Cerca Hotel al miglior prezzo

Le terme libere delle Cascate del Mulino alle Terme di Saturnia

Le Cascate del Gorello, ovvero La cascata del mUlino di Saturnia č uno degli stabilimenti termali ad accesso libero pių famosi del mondo.

Le Cascate del Mulino sono i bagni liberi di Saturnia e rappresentano non solo il sito termale più famoso e apprezzato al mondo, ma anche uno dei bagni liberi più scenografici di tutte le Terme della Toscana, grazie all'avvicendarsi di più livelli di vasche termali naturali formatesi dal calcare in sospensione nelle acque.

Spesso questi bagni liberi vengono anche detti "bagni del Gorello" e si trovano nel cuore della Maremma Toscana, in piena campagna, a fianco dello stabilimento termale a pagamento che sfrutta a sua volta le medesime acque dei bagni liberi.

Storia dello stabilimento termale

I bagni di Saturnia sono sfruttati sin dai primordi della dominazione etrusca e rappresentano uno dei pochi casi di bagno termale utilizzato senza soluzione di continuità dall'epoca antica fino ai giorni nostri.
Gli antichi Etruschi chiamarono la località termale "Aurinia", in onore alla dea omonima cui veniva attribuito il miracoloso scaturire di queste acque medicamentose, mentre i Romani, una volta soppiantati i precedenti dominatori, latinizzarono il nome ribattezzando la località "Saturnia", legandone così la nascita alla leggenda secondo cui la preziosa sorgente sarebbe sgorgata dalla fenditura nel terreno provocata da un fulmine scagliato da Saturno.

Acque e trattamenti termali

Le terme libere di Saturnia sono utilizzate per i bagni termali, effettuati a scopo di relax: sono infatti una delle principali mete in Italia e nel mondo per il termalismo a carattere "ludico", grazie sia al calore e alla ricchezza di minerali delle acque che scorrono nel Gorello che al fascino del contesto e delle formazioni calcaree.

Se l'attività termale di base è godersi lo scorrere dell'acqua calda stando semplicemente immersi in una delle molte vasche calcaree, è possibile affiancare alcuni accorgimenti che arricchiscono l'esperienza termale sebbene gratuita, cioè raccogliere sul fondo delle vasche il limo che si deposita al passaggio delle acque termali per poi spalmarlo sulla pelle (anche sul viso), ottenendo uno scrub naturale che leviga e rende più elastica la cute; e passare ad intervalli di tempo non eccessivamente lunghi (dato che le acque sono molto calde) da un livello delle vasche ad un altro, in modo da alternare l'immersione in acque di temperature differenti, a seconda della distanza dalla sorgente, fino al letto inferiore del ruscello dove risultano più fredde.
L'alternanza di temperature differenti consente in pratica di replicare una sorta di thermarium romano "fai-da-te" e tuttavia molto efficace e non poi così diverso da quello dello stabilimento.

L'acqua termale che alimenta i bagni termali del Gorello sgorga in superficie alla temperatura costante di 37,5 gradi con un abbondante flusso di circa 500 litri al secondo. Oltre ad essere ricca di solfuri, solfati, calcio e magnesio, essa contiene una grande quantità di anidride carbonica libera ed è classificata come bicarbonato-alcalino-terrosa.

L'acqua sorgiva di Saturnia deve la sua peculiare ricchezza di minerali al percorso di profondità che effettua nelle viscere del Monte Amiata, per poi impiegare circa quarant'anni nel processo di filtraggio naturale che avviene, goccia dopo goccia, attraverso le micro-fessurazioni dei calcari cavernosi. Le sue specifiche caratteristiche la rendono adatta al trattamento di patologie ed inestetismi della pelle (grazie all'elevata concentrazione di zolfo). Agisce inoltre come vaso-dilatatore sull'apparato cardio-circolatorio, riducendo la pressione arteriosa, svolge azione depurativa e antiossidante sul fegato e possiede inoltre caratteristiche antisettiche ed esfolianti che ne fanno un valido ausilio per un peeling naturale e come detergente.

Informazioni utili per visitare le terme

Consigli di viaggio
Il momento migliore per venire alle Cascate del Mulino è rappresentato dai periodi "fuori stagione" e, preferibilmente, infra-settimana. Oltre che gratuite e ad accesso libero, infatti, le Terme di Saturnia sono molto conosciute, quindi soprattutto d'estate e nei week-end il luogo risulta molto affollato, rumoroso, e bisogna aspettare molto prima di trovare una vasca libera in cui immergersi: i posti migliori vanno infatti a ruba sin dalle prime luci dell'alba.

E' inoltre importante portarsi dietro tutto il necessario per cambiarsi e, se non ci si vuole spostare, anche per mangiare: la zona circostante è sicuramente turistica e quindi provvista di ristoranti, ma bisogna comunque prendere la macchina e fare diversi km, ed è comunque difficile trovare una soluzione per un pranzo veloce.
Bisogna inoltre stare ben attenti a dove si parcheggia: il posto non manca, dato che siamo in piena campagna, ma se vi capita di parcheggiare a bordo strada o comunque in divieto di parcheggio, è molto probabile prendere una multa.

Periodo e orari di apertura
I bagni termali sono accessibili liberamente e gratuitamente tutto l'anno, senza restrizioni.

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via di Follonata, loc. Saturnia - Manciano (GR)

tel. 3209071566 (Manciano Promozione)

Maggiori informazioni: sito

Come arrivare
Le terme libere delle Cascate del Mulino di Saturnia si raggiungono:

• con un mezzo proprio (auto, moto, camper etc.): bisogna immettersi, sia provenendo dalla costa tirrenica (Albinia) che dall'entroterra (Acquapendente) sulla Strada Regionale 74 della Maremma, da percorrere fino a Manciano. Da qui ci si dirige verso nord in direzione Montemerano, raggiunto il quale si trovano le indicazioni per le Terme di Saturnia
• con i mezzi pubblici: da Orbetello o Albinia si usa il servizio di bus locali della R.a.m.a. per arrivare fino a Manciano, da dove si prende la coincidenza con il bus che porta alle Terme
15 Dicembre 2017 Il Presepe Vivente di Sutri

Il Presepe Vivente di Sutri è pronto a regalare il proprio incanto ...

NOVITA' close