Cerca Hotel al miglior prezzo

Maiorca (Mallorca), cosa vedere nelll'isola delle Baleari

Maiorca, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Maiorca dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Maiorca (Mallorca, in spagnolo) è un paradiso di parchi naturali protetti, riserve naturali, fauna e flora endemiche, birdwatching.

Questo in parte sorprende chi vede in Maiorca, e più in generale nell'arcipelago delle Baleari, una meta turistica volta a un divertimento giovane, mondano e chiassoso, della quale Ibiza e Formentera sono universalmente considerate le rappresentanti di spicco.

In realtà Maiorca si distingue per la sua capacità di soddisfare le esigenze più specifiche e varie di un turismo ricercato.
L'isola si estende per 3.640 km² dai picchi rocciosi della Sierra de Tramontana, con i 1.445 metri di altezza del Puig Major e le ardite scogliere nord-orientali, scendendo tra suggestivi paesini adagiati su morbide colline che profumano di macchia mediterranea, attraversando la pianura centrale punteggiata di antiche case padronali e placidi mulini a vento, tra allevamenti e coltivazioni di ortaggi, viti, mandorli, agrumi ed ulivi, fino ai candidi litorali sabbiosi del golfo di Palma e all’arcipelago di Cabrera.

Con 850.000 abitanti, Maiorca è oggi anche la più popolosa delle Baleari.

Storia

Le sue radici preistoriche sono ancora oggi visibili negli incantevoli villaggi di Sòller e Valldemossa, ma la storia ha lasciato importanti tracce e invita ad un interessante turismo culturale grazie anche agli innumerevoli musei, come quello d’arte contemporanea, il Baluard, o la Fondazione di Pilar e Joan Mirò a Palma di Maiorca.

Abitata sin dall’antichità, Maiorca propone infatti pregevoli resti del passato (i più antichi dei quali sono stati datati al 5200 a.C.), e delle diverse epoche greca, fenicia e romana.
Dell’età medievale e moderna è testimone, invece, il suo capoluogo, Palma di Maiorca, che nasce nell’omonima baia.
Il suo bellissimo centro storico è ricco di punti di interesse storico e culturale, come la stupenda Cattedrale di Santa Maria, il Palazzo nobiliare dell’Almudaina, la Piazza Mayor, salottino a cielo aperto, il Castello di Bellver, imponente fortezza trecentesca dalla quale godere di vista panoramica sulla città e sul mare.

L’attitudine dei maiorchini a godersi i piaceri della vita era già nota ai cartaginesi, che reclutavano i soldati locali pagandoli, come da loro richiesta, esclusivamente con donne e vino.

Cosa vedere a Maiorca

Maiorca presenta una notevole tradizione gastronomica, che spazia dai piatti tipici spagnoli a quelli di mare, caratterizzata da alcune peculiarità quali l’ensaimada, la sobrassada e da ottimi salumi, formaggi e vini locali.

I variopinti mercatini e le botteghe che colorano le vie del capoluogo e dei pittoreschi borghi espongono diversi creazioni artigianali, tra le quali emergono accessori derivati dalla lavorazione del pellame, le tipiche calzature locali e soprattutto i bellissimi gioielli impreziositi dalle prestigiose perle artificiali di Maiorca.

Per chi non ha molto tempo da dedicare alla visita dell'isola consigliamo un semplice itinerario che si può percorrere anche in tre soli giorni: partenza da Palma per Andraitx, Estallenx e Valldemosa, dove si possono visitare la Certosa e Miramar. Si raggiunge quindi Sòller e si prosegue lungo la costa settentrionale fino a Pollensa (con eventuale gita a Capo Formentor) e ad Alcudia.
Di qui si ritorna a Palma attraverso Artà, Manacor, Felanitx (facendo una sosta per una visita al Santuario di San Salvador) e Santanyí, famosa per le sue spiagge.

Olte che durante la classica vacanza estiva, è piacevole anche visitare Maiorca fuori stagione per scoprirne gli angoli più remoti.

In ogni caso, qualsiasi sia la stagione del viaggio, l'isola vanta cale, calette e spiagge davvero uniche lungo tutta la costa, lambite da acque cristalline placide o più movimentate.
Scopriamo insieme quali sono le più imperdibili.

Le spiagge di Maiorca

Spiaggia di Cala Major (urbana)

Nonostante i 200 metri di lunghezza e gli 80 metri di profondità, questa spiaggia si consacra ogni anno come una delle più amate e frequentate da locali e turisti, vista anche la sua vicinanza alla città. Protetta dai venti, il mare rimane pressoché sempre calmo e quindi adatto anche alla balneazione dei più piccoli. La sabbia è fine e morbida, il mare di un azzurro trasparente e lungo il lido (o alle sue spalle) si trovano servizi quali docce, wc, lettini e ombrelloni. Una parte è lasciata libera e, sulla strada che la costeggia, si trovano tanti chiringuito in cui assaporare sangria e tapas, oltre a numerosi parcheggi, anche per disabili.
Selezionata perché: vicino alla spiaggia si trova il bellissimo Palazzo di Marivent, residenza estiva della Famiglia Reale.
Dove si trova: Cala Major si trova su Avenue de Joan Miró, 279, a Palma.

Spiaggia di Ca’n Pere Antoni (urbana)

Sabbia fine e mare azzurro-verde, sempre calmo, la Spiaggia di Ca’n Pere Antoni è lunga circa 735 metri e si trova nelle vicinanze della Cattedrale di Santa Maria, a circa un chilometro. Il lungomare che la costeggia è perfetto per chi vuole muoversi in bicicletta ed è costeggiato da locali e ristoranti, oltre a negozietti tipici. In parte libera, questa spiaggia è dotata anche di servizi come affitto sdraio/ombrelloni, wc, docce, punti ristoro. Sul lido, infine, si trova anche un ristorante molto gettonato, che cucina sublimi piatti della tradizione e ricette a base di pesce. Nei pressi del porto turistico Es Portixol, che dista appena 500 metri dalla spiaggia, c’è anche un comodo parcheggio.
Selezionata perché: dalla spiaggia si gode di una vista privilegiata sul Castello di Belver.
Dove si trova: Ca’n Pere Antoni si trova su Avenue de Gabriel Roca, 9, a Palma.

Spiaggia di Ciutat Jardì (urbana)

Altra spiaggia cittadina, Ciutat Jardì è la preferita, in assoluto, dalle famiglie maiorcane. Sita in una zona prettamente residenziale, la spiaggia è circondata da giardini nei quali si trovano anche molte aree gioco per i più piccolini. Composta da sabbia finissima e bianca, contornata da alberi e palme, il mare su chi si affaccia è calmo, limpido e di un bel colore azzurro chiaro e i fondali sono bassi. Accessibile anche ai portatori di diverse abilità, grazie a comode passerelle che conducono al lido e direttamente in acqua, Ciutat Jardì dispone di servizi di affitto lettini/ombrelloni, wc, docce e due ristoranti posti direttamente sulla sabbia. Oltre a tratti lasciati ad accesso libero, si segnala anche sul lungomare alle spalle della spiaggia ci sono anche comodi posti in cui lasciare la macchina.
Selezionata perché: La Boutique del Gelato, alle spalle della spiaggia, serve dei coni gelato imperdibili.
Dove si trova: Ciutat Jardì si trova su Street de Jaume Pomar i Fuster, a Palma.

Spiaggia di Cala Estància (urbana)

Protetta all’interno di un abbraccio roccioso, il mare risulta sempre calmo e piatto, con fondali bassi e trasparenti. La distesa di sabbia dorata propone servizi come punto ristoro, affitto sdraio e ombrelloni, docce e wc, oltre a una piccola porzione lasciata libera. Vicinissimo alla spiaggia si trova il Nautic Club of Sant Antoni de la Playa, una location che si consiglia di visitare per un aperitivo al tramonto. Sulla strada che la costeggia, poi, ci sono innumerevoli caffè, ristoranti, bar e negozietti, anche di artigianato locale, nei quali scovare e acquistare perfetti souvenir.
Selezionata perché: questa spiaggia è perfetta per fare snorkeling.
Dove si trova: la spiaggia di Cala Estància si trova su Street de Nanses, a Palma.

Playa de Palma (S’Arenal) (urbana)

A circa 4 km dal centro città, questa spiaggia è una delle più grandi di Maiorca e del capoluogo, con una lunghezza di oltre 4 km. Sita tra Palma e Llucmajor, è composta da sabbia bianca e finissima, lambita dal mare azzurro e quasi sempre abbastanza mosso (ecco perché è molto frequentata da surfisti e appassionati di kite-surf). Molti i servizi presenti direttamente sul lido: stabilimenti balneari, beach-club, ristoranti, punti ristoro, noleggio imbarcazioni, escursioni in barca e possibilità di andare a cavallo sulla spiaggia. Sul lungomare che la costeggia, infine, si trova comodamente parcheggio.
Selezionata perché: la spiaggia si vive anche di notte, nelle discoteche e nei locali a bordo mare.
Dove si trova: Playa de Palma si trova su Avenue de Bartomeu Riutort, a Palma.

Es Trenc, Campos

Sita lungo la costa sud di Maiorca, Es Trenc si trova inserita all’interno dell’Area Naturale Protetta di Es Trenc-Salobrar de Campos. Lunghissima (circa 10 chilometri), impreziosita da morbida e fine sabbia bianca, la spiaggia è lambita da acque pure e cristalline ed è, per la maggior parte, libera, anche se non mancano, qua e là, servizi come punti ristoro e stabilimenti balneari. Una parte di questo lido, infine, è riservato ai nudisti. Lungo la strada che costeggia Es Trenc si trovano, poi, diverse possibilità di parcheggio.
Selezionata perché: è simile in tutto e per tutto alle migliori spiagge dei Caraibi, ma è molto più vicina da raggiungere.
Dove si trova: la spiaggia di Es Trenc si trova tra le località di Sa Ràpita e Colonia Sant Jordi.

Caló des Moro

Incredibilmente affascinante, inserita in uno scenario naturale selvaggio e incontaminato, questa caletta dalle dimensioni ridotte e circondata da alte scogliere a strapiombo sul mare azzurro limpidissimo. La distesa di sabbia, bianca, fine e morbida, è interrotta da alcuni grossi massi intorno ai quali nuotano pesci multicolori. Paradiso naturale, qui non sono presenti servizi di alcun tipo e anche parcheggiare l’auto non è semplicissimo. Bisogna infatti essere abbastanza fortunati da trovare spazi liberi lungo la strada sterrata che conduce alla cala.
Selezionata perché: sembra l’anticamera del paradiso.
Dove si trova: Caló des Moro si trova a sud del centro abitato di Es Llombards.

Cala Llombards

Caletta tranquilla, con sabbia bianca incorniciata da alte scogliere, Cala Llombards si trova nei pressi dell’omonima località ed è uno dei lidi preferiti dai locali che posseggono case vacanze nelle vicinanze. Il fondo basso e sabbioso è immerso in un mare limpido e trasparente, quasi sempre calmo. Alle sue spalle si trova un bella pineta nella quale trovare ombra e refrigerio nelle ore più calde, mentre ai lati della spiaggia sorgono i tipici capanni usati dai pescatori, molto pittoreschi a vedersi. In parte libera e in parte attrezzata, nei pressi della pineta si trova anche un comodo e ampio parcheggio gratuito.
Selezionata perché: vicino alla spiaggia si trova il famoso “Es Pontàs” (il ponte), una roccia levigata dal mare che assomiglia ad un ponte sommerso.
Dove si trova: Cala Llombards si trova a sud del centro abitato di Es Llombards, poco dopo Caló des Moro.

Cala Mitjana e Mitjaneta

Piccole, ma affascinanti, queste due cale sono tra le più belle del sud di Minorca, caratterizzate da sabbia bianchissima e mare caraibico. Entrambe incorniciate in grandi pinete profumate e protette ai lati da alte scogliere, gli scenari naturali in cui sono immerse sono incontaminati e selvaggi. Completamente libere, prive di alcun tipo di servizio, meritano di essere visitate per il meraviglioso colore del mare, ricco anche di vita sottomarina. A pochi metri dalle calette, infine, si trova il parcheggio libero.
Selezionate perché: sono spot ottimi per praticare snorkeling.
Dove si trovano: a sud della località di Cala Galdana, poco prima del centro turistico.

Cala Agulla

Bandiera Blu, questa caletta è parte dell’Area Naturale di speciale interesse nazionale delle Isole Baleari. Circondata da vaste pinete e immersa nella natura, lontano dai centri abitati, la spiaggia è composta da sabbia soffice e morbida, di un bel colore bianco, che si immerge nel mare turchese limpido e pulitissimo. I fondali sono bassi e dolcemente digradanti, ottimi per la balneazione anche dei più piccolini. Sia libera che attrezzata, sulla rena si trova anche un punto ristoro, mentre nelle vicinanze c’è un comodo parcheggio a pagamento.
Selezionata perché: il mare assomiglia a un’immensa piscina naturale, ideale per lo snorkeling.
Dove si trova: la cala si trova nella località omonima.

Cala Torta

Chiude la rassegna delle spiagge più belle di Maiorca, questa meravigliosa cala, posta lungo la costa nord-est dell’isola, nei pressi della storica cittadina di Arta. Inserita in un contesto naturale d’eccellenza, circondata da natura selvaggia e colline verdeggianti, Cala Torta è una bella distesa di sabbia dorata a grana grossa, lambita da acque pure e trasparenti, di color verde smeraldo. Fatta eccezione per un ristorante/bar posto direttamente sul lido, non ci sono altri servizi utili qui, ma ciò non deve scoraggiare gli esploratori, soprattutto quelli alla ricerca di natura incontaminata. Lungo il sentiero sterrato che conduce alla caletta, infine, è possibile lasciare la macchina.
Selezionata perché: piacerà a chi è appassionato di immersioni.
Dove si trova: Cala Torta si trova a circa 2 km dalla località turistica di Cala Mesquida.

Per ulteriorti informazioni rimandiamo alla lettura del nostro articolo dedicato alle spiagge più belle di Maiorca.

Come arrivare a Maiorca?

Quasi tutte le maggiori compagnie aeree hanno voli diretti per le Baleari dall'Italia.
In estate la disponibilità dei voli è sicuramente superiore, mentre in inverno è a volte necessario effettuare scalo a Barcellona.
Le isole sono collegate tra di loro con tratte aeree interne (ad esempio Iberia, Air Europa, Spanair e Air Catalunya).

L’aeroporto più importante è il Son Sant Joan, nei pressi del capoluogo Palma di Maiorca, che è anche il terzo scalo per traffico di tutta la Spagna.

Per chi sceglie di viaggiare via mare, ogni giorno partono da Barcellona traghetti che attraccano al molo di Palma. Dall'Italia non vi sono tratte dirette.

Per la bellezza e la varietà del paesaggio, a Maiorca diventa indispensabile l'automobile.
Da Palma partono tutte le strade che si irradiano nell'isola e sulle quali si possono organizzare gite quotidiane con splendidi itinerari.
Se la permanenza a Maiorca è superiore alla settimana, il trasporto dell'auto può essere conveniente; viceversa, è consigliabile il noleggio di un'auto sul posto.
  •  
28 Gennaio 2020 La Mostra sulla Disney al Mudec di Milano ...

Raccontare storie e creare universi incantati è indubbiamente arte ...

NOVITA' close