Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Bergen

Bergen, vacanza tra i fiordi della Norvegia

Pagina 1/2

Nonostante il clima di Bergen sia tra i più uggiosi e umidi dell'Europa, questa città norvegese adagiata lungo il Byfjorden merita una visita per i paesaggi spettacolari che l'abbracciano. Una città tutta da esplorare e da vivere, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, con alcune testimonianze storiche di grande importanza tra cui il celebre quartiere di Bryggen. Per toccare le attrattive principali di Bergen ci si può accontentare di una giornata. Tuttavia, solo allungando la vacanza di qualche giorno si assaporano davvero le atmosfere della città, che cambia volto a seconda della luce, e con una settimana a disposizione si apprezzano anche i numerosi musei.

Bergen si avvolge in modo spettacolare attorno al porto di Vagen, una profonda insenatura che separa il Bryggen, il quartiere storico di legno, dal centro più moderno della città. Per cogliere l'assetto urbano e ammirare il centro dall'alto è obbligatoria la salita al monte Floyfjellet. Si può utilizzare la storica funicolare del 1918 e, una volta sulla cima, scattare fotografie indimenticabili o avventurarsi per qualche sentiero tra i boschi e i laghetti intorno a Floyen.

Il Bryggen è il cuore storico di Bergen, e la serie di casette colorate che si affacciano sul Vagen sono forse lo scorcio più pittoresco della città. Il quartiere risale ai tempi della Lega Anseatica e dei commerci con la Germania: le belle costruzioni in legno con la facciata a timpano sono magazzini di origine medievale, in gran parte ricostruiti dopo un furioso incendio che li distrusse all'inizio del Settecento. Ora i magazzini si sono trasformati in ristoranti, negozi di souvenir, botteghe d'arte e bar. Nel Bryggen visitate il Bryggens Museum e la bella chiesa di Mariakirken.

Al confine del Bryggen e all'estremità del Vagen, nel cosiddetto Torget, c'è il bellissimo mercato del pesce di Bergen, una delle attrazzioni più famose della città. In fondo sono solo semplici bancarelle di pescatori, ma qui, anche nelle giornate più buie e piovose, la grande quantità di pesce, frutta, verdura e oggetti artigianali dà un tocco di colore alla città, in un clima da fiera paesana. Gustate il pesce direttamenete al mercato, nelle aree ristoro accanto alle bancarelle, con sedie e tavolini.
E' facile trovare studenti italiani che lavorano tra gli stand, e che vi proporranno deliziosi menù di pesce crudo o cotto a vapore. Merluzzo, sgombro, crostacei, ma anche carne di balena (per chi non prova rimorsi) sono le specialità del mercato, che hanno prezzi decisamente interessanti rispetto al normale costo della vita in Norvegia. Da vedere vicino al mercato del pesce, ad est del Torget, la chiesa di Korskirken e la austera statua di Larsen, con case bianche e celesti sullo sfondo.

Per le giornate di pioggia - che in Norvegia sono da mettere in conto - ci sono innumerevoli musei pronti a offrirvi un riparo e raccontarvi notizie interessanti su Bergen e dintorni. La lista è lunga: si possono citare, a titolo di esempio, il Bueckorps Museet (museo degli arcieri), il Bergen Kunstmuseum (museo d'arte di Bergen) con opere di Edvard Munch, il De Naturhistoriske Samlingee dedicato alla geologia, alla botanica e alla zoologia, con notevoli cetacei, il Bergens Siofartsmuseum sulla storia della navigazione e la vicina collezione del Kulturhistoriske Samlinger, il Lepramuseet, la Bergen Billedgalleri e tanto altro ancora.

Nella penisola di Nordnes, raggiungibile dopo una bella passeggiata attraverso il quartiere di Torgalmenningen, potrete godere degli scorci sul Bryggen ma anche visitare il bellissimo Akvariet, per la gioia dei bambini e degli adulti. Qui potrete assistere a interessanti lezioni didattiche pratiche su pinguini e foche, esplorare le vasche tattili dove provare l'emozione di accarezzare alcune specie viventi, e vedere una collezzione di una quarantina di vasche, ben curate e popolate di organismi marini e d'acqua dolce.
... Pagina 2/2 ...
Per gli amanti della musica segnaliamo la Grieghallen, una sala concerti moderna dove si esibisce con regolarità la filarmonica di Bergen e si tengono altre manifestazioni culturali, capace di ospitare fino a 1500 visitatori. E' qui che si tiene da oltre mezzo secolo il Festspillene, il Festival Internazionale di Bergen, nel periodo compreso tra maggio e giugno.

Info utili: come arrivare a Bergen e il clima

Per arrivare a Bergen si può volare direttamente all'aeroporto cittadino di Flesland, situato a poco meno di 20 km a sud della città. In alternativa si possono utilizzare i collegamenti navali, come ad esempio quelli con Stavanger e Haugesund, oppure arrivare direttamente da Oslo dopo avere superato le città di Hønefoss, Geilo e Voss. Da Bergen parte il celebre postale Hurtigruten che compie il suo percorso verso i fiordi del nord, compreso il celebre Geiranger fjord.

Il clima di Bergen si può riassumere in una frase: probabilmente pioverà. La città si affaccia sulla costa ed è protetta da elevate montagne alle sue spalle: l'aria umida del Mar di Norvegia viene bloccata dalle cime e scarica copiose piogge su Bergen, che in un anno superano mediamente il valore di 2.250 mm. I mesi più piovosi sono quelli autunnali, ma anche quelli primaverili, più secchi, hanno valori decisamente elevati, sempre superiori ai 100 mm al mese. Tuttavia le temperature sono miti anche in inverno, addolcite dall'azione del mare. Come in molte città norvegesi il periodo estivo è molto luminoso, con una notte breve (da mezzanotte alle 2 del mattino) dalla luce semi-crepuscolare. Presto si fa di nuovo giorno e vi è quindi concesso molto tempo per esplorare la città. Cogliete l'occasione per alzarvi presto e scattare magnifiche foto al Bryggen deserto.

Foto: Bergen Tourist Board
close