Cerca Hotel al miglior prezzo

Landeck (Tirolo) il suo castello e il comprensorio sciistico Venet

Landeck, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

In passato c’erano città strategiche dal punto di vista geografico, che diventavano nodi fondamentali per i commerci e acquistavano importanza col crescere dei traffici. Ma se i centri economici per eccellenza erano anche circondati da un panorama idilliaco, e facevano parte di un territorio con una grande tradizione alle spalle, allora ecco che nascevano gioielli inestimabili di arte e cultura, giunti sino a noi con un patrimonio affascinante di architetture e di storia. È il caso di Landeck, cittadina austriaca del Tirolo, capoluogo dell’omonimo distretto.

Abitata sin dall’Età del Bronzo, nota già 2 mila anni fa come punto cardinale nei trasporti lungo la Via Claudia Augusta, Landeck collegava la parte superiore della Valle dell’Inn con le valli di Paznaun e dello Stanzertal e con il Fernpass. Anche oggi sono molti i viandanti che si fermano nella zona, non tanto per i commerci come un tempo, ma piuttosto per ammirare le bellezze della città o per assaporare il divertimento nel paesaggio montano circostante. Un anfiteatro di montagne imponenti fa da cornice alla località, regalando panorami mozzafiato su vallate e boschi, costellazioni di antichi borghi e sentieri da scoprire.

Gli abitanti di Landeck sono circa 8 mila, ma nei periodi turistici diventano molti di più gli occhi puntati su questi scenari magici, godibili da un’altitudine di 817 metri: sono numerosissimi, infatti, i visitatori che scelgono di passare una vacanza qui, alla scoperta del patrimonio storico-artistico ma anche delle vicine piste da sci. A dominare l’abitato c’è il simbolo della città, il castello medievale di Landeck, riportato sullo stemma cittadino e sede di un importante museo regionale, di una galleria d’arte e di un vivace centro eventi. Fondato su una rocca affacciata al fiume Inn all’inizio del XIII secolo, utilizzato per un certo periodo come palazzo di giustizia dai Conti del Tirolo, oggi ospita nell’arco dell’anno manifestazioni, rassegne e concerti di vario tipo.

Ma il bello di Landeck sta anche nel suo contorno, fatto di percorsi escursionistici e montagne grandiose, verdeggianti o candide e lucenti a seconda della stagione. Durante i mesi estivi vale la pena di vedere il Zammerloch, una gola naturale in cui scrosciano delle splendide cascate, da esplorare tramite il sentiero didattico che conduce sino al Kronburger Tobel, passando per la cascata Kronburger. Il paradiso degli avventurieri è però il Parco Naturale Kaunertal, dove ci si può dedicare al parapendio, alle gite in canoa, all’equitazione o alla pesca, ma anche al relax sulle rive dei tre laghi balneabili o al rafting lungo il fiume. Chi si accontenta di contemplare la natura in attività più rilassanti può darsi alle semplici passeggiate, sempre indimenticabili, oppure noleggiare una mountain bike e pedalare con calma lungo i sentieri appositamente segnalati.

In inverno, quando la neve cosparge di glassa bianca le montagne, ci si può divertire nel comprensorio sciistico Venet, che con la sua telecabina, le tre seggiovie e i numerosi skilift accompagna gli sportivi alle splendide piste da sci, ma anche da sci di fondo e slittino. E nelle vicinanze, a dire il vero, ci sono altre due zone sciistiche rinomate: accanto all’area Venet, con i suoi 22 km di discese a 2212 metri di quota, ci sono il Tobadill, perfetto per principianti e bambini, e il carosello Ski-6.

A garantire una neve perfetta, da ricamare con gli sci o con la tavola nelle discese più adrenaliniche, oppure durante una discesa rilassante e panoramica, contribuisce anche il clima freddo della zona: gli inverni rigidi preparano le aree sciistiche alla perfezione, e le estati sono abbastanza fresche da rendere piacevoli le passeggiate in mezzo alla natura. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -7°C a una massima di 1°C, mentre in luglio si passa dai 13°C ai 25°C. A guastare il clima estivo sono però frequenti i temporali, che fortunatamente non stazionano a lungo sul centro di Landeck: i mesi più piovosi sono proprio giugno e luglio, con una media di 19 giorni piovosi ciascuno.

Con un clima così l’inverno diventa ancora più suggestivo, e si apprezza davvero l’atmosfera incantata delle feste natalizie: oltre ai mercatini distribuiti per le vie cittadine, il paese ospita un evento speciale all’interno del Castello. L’Avvento al Castello di Landeck comprende una bella mostra di presepi antichi e moderni, oltre al famoso Zangerl-Krippe, uno dei più grandi presepi meccanici di tutta l’Austria. Da dicembre alla fine di gennaio la voglia di festa contagia tutti in ogni angolo del borgo, diffondendo nell’aria il profumo delle caldarroste e dei dolci speziati tipici della cucina locale.
Tra i prodotti più rappresentativi c’è il Loden, il tessuto inventato dai contadini nell’XI secolo e molto amato per la sua robustezza. Prodotto direttamente a Landeck fino agli anni Novanta del secolo scorso, oggi è un apprezzato souvenir da acquistare nelle botteghe o nelle bancarelle, in ogni possibile variazione di colore.

Per arrivare a Landeck si possono valutare diverse opzioni. Chi viaggia in auto e viene dall’Italia può attraversare il valico del Brennero per Innsbruck, prendendo l’autostrada A12 in direzione Bregenz, uscendo a Zams e seguendo le indicazioni fino alla meta. Il moderno aeroporto di Bolzano si trova a 132 km, mentre quello di Innsbruck è a soli 104 km.

Dove sciare?

Da Landeck sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 6 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Hochzeiger - Jerzens Fine stagione (a 15 Km), il comprensorio sciistico Kappl Fine stagione (a 17 Km), il comprensorio sciistico St. Anton am Arlberg Fine stagione (a 23 Km), il comprensorio sciistico Ischgl Fine stagione (a 25 Km), il comprensorio sciistico Samnaun Fine stagione (a 27 Km) e il comprensorio sciistico Kaunertaler Gletscher Aperta stagione (a 30 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Hochzeiger - Jerzens.
» il Bollettino neve Kappl.
» il Bollettino neve St. Anton am Arlberg.
» il Bollettino neve Ischgl.
» il Bollettino neve Samnaun.
» il Bollettino neve Kaunertaler Gletscher.
  •  

 Pubblicato da - 25 Ottobre 2010 - © Riproduzione vietata

close