Cerca Hotel al miglior prezzo

I laghi balneabili della Lombardia: i pił belli da visitare

In Lombardia manca il mare, ma dal canto suo può vantare, sul proprio territorio, la presenza dei più grandi laghi italiani: Lago di Garda, Lago Maggiore e Lago di Como, oltre al Lago d'Iseo che, seppure più piccolo, è considerato tra i più belli per il turismo balneare.

Non sono questi, tuttavia, gli unici laghi che si possono visitare: in una regione dove si trovano al tempo stesso le Alpi e la Pianura Padana, è normale che la natura abbia dato vita a numerosi specchi d'acqua davvero spettacolari.
Se volete godervi questi posti vi forniamo qualche idea, di seguito, con una lista dei laghi balneabili più belli della Lombardia.

Lago di Garda


Partiamo ovviamente dal più grande e famoso lago italiano, le cui sponde toccano anche il Trentino-Alto Adige e il Veneto.
Sul versante bresciano si susseguono deliziosi paesini come Desenzano del Garda, Sirmione, Salò o Limone sul Garda e tante occasioni per effettuare escursioni in bicicletta lungo il suo perimetro.
In estate il lago richiama molti turisti da tutta Europa, ma anche tanta gente del posto che cerca refrigerio dal solleone; l'acqua è infatti sufficientemente pulita e invitante per un bagno o per un giro in pedalò e le sue spiaggette di sassi ottime per la tintarella. Ne parliamo più approfonditamente nel nostro articolo dedicato alle spiagge più belle del Lago di Garda.

Lago d'Idro


Sempre in provincia di Brescia, un piccolo lago di neanche 11 km² a poca distanza dal Lago di Garda: è probabilmente proprio la vicinanza a questo che gli impedisce di essere maggiormente sfruttato turisticamente, ma forse è meglio così.
Il Lago d'Idro, infatti, è un'oasi di pace in qualsiasi stagione, anche in estate: le sue acque sono state dichiarate balneabili e vi si praticano anche sport come la vela, il canottaggio, il windsurf e il kitesurf.
Sulle sue rive sorgono campeggi e aree attrezzate per i picnic, mentre le spiaggette di erba e pietrisco sono un luogo ideale per rilassarsi.
Tra le caratteristiche positive del Lago d'Idro, inoltre, è da segnalare l'assenza di zanzare, tenute lontane da un costante venticello al pomeriggio e dal movimento naturale della corrente delle acque.

Lago d'Iseo


Rimaniamo nella zona del bresciano, al confine con la provincia di Bergamo: il Lago d'Iseo (o Sebino), è famoso per i paesini che si affacciano sulle sue rive, come Paratico, Sulzano, Iseo, Sale Marasino e Lovere, ma anche perché al centro del lago sorge la deliziosa Monte Isola, la più grande isola lacustre italiana.
L'organizzazione e l'accoglienza sono impeccabili: strutture ricettive, stabilimenti balneari e iniziative serali nelle varie località rendono sempre più piacevole la permanenza dei tantissimi turisti che in estate convergono da queste parti, alla ricerca di un tuffo e di un po' di relax sulle spiagge più belle del Lago d'Iseo.

Lago di Como


Famoso per la citazione manzoniana, vanta alcuni primati fisici come l'essere il lago più profondo d'Italia (418 metri nel punto massimo) e anche quello con il perimetro maggiore. Nel 2014 un famoso blog americano l'ha incoronato anche “lago più bello del mondo”.
Forse anche per queste caratteristiche, il Lago di Como – o Lario – è una meta turistica di grande richiamo durante tutto l'anno. In primavera e in autunno, ad esempio, molte persone amano fare un tour delle sue sponde per visitare le splendide ville storiche – tra cui Villa d'Este, Villa Monastero, Villa Omo o Villa Melzi d'Eril – antiche residenze e luoghi di villeggiatura della nobiltà, che da secoli sorgono in posizioni privilegiate sul lago.
In estate è però il desiderio di rinfrescarsi a prendere il sopravvento: non c'è che l'imbarazzo della scelta tra le spiagge più belle del Lago di Como, geograficamente suddiviso in tre rami, di cui quello sud-occidentale (altrimenti detto Lago di Lecco) fu decantato dal Manzoni.
Caratteristici borghi, mondanità, lidi attrezzati con stabilimenti balneari, spiagge libere, sport acquatici e grandi prati sui quali stendersi a prendere il sole: qualunque cosa preferiate, con questi paesaggi la formula è sempre vincente e ogni anno i turisti confermano il proprio apprezzamento.

Lago di Lugano


A differenza di quanto potrebbe suggerire il nome, il lago è in realtà parte svizzero e parte italiano.
La porzione orientale e un tratto della costa occidentale (oltre all'enclave di Campione d'Italia), si trova infatti sul territorio della Lombardia.
Il paese di Porlezza (CO), pochi km ad ovest di Menaggio, sul Lago di Como, in estate vede l'arrivo dei turisti che affollano la sua spiaggia, ma è possibile anche compiere escursioni nella natura visitando le spettacolari grotte di Rescia (comune di Claino con Osteno) e la bellissima adiacente cascata di Santa Giulia, alta quasi 80 metri.
Spostandosi nell'altra porzione italiana del lago, in provincia di Varese, le spiagge balneabili più gettonate sono quelle del Lido di Brusimpiano, dotato di bar e ombrelloni, e Lido Ponte Tresa (comune di Lavena Ponte Tresa).

Lago Maggiore


È il secondo lago italiano per dimensioni e si estende tra Lombardia, Piemonte e Canton Ticino (in Svizzera).
Sulla sponda lombarda diverse spiagge accolgono ogni anno i turisti: tra le più frequentate ci sono quelle di Maccagno, ma in realtà tutta la costa, da Colmegna di Luino fino a Zenna, è ricca di tratti balneabili, con spiaggette di tutti i tipi – dall'erba ai sassi, da quelle selvagge a quelle dotate di servizi – dove si può nuotare, prendere il sole o fare surf.
Più a sud, la spiaggia Le Fontanelle, nel comune di Germignaga, si trova proprio alla foce del fiume Tresa, dove questo sbocca nel lago.
Il cuore del turismo sul Lago Maggiore è però la cittadina di Laveno Mombello: ospita infatti un porticciolo da cui partono i traghetti per le altre località del lago e diversi edifici storici di grande interesse. In estate però i turisti cercano soprattutto refrigerio: le spiagge più frequentate sono quelle di Cerro e Ceresolo.

Lago di Monate


Il piccolo Lago di Monate (appena 2,5 km²) si trova tra la località di Ispra (sul Lago Maggiore) e il Lago di Varese, a pochissima distanza dai due specchi d'acqua. Poche centinaia di metri più a sud sorge anche il Lago di Comabbio, le cui acque però non sono considerate balneabili.

Sul Lago di Monate, invece, si trovano diverse spiagge private molto amate dalla gente del posto, come quella attrezzata di Travedona Monate (“L'Ultima Spiaggia”), che offre ombrelloni e lettini, mentre l'area più attrezzata con campi da gioco, lettini, pedalò, canoe e tavoli da pic-nic è quella del Larice Club, con ingresso a pagamento, presso Cadrezzate. L'unica spiaggia pubblica del lago è quella del Parco di Cadrezzate, dove ci si può rilassare al sole ma non è consentito fare il bagno.
  •