Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Andorra

Il Principato di Andorra, all'insegna della Caldea e del duty free

Pagina 1/2

La storia di Andorra coincide, per ovvie ragioni, con quella della sua capitale, la cittadina di Andorra la Vella. Siamo sui Pirenei, al confine tra Francia e Spagna, in un microstato (468 km²) di circa 85.000 abitanti dove la lingua ufficiale è il catalano, ma quasi tutti parlano anche spagnolo e francese. Si tratta a tutti gli effetti di un principato, fondato nel XIII secolo, che gode di uno status speciale, soprattutto dal punto di vista fiscale. Per questa ragione, al pari di altri paesi simili, Andorra è considerata un paradiso fiscale molto interessante per chi si occupa di finanza.
La sovranità di Andorra è esercitata congiuntamente dal Presidente della Repubblica francese e dal Vescovo spagnolo di Urgel tramite due vicari in loco. A dire il vero, il loro potere è soprattutto nominale poiché l'amministrazione è esercitata direttamente dal Consiglio generale delle valli.

Sono sette le comunità (o parròquies) che formano il microstato: si tratta di Andorra la Vella, Canillo, Encamp, Ordino, Escaldes-Engordany, La Massana e Sant Julià de Lòria.
Andorra non ha grosse fabbriche o particolari risorse energetiche da sfruttare, per cui la maggior parte del PIL è dato dal turismo, sempre molto abbondante. In effetti, proprio grazie alle speciali esenzioni doganali (duty free) di cui gode, il paese ricorda un po' un enorme outlet dove fare acquisti di qualità a prezzi ragionevoli.

Per visitare Andorra bastano pochi giorni, tuttavia se si desidera approfondire un po' la conoscenza di questo paese anche al di là dello shopping si può pensare ad una sosta più lunga per scoprire i suoi luoghi imprescindibili. Una visita alla capitale Andorra La Vella permette di conoscere alcuni scorci come quelli del centro storico, cuore della città conosciuto con il nome di Barri Antic. Il quartiere, diviso in due dalla moderna strada principale, ospita edifici interessanti come l'antica Chiesa di Sant'Esteve (XI secolo), oggi completamente rimodernata., o la Casa de la Vall (Parlamento e Palazzo di Giustizia)

Non distante da Andorra La Vella, in località Escaldes-Engordany, si trova il centro termale più grande d'Europa, il centro termolúdico di Caldea.
Nei dintorni della capitale (6 km) è possibile visitare anche il Museu del Tabac, allestito all'interno di una vecchia fabbrica di tabacco.
... Pagina 2/2 ... Sempre nelle immediate vicinanze, in località Santa Coloma, la Iglesia de Santa Coloma è un'affascinante chiesa d'origine preromanica ampliata nel XII secolo famosa per il suo campanile circolare e per gli splendidi affreschi risalenti al XII secolo, portati via da Andorra durante gli anni Trenta e recuperati solo nel 2007. In paese merita una visita anche la Torre dels Russos, mirabile esempio di architettura del granito e opera di César Martinell.

Chi ama visitare le chiese trova ad Andorra pane per i propri denti: se ne contano infatti numerose e quasi tutte particolarmente interessanti. Alcuni nomi? L'Iglesia de Sant Joan de Caselles, l'Iglesia de Sant Romà e il complesso storico di Les Bons, il Santuario de Canòlich presso Sant Julià de Lòria, o il famoso Santuario de Meritxel tanto caro ai locali perché ospita l'immagine della Vergine di Meritxell, patrona del Principato di Andorra, ma sono anche altri i punti d'interesse turistico del paese: pensiamo ad esempio al Puente de la Margineda, un bellissimo esempio di ponte medievale, ancora intatto, risalente al XIII secolo, o al Puente de Sant Antoni de la Grella, anch'esso di origine medievale ma restaurato nel XX secolo.

Non mancano nemmeno le bellezze naturali in questo piccolo paese; oltre alle vette dei Pirenei che abbracciano il Principato (il paese si trova ad un'altitudine compresa tra gli 870 metri s.l.m. e i 2943 metri s.l.m. della vetta del Coma Pedrosa), esistono ad esempio luoghi incantevoli come i tanti laghi della Vall d'Incles, una vallata davvero ideale per trekking ed escursioni nella natura. Ricordiamo infine che Andorra è anche sede di alcune importanti stazioni sciistiche internazionali come Grandvalira e Vallnord.

Come arrivare
Per raggiungere il Principato di Andorra conviene muoversi in auto o in autobus, sia che si provenga dalla Francia o dalla Spagna. Chi viaggi in aereo deve in ogni caso considerare di atterrare in una città spagnola o francese e da lì muoversi su strada. Lo stesso vale per il treno.
Le principali città nei dintorni, per così dire, sul versante spagnolo sono Barcellona (200 km), Lerida (Lleida, 150 km) e Girona (210 km), mentre sul lato francese Foix dista meno di 90 km e Tolosa 185 km.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close