Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento Piscine termali dell'Hotel Leonardo da Vinci, Abano Terme

Associate all'Hotel di Lusso Leonardo da Vinci Terme&Golf, le Piscine termali di Abano Terme offrono pacchetti anche ai normali visitatori. Qui è possibile ammirare l’acquario gigante con cromoterapia e vivere il benessere delle Grotte Termali.

Le Piscine termali Leonardo da Vinci rappresentano la sezione curativa e Spa/Wellness del vasto complesso alberghiero-termale dell’Hotel Leonardo da Vinci Terme&Golf, prestigiosa struttura ricettiva a quattro stelle di Abano Terme che, come la quasi totalità degli alberghi di maggior pregio del comprensorio di Abano e Montegrotto è fornito di impianti idrotermali alimentati con le preziose acque salso-bromo-iodiche del Bacino Euganeo, ottime anche per la produzione del fango termali per cui le Terme Euganee sono famose in tutto il mondo.

Storia dello stabilimento termale

I ritrovamenti archeologici testimoniano la presenza di una località termale sfruttata a scopo curativo dagli antichi abitatori Veneti già attorno all’VIII-VII secolo a.C. L’insediamento, di nome Aponus (da cui poi “Abano”) sorgeva nell’area di un laghetto termale, di circa 2 km quadrati di estensione, posto nell’attuale comune di Montegrotto, compresa fra gli attuali Monte Castello e Monte San Pietro. Il ritrovamento di numerose offerte votive consistenti in vasi, coppe, tazze e bicchieri, oltre alla presenza di alcuni ex voto in bronzo riproducenti parti del corpo, consente di ricavare in maniera chiara il valore sacrale e taumaturgico assegnato a queste acque, i cui intensi vapori sulfurei, oltre che risanare, dovevano di per sé apparire un fenomeno sovrannaturale.

Col nome di Aponus viene identificata sin dall’antichità non solo la zona termale, ma anche il nome della divinità che si riteneva presiedesse alla valenza curativa delle acque. Il nome di tale divinità, di epoca romana, viene oggi ricondotto nella sua etimologia a “à-ponos”, cioè “senza dolore”, mentre non si conosce il nome originario della precedente divinità veneta, dal nome probabilmente simile ma per derivazione primigenia probabilmente dalla radice indoeuropea “ap” nel senso di “acqua”. Con ogni probabilità l’originale parola veneta identificava sostanzialmente “il dio dell’acqua (salutifera)”.

Le acque termali di Abano furono molto apprezzate dai Romani. Vengono citate infatti da autori come Claudiano, che su di esse scrive “senza danno fanno recuperare il perduto vigore e si placa per il sofferente, che ritorna alla salute, la malattia”, e Svetonio, il quale ricorda come il giovane Tiberio, non ancora imperatore, si recasse a trarre auspici sulla imminente campagna bellica contro i Pannoni, lanciando dadi nelle acque di Aponus. La fonte dedicata al dio doveva quindi essere al centro di un santuario lustrale, che sorgeva probabilmente sul colle Montirone di Abano, dove è infatti stato rinvenuto un tempio dedicato alla divinità risalente al I secolo d.C..

Con l’epoca imperiale, le cosiddette aquae patavinae divennero una vera e propria meta di vacanza privilegiata per gli antichi Romani, come ritratto nel poemetto Aponus di epoca alessandrina scritto da Claudio Claudiano. Dopo la caduta dell’Impero Romano di Occidente, le acque della zona furono apprezzate anche da Teodorico, re degli Ostrogoti, che in una sua lettera, le definì “ornamento del mio regno, famoso in tutto il mondo”.

Per il ripristino delle terme e la ripresa delle attività curative si dovrà però aspettare il dominio della Repubblica di Venezia, nel Quattrocento, prodromo al rifiorire di uno splendore termale celebrato nel 1753 addirittura da Carlo Goldoni con una commedia musicata dal titolo “Le Terme di Abano”.

Acque e trattamenti termali

Le piscine del complesso alberghiero termale sono accessibili sia agli ospiti dell’hotel che ai normali visitatori grazie alla formula Day Spa. Si tratta di un servizio particolarmente curato, grazie al fatto che nel prezzo di accesso alle vasche alimentate con acqua termale del Bacino Euganeo ed ai numerosi giochi d’acqua proposti, viene inclusa tutta una serie di servizi aggiuntivi completamente gratuiti, quali il parcheggio, la connessione wi-fi più ombrelloni e sdraio.

Non è nemmeno obbligatoria la cuffia in piscina, soltanto non è consentito pranzare al sacco. Le piscine sono immerse ina una vasta area verde curata all’inglese e sono previste docce emozionali con cromoterapia e aromaterapia, ma l’attrazione principale dello stabilimento è l’acquario gigante con cromoterapia.

Peculiarità accattivante del complesso Leonardo da Vinci è che, incluso nel prezzo di accesso alle piscine, è compreso l’accesso libero alla zona della Grotte Termali, ambienti ipogei che ricostruiscono le atmosfere dei classici trattamenti antroterapici e che sono qui dedicati alla fruizione di servizi quali bagno turco, bio-grotta, vasca idromassaggio, cascata di ghiaccio, doccia a secchio, doccia emozionale, cromo-aromaterapia, lettini automassaggianti e cascate di acque termale.

Presso l’impianto Leonardo da Vinci vengono erogate anche le tradizionali cure termali che impiegano le acque minerali salso-bromo-iodiche ipertermali del Bacino Euganeo, utilizzate per inalazioni, balneoterapia e anche per la maturazione del pregiato fango termale con il quale vengono effettuati gli impacchi nell’ambito della lutoterapia.

Informazioni utili per visitare le Terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via Monteortone, 46 - 35037 Monteortone · Abano Terme

tel. 049 993 9200
www.hldv.com


Come arrivare
In auto oppure moto e camper, si arriva prima a Padova, da cui poi si imbocca la Statale 250 delle Terme Euganee che conduce direttamente allo stabilimento termale con una piccola deviazione di un paio di kilometri.
Chi viaggi coi mezzi pubblici può invece scegliere fra il bus che dall’Autostazione di Padova fa capolinea ad Monteortone, a soli cinque minuti a piedi dallo stabilimento, in circa 45 minuti, oppure il treno dalla Stazione Fs del capoluogo fino alla Stazione di Montegrotto che dista cinque kilometri dalle Piscine Termali, percorribili in taxi o anche in bus.

Scopri gli altri Stabilimenti Termali del Veneto.