoli, con rari episodi di caldo afoso. Da giugno a settembre cadono complessivamente intorno ai 15 mm di piogge, e quindi è il sole a dominare le giornate sulle spiagge. In genere quelle rivolte a sud-ovest godono di mare più tranquillo rispetto a quelle esposte al Meltemi, ma c'è da dire che ta le isole dell'Egeo Santorini non è considerata tra le più ventose, per lo meno a livello del mare. La temperatura delle acque raggiunge valori di 23-24 °C tra luglio ed agosto, mentre le massime in media toccano i 28 °C, con le minime invece che non scendono quasi mai sotto ai 21-22°C. Diverso invece l'inverno, mite ma piovoso, con massimi pluviometrici a dicembre e gennaio quando piove mediamente tra i 90-100 millimetri mensili, ma le massime si mantengono comunque intorno ai +15°C.

Fira è la località più importante dell'isola, arroccata sulla cresta della caldera è caratterizzata da case bianche e stradine ripide. In alcuni angoli della città sono visibili splendidi panorama sulla sottostante baia. Appena fuori da Fira si trova il paesino di Imerovigli, in spledida posizione e strade molto curate. E' una delle località di prestigio dell'isola e ve ne accorgerete dai prezzi delle stanze e degli alberghi.

... Pagina 2/2 ... Oia si trova invece sull'estremità settentrionale di Thira, ed è un villaggio molto bello che poggia su di un substrato di rocce rosse e nere. Visto dal mare acquista un fascino irreale tali sono i contrasti che si fondono con le diverse tonalità di blu del cielo e del mare. Dentro Oia i negozi di artigianato e souvenir cattureranno la vostra attenzione ed anche le botteghe degli orafi e gioielleri sono di buon livello. Forse Oia è il borgo da cui si possono ammirare i tramonti più belli del Mediterraneo.

Messaria, poco distante, ha un fascino particolare che risiede in particolar modo nelle cupole azzurre dlle chiese di Metamorphosis e di Sotiros, due degli edifici più fotografati di tutta l'isola. Altre località degne di nota sono Akrotiri e Kamari, la prima collocata nella parte meridionale dell'isola, quella con le viste più belle sulla caldera e sul profilo interno di Thira, e con vicino una spiaggia rossa particolarissima, mentre Kamari, sul lato orientale, sta diventando sempre più conosciuto grazie all'ampia spiaggia di sabbia grigio scura.

E in effetti le spiagge sono il vero patrimonio naturalistico di Santorini come quella di Perissa caratterizzata dal profondo colore nero che la rende un posto davvero magico, come pure la famosissima Perivolos, forse la più frequentata e dove potrete dedicarvi anche ad attività sportive come il beach volley.

Arrivare a Santorini è facile, dato che è una delle poche isole delle Cicladi dotata di un grande aeroporto, il Santorini (Thira) National Airport che si trova a circa 6 km a sud della città di Fira, e in estate sono molti i voli di linea e quelli charter che fanno la spola su questa isola, Aegean Airlines e Olympic air in primis, ma anche con anche alcune compagnie italiane (Meridiana, Alitalia) e vettori low cost sempre in partenza dall'Italia come easyJet, Blu-express e Volotea. la posizione remota dell'isola, distante sia dal continente che dall'isola di Creta, sconsigli l'utilizzo del traghetto come mezzo di arrivo sull'isola. Ricordiamo comunque che numerose crociere del Mediterraneo fanni tappa obbligata su Santorini.
close