Cerca Hotel al miglior prezzo

Gli antichi mulini, il Paseo maritimo e le altre meraviglie di Maiorca

Maiorca, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Gli antichi mulini, che la notte vengono illuminati creando pittoreschi effetti di luce, e la maestosa cattedrale ebe inizio nel 1230, sono fra i richiami più affascinanti del panorama di Palma di Maiorca. La capita dell'isola, oltre ai ricchi monimenti, fra cui i Bagni arabi, il Consolato del Mar, il Palazzo di Almudaina, oltre alle bellezze naturali e all'invidiabile clima, offre tutte le risorse di una grande città moderna.

Palma, la capitale dell'isola, ha origini antichissime, essendo stata fondata dai Romani. Adagiata nel punto più profondo di una magnifica baia, è una città tipicamente marinara. I suoi edifici storici, le sue case biancheggianti e i suoi moderna alberghi si estendono lungo una grande insenatura marina di quasi 25 chilometri. Palma ha oltre centocinquantamila abitanti.

Baie e arenili (le tipiche calas, profonde e silenziose come fiordi norvegesi trasferiti nel sole del meditteraneo) circondano la capitale dell'isola. Uscendo da Palma verso ponente lungo l'incantevole Paseo Maritimo è un susseguirsi di spiagge protette da pini e colline , con colori e nature diverse: Cala Mayor. C'as Català, Magoluf e Santa Ponsa.

La costa settentrionale dell'isola è molto frastagliata. Strade di montagna, tortuose e con improvvise impennate, offrono una serie di stupende visioni panoramiche. Dopo aver percorso le spiagge a ponente di Palma, risalendo verso nord s'incontra Banalbufar, un piccolo paese che ha compiuto il miracolo di trasformare la montagna scoscesa a picco sulmare in una serie di geometriche e perfette terrazze. Pomodori e viti sono le risorse del paese. Piccoli alberghi, deliziosi per l'estrema pulizia, per la familiare cordialità dei proprietari e, soprattutto, per la gustosa semplicità della cucina, fanno di Banabulfar un'oasi particolarmente raccomandabile a chi voglia godere il mare e l'aria aperta senza spesa eccessiva, in un ambiente tranquillo.

La certosa di Valldemosa dista soltano 17 chilometri da Palma, in poche stanze di questa abbazia vissero un indimenticambile inverno (1838-39) Federico Chopin e la scrittrice George Sand. A Valldemosa nacque Santa Catalina Tomas.

La zona del Torrent di Pareis è una delle più selvagge e suggestive dell'isola. Il torrente scorre in un letto strettissimo, incassato fra due montagne rocciose che raggiungono i 1000 metri d'altezza. In certi punti l'oscurità è quasi completa per l'estrema vicinanza delle due pareti. Per raggiungere la foce del Torrent di Pareis, che s'allarga in un piccolo e pescosissimo laghetto prima di confluire nel mare, occrerre salire sulla più alta montagna di Maiorca e quindi inoltrarsi in un interminabile carosello di tornanti rocciosi.

Il Paseo maritimo è il lungo mare moderno di Palma, su cui si affacciano i grandi alberghi: vi si concentra la maggior parte del turismo di Maiorca. Nel dopoguerra Palma ha visto sorgere centinaia di nuovi edifici, costruiti secondo il criterio di accogliere più sole e più aria possibile. Ma Palma conserva intatte anche le memorie della sua antica tradizione. Nella parte alta della città si ritrovano le impronte del dominio arabo: l'Arco della Almudaina, ad esempio, che era una porta delle antiche mura, anteriori al 1229, l'anno in cui Maiorca fu conquista dai cristiani. Lo spendido panorama di Palma, è dominato dalla celebre Cattedrale, imponente costruzione di stile gotico che ha una lunghezza di 121 metri e una larghezza di 55. Fu ideata per esaudire il voto di Jaime I, il re cristiano che strappò l'isola agli arabi. La chiesa venne consacrata nel 1346. Sull'altura che sovrasta il porto e l'elegante Paseo Maritimo si eleva il castello di Bellver, costruito nel secolo XIV dal re Jaime II come dimora estiva e nel quale furono imprigionati nel corso dei secoli illustri personaggi spagnoli. Palme è il centro delle comunicazioni terrestri, marittime e aeree.

  •  

 Pubblicato da - 07 Gennaio 2009 - © Riproduzione vietata

close