Cerca Hotel al miglior prezzo

Lofoten Islands, Norvegia. Crociera tra le isole dell'arcipelago

Lofoten, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Un arcipelago di rara bellezza: l'acqua cristallina del mar di Norvegia incontra la durezza primordiale delle rocce a picco, sotto un cielo nordico attraversato da nubi sfrangiate e raffiche di vento. Questa è l'essenza delle Lofoten, un gruppo di isole modellate nei secoli dall'azione del ghiaccio, dove l'ambiente incontaminato - aspro per chi ci vive - richiama ogni anno migliaia di visitatori.

La natura selvaggia e la genuinità della vita quotidiana basterebbero a incantare gli ospiti delle Lofoten. Ma meritano una visita anche la "capitale" Svolvær, città divenuta ricca grazie al fiorente commercio dello stoccafisso, il pittoresco villaggio di pescatori di Henningsvaer e il villaggio di Reine, incastonato tra montagne imponenti. Presso Lofotr e Borge sono stati ricostruiti un villaggio vichingo e una nave vichinga, proprio in corrispondenza di un antico insediamento vichingo. Da non perdere lo strettissimo fiordo di Nusfjord con le tipiche case di pescatori dette Rorbu, che si possono ammirare anche ad Å (spesso chiamata Å i Lofoten per non confonderla con altri siti omonimi), la località più occidentale dell'arcipelago, dove gli alloggi si stringono in un angusto fiordo di granito. Qui sorge un importante museo, il Tørrfiskmuseum, che racconta la storia dello stoccafisso e della lavorazione del merzullo.

Da vedere anche il villaggio di Maervoll nello Steinfjorden, con spettacolari montagne a ridosso del mare. Agli inizi del mese di luglio vi si tiene il celebre festival di musica da camera, il Lofoten Internasjonale Kammermusikkfest.

Info utili: quando andare alle Lofoten e come arrivare

L'arcipelago delle Lofoten è splendido in ogni stagione, ma il periodo migliore è quello compreso tra fine aprile e fine agosto. Da settembre l'offerta turistica cala, diminuiscono i visitatori e tanti musei e negozi di artigianato chiudono i battenti: questo può rendere le vacanze un po' più complicate, ma se amate la tranquillità potrete godere ancora meglio degli splendidi paesaggi locali.
Tenete poi conto del clima. Le isole Lofoten presentano un'escursione termica tipica delle alte latitudini: il sole è presente da aprile a settembre, e le temperature massime medie di luglio e agosto arrivano a 14-15°C, mentre le minime si aggirano intorno ai 9-10°C. Le precipitazioni sono piuttosto diffuse: piove mediamente per 15-19 giorni al mese, con valori minori durante l'estate.
Alle Lofoten si può ammirare il fenomeno del sole di mezzanotte. Ogni isola ha i suoi giorni di totale illuminazione, a seconda della latitudine, ma in generale può essere osservato tra la fine di maggio e metà luglio.

Per arrivare alle isole Lofoten ci sono varie possibilità. Le isole sono collegate alla terrarema da una serie di ponti lungo la strada E10, che si può imboccare a nord di Narvik. Narvik si raggiunge mediante la E6, la strada che risale verso nord da Trondheim, in direzione di Tromso e Nordkapp. Per abbrievare il viaggio si può scegliere di salire fino a Narvik, seguire la E10 e visitare le Lofoten fino a Moskenes, e da qui prendere il traghetto in direzione Bodo e rientrare a Trondheim, oppure fare il percorso inverso. Una ipotesi intermedia potrebbe essere quella di traghettare da Skutvik fino a Svolvaer.
Per chi vuole regalarsi una vacanza romantica, c'è sempre la possibiltà di giungere alle Lofoten a bordo dell'Hurtigruten, il mitico traghetto postale che fa la spola tra i fiordi della Norvegia, per una crociera davvero indimenticabile.

Cortesia foto: Enrico Montanari
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close