Cerca Hotel al miglior prezzo

Ponte Immacolata: weekend tra terme e benessere

Pagina 1/2

Dicembre regala ai lavoratori (e non solo) il weekend lungo dell'Immacolata. Dopo quasi due anni dall'inizio della pandemia, ne abbiamo tutti davvero bisogno. Il ponte dell'8 dicembre 2022 è particolarmente interessante perchè offre la possibilità di staccare la spina per quattro giorni, da giovedì 8 a domenica 11 dicembre.

Può essere l'occasione giusta per ritemprare il corpo e lo spirito presso alcuni tra i migliori centri termali e benessere d'Italia. Per questo abbiamo selezionato una top ten di località termali dove concedersi una pausa salutare dallo stress della vita di tutti i giorni in occasione del Ponte dell'Immacolata.

1) Terme di Bormio (Lombardia)


In un'esclusiva cornice alpina, le terme di Bormio (in Valtellina) vi attendono in occasione dell'inizio della stagione sciistica per rilassarvi perfettamente dopo un'intensa giornata sulla neve per rigenerare le membra indolenzite.

2) Terme di Comano (Comano Terme, Trentino-Alto Adige)


Lo stabilimento di Comano, in Trentino-Alto Adige, utilizza le proprietà dell'acqua (bevendola, respirandola o immergendocisi) conosciute fin dal tempo dei Romani. Qui l'acqua è indicata per il benessere della pelle, ma anche per depurarsi e stimolare il sistema immunitario.
Ai piedi delle Dolomiti di Brenta, questo è un luogo in cui vivere una vacanza di relax a contatto con la natura.

3) Terme di Sirmione (Lombardia)

In una posizione magnifica sulla penisola che si protende nel bellissimo Lago di Garda tra i celebri luoghi cantati da Catullo, la cura del proprio corpo e benessere diventa occasione culturale, con la possibilità di visitare luoghi di grande suggestione, ricchi di storia e fascino naturale.
Sirmione è un ottimo punto di partenza per visitare le coste del lago e le cittadine di Desenzano, Gardone, Salò e Riva del Garda.

4) Terme di Abano (Abano Terme, Veneto)


Tra i colori autunnali e gli accuminati profili dei Colli Euganei, il benessere è di casa ad Abano Terme (provincia di Padova), specializzata nel fitness e nel wellness e famosa in tutta Europa per le sue calde sorgenti minerali legate all'antica attività vulcanica di quei luoghi.
Maggiori informazioni nel nostro articolo dedicato.

5) Terme di Salsomaggiore (Salsomaggiore Terme, Emilia-Romagna)


Le Terme di Salasomaggiore, in provincia di Parma, sono celebri per i fanghi curativi (le acque salsobromoiodiche).
Se ciò non dovesse bastare, al benessere delle terme si aggiunge il gusto della cucina emiliana per un weekend da bongustai.

6) Terme di San Vittore (San Vittore di Genga, Marche)


Le Terme di San Vittore, nei pressi delle strette valli della Gola della Rossa e di Frasassi, nel cuore delle Marche, vi accolgono con strutture all'avanguardia e con lo splendido territorio carsico reso celebre dalle Grotte di Frasassi, che possono fornire un piacevole break naturalistico a un soggiorno di benessere.


... Pagina 2/2 ...

7) Terme di Montecatini (Montecatini Terme, Toscana)


Lo stabilimento termale Tettuccio di Montecatini ha una grande tradizione. È famoso nel mondo da più di duecento anni grazie alla qualità delle sue acque. Il benessere inizia proprio dal bere sano; Montecatini Terme è il posto giusto, perché la sua fonte termale ha importanti proprietà terapeutiche.

8) Terme di Saturnia (Toscana)

Al tempo dei Romani, ma ancor prima degli Etruschi, Saturnia (provincia di Grosseto) era un riferimento per il benessere grazie alle sue acque minerali calde, che addirittura consentono il bagno all'aperto anche nelle fredde giornate di dicembre e gennaio in una deliziosa seduta rilassante tra le acque fumanti. Ancora oggi le terme libere di Saturnia sono tra le più conosciute e apprezzate del mondo; per questo le sue vasche a 37°C sono spesso affollate.

9) Terme di Fiuggi (Lazio)


A Fiuggi (provincia di Frosinone) la salute iniza dalla tavola e soprattutto dal bere; qui infatti sgorga una delle acque più pregiate tra gli stabilimenti termali italiani. L'offerta alberghiera è vasta, tanto da essere una delle località termali meglio organizzate dal punto di vista della ricettività turistica.
Maggiori informazioni nel nostro articolo dedicato.

10) Terme di Ischia (Campania)


Avevamo preparato questo articolo nelle settimane scorse, prima della frana che il 26 novembre 2022 ha colpito l'isola. Raccontavamo di come anche fuori stagione le terme di Ischia fossero un grande richiamo per i turisti sull'isola campana per trascorrere un weekend completamente dedicato alla cura del proprio corpo.
La località è famosa nel mondo per le sue acque termali, generate all'interno delle viscere di questa isola vulcanica, già famosa nell'antichità per le proprietà benefiche delle sue acque. Al momento le strutture a Forio e a Casamicciola non sono agibili (foto Hotel Grazia, Ischia). Per questo suggeriamo di valutare altre opzioni, magari scegliendo tra gli stabilimenti termali della Campania.
01 Febbraio 2023 Inverno in Val Gardena: escursioni sulle ...

A circondare i tre borghi montani di Santa Cristina, Ortisei e Selva di ...

NOVITA' close